sabato, 13 aprile 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

ilca 4    optimist    ocean globe race    barcolana    regate    cambusa    scuola    normative    iqfoil    ambiente    circoli velici    mini 6.50    niji 40    fincantieri    este 24   

SYDNEY HOBART

Rolex Sydney Hobart: il vincitore assoluto è Alive

rolex sydney hobart il vincitore assoluto 232 alive
Roberto Imbastaro

Alive, di proprietà di Phillip Turner e condotta dallo skipper Duncan Hine, è il vincitore assoluto della Rolex Sydney Hobart Yacht Race 2023. Il Reichel Pugh 66 è arrivato a Hobart il 28 dicembre alle 15:19:04, diventando così la seconda imbarcazione della Tasmania ad avere il proprio nome iscritto sulla leggendaria Tattersall Cup non una, ma due volte. "Abbiamo dimostrato che non è stato solo un caso vincendo due volte, e quindi entrare nei libri di storia è un onore", ha commentato Hine, alla sua seconda vittoria assoluta su questa barca in cinque anni, con il suo tipico understatement.

 

Preparazione, esperienza e conoscenza del territorio si sono rivelate preziose per l'equipaggio vincitore, dato che le condizioni lungo il percorso di 628 miglia nautiche hanno spinto al limite soprattutto le barche più piccole.

 

Alive ha scelto la stessa strategia dei maxi in testa alla flotta e si è diretta a est dalle Sydney Heads, con l'obiettivo di aggirare il peggiore dei fronti di tempesta e sfruttare il meglio del vento da est; una decisione non priva di preoccupazioni per lo skipper Hine. "È stato difficile, quando sei a più di 100 miglia a est della linea lossodromica e ti allontani dalla terraferma e stai attraversando la transizione e pensi 'tornerà mai come era previsto' su uno dei modelli".

 

Come molte delle 103 barche che hanno affrontato questa ardua avventura, Alive ha avuto la sua parte di rotture da affrontare. "Avevamo una vela in meno ed era la vela migliore per questa regata, l'abbiamo rotta il primo giorno, ma siamo rimasti aggrappati a URM. Se avessimo avuto la cima del fiocco avremmo potuto essere davanti a lei".

 

Dopo 48 ore di lotta contro gli elementi e di inseguimento dei rivali più vicini a URM Group, come spesso è accaduto nei quasi 80 anni di storia dell'evento, le ultime 10 miglia lungo il fiume Derwent di Hobart hanno decretato il vincitore finale di questa corsa d'altura. "Non ci eravamo accorti che la URM fosse nel fiume, pensavamo che fosse finita, l'abbiamo vista e abbiamo pensato: eccola. Sapevo cosa stava accadendo e che l'andamento del tempo da ovest avrebbe sostituito il vento da sud che stava scendendo lungo il fiume. Quindi il buco in cui sono caduti è ben noto a qualsiasi marinaio di Hobart".

 

A dimostrazione dell'importanza di una preparazione impeccabile e di una grande esperienza, la navigatrice di Alive Adrienne Cahalan, ex velista australiana dell'anno e ora alla sua 31esima Rolex Sydney Hobart Yacht Race, aveva un piano fin dall'inizio, ed era un buon piano.

 

"Ci siamo attenuti alla nostra strategia. Si cerca di prendere quante più decisioni possibili prima di lasciare il molo. Ma in questa regata, in particolare, c'erano molti scenari difficili, le cose cambiavano. Ma ho avuto la fortuna di lavorare con Stu Bannatyne e Gavin Brady, che hanno fatto molte regate intorno al mondo. Ne avevamo parlato in precedenza e siamo andati ad eseguirli, e questo ha dato i suoi frutti".


30/12/2023 13:00:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Palermo: conclusa la decima edizione della regata "Una Vela Senza Esclusi"

Si è conclusa oggi, Domenica 7 Aprile, la decima edizione della regata velica Una Vela Senza Esclusi, tappa del Campionato Regionale Vela Paralimpica Hansa 303 organizzato dalla Lega Navale Italiana - Sezione Palermo

Caorle: terminata una combattutissima "Ottanta"

Oryx Line Honour X2, Irina Xtutti. In ORC vittoria assoluta di Demon-X X2 e Farraway Xtutti

Ocean Globe Race: Translated 9 si ritira

Si sono riaperte le crepe nello scafo riparate a seguito di un urto con un oggetto sommerso e la barca si dirige verso il Portogallo pronta, se necessario, all'abbandono della nave

Circuito Nazionale Este24, il primo acuto è di Milù4 di Andrea Pietrolucci

Dopo una serie di weekend impegnativi dal punto di vista meteorologico, la flotta degli Este24 si è ritrovata a Santa Marinella per la nuova stagione, come sempre ricca di eventi e di novità

Niji40: partono in testa Alberto Riva e Andrea Fornaro

I due italiani sono ai primi due posti, con Acrobatica di Alberto Riva che precede di poco Influence 2 di Andrea Fornaro

Niji 40 finita per Matteo Sericano

Infortunio a bordo, Sericano e Tyrolit si ritirano dalla Niji 40 e puntano alle prossime regate. Matteo Sericano e Luca Rosetti hanno condotto la barca in porto a Gijon per consentire le cure a Giovanni Licursi che è stato trasferito in Ospedale

A Palma è l'Italia la "Princesa"

Vola la vela italiana a Palma di Maiorca con due ori e due argenti conquistati nel Trofeo Princesa Sofia

Garda: gran finale dell’OpenSkiff Eurochallenge #1e della regata Internazionale RS Aero

Nell'OpenSkiff under 15 la spunta il francese Ganivet, secondo Gianluca Pilia; il polacco Staron ha la meglio negli under 17. Francesca Ramazzotti, Elias Nonnis e Nick Craig sul gradino più alto del podio assoluto RS Aero 5, 6 e 7

Adriatica torna in Mediterraneo con un "occhio" all'ambiente

Adriatica, l’iconica barca rossa che ha dato vita a “Velisti per Caso”, di Patrizio Roversi e Syusy Blady, torna a navigare nel Mediterraneo e lo fa con “Le Vele del Panda”, progetto di WWF e Sailsquare, per la tutela e salvaguardia della fauna marina

Open Skiff Eurochallenge - RS Aero: primi due giorni favolosi con bel vento e sole

Prime posizioni internazionali con Italia, Nuova Zelanda, Gran Bretagna, Polonia, Irlanda leader nelle varie classi e categorie

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci