giovedí, 25 aprile 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nacra 15    regate    mini 6.50    ran 630    ufo22    swan    class 40    niji 40    melges 24    america's cup    interviste    guardia costiera    turismo    trofeo princesa sofia    cnsm    la duecento    foiling   

COPA DEL REY

Copa del Rey: nei GC32 vince Ineos Team UK

copa del rey nei gc32 vince ineos team
Roberto Imbastaro

INEOS Team UK si è aggiudicato il titolo dei GC32 alla 37 Copa del Rey MAPFRE, organizzata dal Club Nautico de Palma. Al termine delle 19 regate disputate in 4 giorni nella baia di Palma de Maiorca, il catamarano volante guidato dall'equipaggio britannico di Coppa America si è assicurato la vittoria con una prova d'anticipo, sebbene solo alla seconda partecipazione a un evento del  GC32 Racing Tour. 

Leigh McMillan, lo skipper che si era già aggiudicato il GC32 Racing Tour 2015, al timone della barca nera in luogo di Sir Ben Ainslie a Palma, ha commentato così la vittoria: "Abbiamo fatto delle belle partenze, portandoci avanti e tenendo la posizione." 

Alla vittoria nell'evento spagnolo di INEOS Team UK ha dato il suo apporto anche il campione olimpico di Finn di Rio 2016 Giles Scott in questo caso nel ruolo di tattico e del due volte campione di Coppa America Joey Newton. “Giles ha fatto alcune chiamate molto buone per tirarci fuori dal gruppo." Ha spiegato McMillan. “Abbiamo migliorato in termini di velocità. Il primo giorno sentivamo di dover recuperare un po', ci siamo sempre sentiti veloci in poppa, ma NORAUTO era meglio di noi di bolina. Abbiamo migliorato molto, imparando a conoscerci meglio fra noi, una cosa veramente importante." 

McMillan ha spiegato che è cambiato l'approccio del team, soprattutto quando il comitato di Regata, guidato da Stuart Childerley, ha optato per partenze di bolina invece che al lasco a causa di un vento da sud-ovest inferiore ai 10 nodi. "E' un fattore che cambia tutta la strategia. E poi dovevamo tenere d'occhio NORAUTO, che ci è rimasto incollato tutta la settimana. Dovevamo mettere in fienile i punti necessari a batterlo." 

Nove punti dietro NORAUTO di Franck Cammas è riuscito a mantenere la seconda piazza, che tuttavia ha segnato una battuta d'arresto nella sereie positiva dei francesi nel GC32 Racing Tour 2018. 

L'ultima giornata a Palma è stata segnata dal predominio dei team owner-driver, che hanno vinto tutte e quattro le prove del giorno: .film Racing dell'australiano Simon Delzoppo ha vinto la prima regata (e la seconda della serie), con una regata tutta in testa, mentre Zoulou del francese Erik Maris è aggiudicato altre due prove, dimostrando di essere tornato nello stato di forma eccellente dimostrato alla GC32 Lagos Cup in Portogallo dello scorso giugno. 

“Non siamo riusciti a fare buone partenze." Ha detto Erik Maris. "Ma abbiamo scelto la parte destra del campo e di bolina camminavamo bene. Il resto è dovuto a un buon lavoro dell'equipaggio. In questa flotta, la vita è molto più semplice quando ci si trova davanti, invece che nella pancia del gruppo." La vittoria nella seconda prova è stata infatti data dal fatto che il team di Maris è stato il primo a portarsi a destra nel primo lato di bolina. Mentre nella prova finale, è riuscito a prevalere sui connazionali di NORAUTO, malgrado una migliore prima parte dell'equipaggio di Cammas.  

Per il secondo anno consecutivo Zoulou (nome che deriva dai nomi delle due figlie di Maris, Zoé et Luna), ha vinto l'ANONIMO Speed Challenge, facendo registrare una velocità di 23.54 nodi, la migliore dell'intera regata. Maris ha quindi ricevuto in premio un orologio Anonimo Nautilo GC32 Racing Tour edition. “Prendiamo le prove di velocità molto seriamente, ci divertiamo e probabilmente abbiamo sviluppato una buona tecnica per la strambata." Ha spiegato il velista transalpino che ha dunque aggiunto un pezzo alla sua collezione di orlogi da polso.   

Oltre a INEOS Team UK e Zoulou, anche Argo dello statunitense Jason Carroll  ha chiuso in bellezza la serie spagnola, vincendo la terza prova ed essendo stato in testa per gran parte della seconda, che avrebbe vinto con facilità se non fosse incappato in una zona di vento leggero nell'ultimo lato. "Sembrava che la sinistra fosse meglio, ma forse non era il caso ieri." Carroll ha comunque detto di apprezzare sia l'evento che il campo di regata. "Il club, la città e la gente sono fantastici. E' una regata super."

Per il prossimo appuntamento il  GC32 Racing Tour 2018 ritorna in Italia con la GC32 Villasimius Cup nella parte meridionale della Sardegna, che è in programma dal 12 al 16 settembre prossimi. 

 


06/08/2018 14:40:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caorle, La Duecento: già 90 barche a 15 giorni dalla partenza

A due settimane dal via de La Duecento, gli iscritti raggiungono quota 90 imbarcazioni, un record assoluto per la regata del Circolo Nautico Santa Margherita di Caorle che festeggia quest’anno la 30°edizione

America's Cup: anche Ineos Britannia è bellissima!!!

Rivelata la barca che tutti i fan britannici sperano abbia la migliore possibilità di vincere la 37ª America's Cup di Louis Vuitton in 173 anni di vani tentativi

Ufo 22: partita la Turbocup 2024

Imprevedibile Sebino, Pura Vida al comando prima tappa Turbocup '24.

Medaglia d’Oro al Valore Atletico per gli uomini del Moro di Venezia

Mercoledì 17 aprile alle ore 12.00, presso il Centro di Preparazione Olimpica Acquacetosa a Roma l’equipaggio de Il Moro di Venezia è stato insignito della Medaglia d’Oro al Valore Atletico alla presenza del Ministro dello Sport e i giovani Andrea Abodi

Gli Swan ripartono da Scarlino

ClubSwan Racing conferma le eccezionali sedi del 2024 per Swan One Design in giro per il Mediterraneo. La Rolex Swan Cup a Porto Cervo a settembre rappresenta il clou della stagione con l'atteso Swan One Design Worlds di ottobre

Mini 6.50, l'altura sono loro!

Parte la Roma-Barcellona ed è la Classe Mini a tenter alto il vessillo della vela "dura". Pochi i partecipante nelle regate lunghe come la RAN 630 e la Roma; boom di presenze alla 151 Miglia

Intervista al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai

L’intervista “live” di Gianni Loperfido dal Circolo ufficiali della M.M.I. a Roma, al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai durante il premio "Carlo Marincovich"

Melges 24, Trieste: il croato Razjaren si conferma leader

Nulla cambia in vetta alla classifica con il leader della prima giornata il croato Razjaren di Lukasz Podnieski che conferma e consolida il primato (2,2 i suoi parziali di oggi). Alle sua spalle si incendia la lotta per il podio

Niji40: primo Xavier Macaire, secondo Alberto Riva

Poco meno di un'ora ha separato all'arrivo Acrobatica da Group SNEF. Alberto Riva e il suo equipaggio sono stati gli unici a tener bene testa al francese Xavier Macaire

Scatta domani da Trieste la stagione europea 2024 della classe Melges 24

26 i team iscritti a questo appuntamento in rappresentanza di 9 Nazioni (Germania, Gran Bretagna, Slovenia, Croazia, Danimarca, Svizzera, Austria, Ungheria, Italia)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci