lunedí, 25 gennaio 2021

J70

J/70 Cup, il Peler conduce le prime quattro regate della serie: Notaro al top del ranking

70 cup il peler conduce le prime quattro regate della serie notaro al top del ranking
redazione

Dopo il no race imposto ieri dal maltempo, prende il via a Malcesine la seconda tappa della J/70 Cup, circuito organizzato da J/70 Italian Class e che per l’occasione ha richiamato sulla linea di partenza gardesana oltre trenta equipaggi da sette Nazioni. 

Il Peler, che si è mantenuto ben steso per tutta la giornata, seppur in lieve diminuzione nel corso del pomeriggio, ha permesso di completare quattro prove consecutive, il massimo previsto dal regolamento. 

La prima vittoria del giorno è andata a Cheyenne di Federico Strocchi, alla seconda partecipazione ad un evento promosso da J/70 Italian Class, che mette il sigillo anche all’ultima prova di giornata, chiudendo il Day 1 al terzo posto nella classifica generale. Il bullet numero due della serie è andato a Luca Domenici con la sua Notaro Team e il numero tre a J-Curve di Mauro Roversi, vincitore incontrastato della prima tappa dell’anno, svoltasi a inizio settembre sempre sul campo di regata di Malcesine. 

Grazie ai solidi parziali di 2-1-2-6, Notaro Team guadagna la vetta della classifica e il titolo di J of The Day, miglior barca di giornata. Segue al secondo posto Alice di Federico Leproux (5-9-7-3) e la già citata Cheyenne è medaglia di bronzo provvisoria. Chiudono la top-five J-Curve di Mauro Roversi (8-5-1-14) e Jeniale Eurosystem di Massimo Rama (6-14-5-10), a sua volta leader della classifica Corinthian.

La divisione riservata ai non professionisti vede al secondo posto Luca Tubaro con Aniene Young e Gianfranco Noè con White Hawk al terzo.

Le regate riprenderanno domani, giornata finale dell'evento, quando si potranno disputare fino a quattro prove.

 


26/09/2020 18:39:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

America's Cup: Patriot rientrerà solo per le semifinali

Le riparazioni del carbonio saranno effettuare in parte utilizzando boat builders locali per ricostruire i pannelli rovinati, in parte con lo shore team che si occuperà delle finiture

Vendée Globe: la roulette russa dell'Aliseo

Con l'evoluzione dell'anticiclone, sembra sempre più evidente che non sarà così facile e veloce per i leader collegarsi al treno a bassa pressione proveniente da ovest, con l'obiettivo di raggiungere alle Azzorre il SW favorevole

America's Cup: Ineos vince ma Luna Rossa ci ha provato

E’ stata una regata davvero spettacolare: la leadership è cambiata ben nove volte: un match race a 40 nodi con incroci ravvicinati, ingaggi, proteste. Tutto quello che si chiede a barche ed equipaggi dell’America’s Cup

America's Cup: nuovo programma per le eliminatorie della Prada Cup

Qualora INEOS TEAM UK dovesse vincere la regata di sabato, la prova di domenica sarà ridondante in quanto sarà già il primo classificato dei gironi eliminatori e accederà direttamente alla finale della PRADA Cup

America's Cup: in acqua con il terrore di una nuova scuffia

Nel caso una barca si ribalti durante una regata gli Umpires potranno fermare la prova subito dopo e il punto verrà assegnato all’avversario, senza aspettare che la barca riceva aiuti esterni

L'Europeo Laser Masters 2021 entra nel calendario del Circolo Vela Gargnano

In gara ci saranno gli Over 35 di tutto il Vecchio continente con un bel gruppo di ex velisti olimpici, con ancora tanta voglia di gareggiare con questo singolo, nella versione Radial anche categoria Femminile

Trofeo Jules Verne: timone rotto per Gitana 17 che fa rotta verso Cape Town

Non possiamo riparare un danno del genere in mare e non possiamo più usare il nostro timone. Lo abbiamo sollevato e ora stiamo navigando a babordo senza timone. Siamo al sicuro, ma non siamo in grado di andare veloce

Young Azzurra si prepara per gli impegni sportivi del 2021

Il team sarà impegnato nella Youth Foiling World Cup e nel circuito di regate della Persico 69F Cup

Vendée Globe: una poltrona per tre

Mancano solo cinque giorni, o meno di 2000 miglia, al termine della nona edizione del Vendée Globe e per i primi skipper il finale è ancora aperto

Itama, grandi emozioni

Contatto diretto con il mare, look mediterraneo e nuove motorizzazioni rafforzano il rinnovamento della gamma Itama

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci