mercoledí, 24 aprile 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nacra 15    regate    mini 6.50    ran 630    ufo22    swan    class 40    niji 40    melges 24    america's cup    interviste    guardia costiera    turismo    trofeo princesa sofia    cnsm    la duecento    foiling   

WINDSURF

Windsurf: Bruno Martini batte i record della RRD One Hour Classic

windsurf bruno martini batte record della rrd one hour classic
redazione

Si è disputata un’edizione perfetta della storica RRD One Hour Classic, regata organizzata dal Circolo Surf Torbole dal 1989 riservata alle tavole slalom pinna e dal 2018 foil, che mantiene la sua unicità nell’evoluzione dei tempi, con un’ora di gara, tra le due sponde del Garda Trentino (Ponale e Conca d’Oro) nella sfida di fare più giri possibili prima dello scadere del tempo. Talmente perfetta che il portacolori del Circolo Surf Torbole Bruno Martini ha battuto entrambi i record, sia pinna che foil: L'Ora” (il classico vento da sud dell’alto Garda) non fortissima, ma dritta è iniziata presto e via via aumentata, con cielo terso come quando c'è vento da nord; bella dritta nella direzione, sui 20-22 nodi nel primo pomeriggio quando alle 15 è partita la regata FIN, preceduta dalla Foil, che ne ha avuto un po' meno, ma è stata sicuramente migliore di sabato. E questa giornata perfetta, lo è stata anche per Bruno Martini, che trovando l’assetto ideale con tavola, vela e appendici, ha battuto il record sia nella prova FOIL, che PINNA.


Dopo un venerdì con un nulla di fatto e un sabato in cui si sono fatte sia la prova slalom pinna, che successivamente slalom foil, domenica è stata l’apoteosi, cancellando quanto fatto il giorno precedente sia in termini di tempi, classifiche, che come divertimento.

 

Prima di scendere in acqua per sfidarsi a suon di giri e lati, partecipanti e organizzatori si sono ritrovati sul prato del Circolo Surf Torbole per ricordare come ogni anno l’atleta Alberto Menegatti, primo italiano a conquistare le prime posizioni di Coppa del Mondo e prematuramente scomparso; ad Alberto è dedicata la manifestazione con il Trofeo assegnato al vincitore.

 

Domenica si è scesi in acqua prima con i foil, che continuano ad avere un’evoluzione tecnica rapidissima: padronanza del mezzo ormai totale e attrezzature sempre più performanti hanno permesso a Bruno Martini di strappare a Jordy Vonk, il record foil realizzato nel 2022, con 21 lati in 1h 01′; Bruno in 1h 04' 21" ha realizzato 22 lati, toccando la velocità massima di 31.10 nodi. Il record dello slalom pinna risale invece al 2018 e apparteneva allo stesso Bruno Martini, che in 1h 00'31" girò 19 lati; oggi, per 16 secondi è riuscito a superarsi, nonostante l'attraversamento del campo di regata del traghetto, passato proprio quando Martini stava girando la boa del Ponale a metà gara. Un'edizione davvero splendida, in cui ancora una volta Alberto Menegatti, l'atleta del Circolo Surf Torbole che ci ha lasciato troppo presto e a cui la One Hour è dedicata, da lassù ha mandato vento e tempo splendido. Quest'anno meno campionissimi, ma tanti giovanissimi, volti nuovi, che si sono divertiti: un gran bel segnale per il futuro. 


E veniamo alle classifiche, al di là dei due fantastici record, che non fanno invecchiare mai la One Hour: primo Under 20 slalom pinna il danese Noah Vinther, mentre nel foil ha vinto nella stessa categoria U20 l’atleta del Circolo Surf Torbole Jacopo Gavioli, in progressiva crescita. Tra le donne vince nei foil la ceka Kristyna Pinosova, nei pinna l'italiana Anna Biagiolini. Edoardo Thermes si è invece imposto nella prima edizione riservata anche ai Windsurfer, partiti insieme allo slalom pinna, ma sopravento. Per quanto riguarda i maschi da segnalare anche la velocità massima realizzata a 10 minuti dalla conclusione Slalom pinna dal tedesco Christian Hirscherberg, con la punta di 35.01 nodi (pari a 64,83 Km/h). Martini ha vinto nei pinna davanti a Malte Reuscher, terzo il primo under 20 Noah Vinther. Nella classifica Foil dietro al recordman Bruno Martini il francese Lucas Guiraud, primo nella gara di sabato. Terzo l’azzurro Daniele Benedetti. ph. Elena Giolai

 


27/06/2023 09:41:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caorle, La Duecento: già 90 barche a 15 giorni dalla partenza

A due settimane dal via de La Duecento, gli iscritti raggiungono quota 90 imbarcazioni, un record assoluto per la regata del Circolo Nautico Santa Margherita di Caorle che festeggia quest’anno la 30°edizione

America's Cup: anche Ineos Britannia è bellissima!!!

Rivelata la barca che tutti i fan britannici sperano abbia la migliore possibilità di vincere la 37ª America's Cup di Louis Vuitton in 173 anni di vani tentativi

Ufo 22: partita la Turbocup 2024

Imprevedibile Sebino, Pura Vida al comando prima tappa Turbocup '24.

Medaglia d’Oro al Valore Atletico per gli uomini del Moro di Venezia

Mercoledì 17 aprile alle ore 12.00, presso il Centro di Preparazione Olimpica Acquacetosa a Roma l’equipaggio de Il Moro di Venezia è stato insignito della Medaglia d’Oro al Valore Atletico alla presenza del Ministro dello Sport e i giovani Andrea Abodi

Gli Swan ripartono da Scarlino

ClubSwan Racing conferma le eccezionali sedi del 2024 per Swan One Design in giro per il Mediterraneo. La Rolex Swan Cup a Porto Cervo a settembre rappresenta il clou della stagione con l'atteso Swan One Design Worlds di ottobre

Marina Genova, dal 17 al 19 maggio 2024 il 2° Classic Boat Show

Dal 17 al 19 maggio il porto turistico internazionale Marina Genova ospiterà la seconda edizione del Classic Boat Show, il Salone dedicato alla marineria tradizionale che si svolgerà in contemporanea a Yacht & Garden

2.4mR, Jesolo: con fatica ma la spunta Antonio Squizzato

Il campione italiano in carica Antonio Squizzato non ha avuto vita facile in acqua, incalzato dall’atleta svizzero Urs Infanger, conquistando alla fine la vittoria con quattro primi e due secondi posti

Viareggio: Bonanno e Serravalle vincono il Campionato di Flotte Star 2024

A Viareggio si è concluso dopo quattro tappe la manifestazione proposta dalla Società Velica Viareggina. Le prime due prove del Campionato di Primavera Finn sono invece state vinte da Stefano Giaconi e da Italo Bertacca

Intervista al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai

L’intervista “live” di Gianni Loperfido dal Circolo ufficiali della M.M.I. a Roma, al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai durante il premio "Carlo Marincovich"

Melges 24, Trieste: il croato Razjaren si conferma leader

Nulla cambia in vetta alla classifica con il leader della prima giornata il croato Razjaren di Lukasz Podnieski che conferma e consolida il primato (2,2 i suoi parziali di oggi). Alle sua spalle si incendia la lotta per il podio

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci