giovedí, 25 aprile 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nacra 15    regate    mini 6.50    ran 630    ufo22    swan    class 40    niji 40    melges 24    america's cup    interviste    guardia costiera    turismo    trofeo princesa sofia    cnsm    la duecento    foiling   

ALTURA

Campionato Italiano Altura, ecco i vincitori

campionato italiano altura ecco vincitori
redazione

Si è conclusa quest’oggi l’edizione 2022 del Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura 2022, ospitata dal Marina Monfalcone e organizzata dallo Yacht Club Monfalcone. La quarta e ultima giornata di regata non ha visto lo svolgimento di alcuna regata per assenza di vento. Dalla classifica dopo cinque prove disputate nei tre giorni precedenti arriva il verdetto circa i nomi dei nuovi Campioni Italiani di Vela d’Altura 2022, premiati alla presenza del Presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre, arrivato oggi a Monfalcone.
 
Nel Gruppo 1, classe Regata, il titolo tricolore va allo Swan 42 Morgan V di Nicola de Gemmis (YC Barion) con alla tattica Paolo Montefusco e al timone Mario Zaetta. Per il team di Gemmis è il quinto titolo tricolore, il primo con la nuova barca. Morgan V precede l’altro Swan 42, Be Wild di Renzo Grottesi (YC Portocivitanova) timonato da Roberto Strappati con Michele Regolo alle chiamate tattiche. Terzo gradino del podio per Athyris, il Grand Solei 48 R di Sergio Taccheo (LNI Monfalcone), che si laurea Campione Italiano nella classe Crociera.
 
Nel gruppo 2, classe Regata, il nuovo Campione Italiano è il Corsa 915 di Alex Magnani (YC Cattolica) con Sandro Montefusco al timone affiancato alla tattica da Matteo Ivaldi. Doppia soddisfazione per Alex Magnani (a bordo impegnato all’albero) che è anche il costruttore del Corsa 915.
Medaglia d’argento per l’X35 Trottolina Bellikosa Race dell’armatore-timoniere Saverio Trotta (YCM Gargano) e terzo posto per l’altro X35, Extrema, di Andrea Bazzini (CV Ravennate) timonato da Michele Mazzotti con alla tattica Paolo Scutellaro
Extrema si laurea campione nella classe Crociera con Andrea Bazzini che può festeggiare insieme ai coarmatori Claudio Casali, Massimo De Zerbi, Paride Beseschi il quarto titolo italiano.
 
Nicola de Gemmis, armatore di Morgan V – “Per me è il quinto titolo e il secondo conquistato a Monfalcone, con cui sembra abbiamo un feeling speciale. Siamo arrivati a questo successo con una barca nuova con cui abbiamo cominciato a navigare solo a febbraio e questa vittoria dimostra che abbiamo fatto le cose al meglio. Nel nostro gruppo c’è grande sintonia, ogni problema è affrontato e risolto con grande spirito di squadra e questo è uno degli elementi determinanti per questo risultato”.
 
Sergio Taccheo, armatore di Athyris – “Una bella vittoria che nasce dal lavoro di un gruppo e di una barca che ha dimostrato prestazioni anche oltre alle mie aspettative. La vittoria nella prima prova del Campionato ci ha dato subito grande morale e ci ha permesso di scrollarci di dosso un po' di quella pressione che avevamo regatando nelle acque di casa. Siamo davvero felici”.
 
Alex Magnani, armatore di Sugar – “Per me una grossa soddisfazione aver conquistato questo titolo perché è un risultato che arriva davvero da lontano e dal fatto che ho riversato tutta la mia passione su questa barca, essendone il costruttore. Volevo questo risultato e ci ho provato portando a bordo due grandi campioni come Sandro Montefusco e Matteo Ivaldi che hanno stabilito una alchimia che ci ha permesso di conquistare questo importantissimo titolo”.
 
Andrea Bazzini, armatore di Extrema – “È sempre una grandissima emozione vincere un titolo come questo, per noi il quinto. Un titolo conquistato sempre con lo stesso gruppo di velisti e grandi amici e questo ha un sapore speciale. Ci aspettavamo condizioni tatticamente molto difficili qui a Monfalcone e così è stato, per cui è stato davvero un Campionato durissimo che abbiamo portato a casa contro grandi avversari”.
 
Francesco Ettorre, Presidente Federazione Italiana Vela – “Certamente un ottimo campionato questo appena concluso a Monfalcone con una buonissima partecipazione che denota come il mondo dell’altura stia sempre più crescendo. In questo senso è molto bello vedere, oltre a grandi nomi di velisti, anche tantissimi giovani avvicinarsi al mondo dell’altura e nuovi team al via. Un Campionato organizzato molto bene dallo Yacht Club Monfalcone e curato nei minimi particolari. Ci proiettiamo ora con grandi speranze verso il prossimo Campionato Italiano 2023 e insieme all’UVAI – Unione Vela d’Altura Italiana cercheremo di far crescere sempre di più il mondo dell’Altura”.
 
Loris Plet, Direttore Generale Yacht Club Monfalcone e anima organizzativa di questo evento:: - “Essere riusciti a riportare a cinque anni di distanza dall’ultima edizione del 2017 il Campionato Italiano di Vela d’Altura a Monfalcone è stato da un lato motivo di grande orgoglio e dall’altro un grosso impegno. Devo ringraziare di cuore tutto lo staff che giorno dopo giorno ha reso possibile lo svolgimento di un evento di questa caratura unitamente alle Istituzioni, al Marina Monfalcone, a tutti i partner che hanno accettato di condividere questo percorso. Il nostro Club è stato fortemente gratificato dalla qualità e dai numeri dei velisti che hanno scelto di raggiungere il nostro campo di regata. A tutti loro un abbraccio da parte del Club e un arrivederci a presto perché lo Yacht Club Monfalcone vuole offrire ancora occasioni di vela di questo livello”.


28/08/2022 19:20:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caorle, La Duecento: già 90 barche a 15 giorni dalla partenza

A due settimane dal via de La Duecento, gli iscritti raggiungono quota 90 imbarcazioni, un record assoluto per la regata del Circolo Nautico Santa Margherita di Caorle che festeggia quest’anno la 30°edizione

America's Cup: anche Ineos Britannia è bellissima!!!

Rivelata la barca che tutti i fan britannici sperano abbia la migliore possibilità di vincere la 37ª America's Cup di Louis Vuitton in 173 anni di vani tentativi

Ufo 22: partita la Turbocup 2024

Imprevedibile Sebino, Pura Vida al comando prima tappa Turbocup '24.

Medaglia d’Oro al Valore Atletico per gli uomini del Moro di Venezia

Mercoledì 17 aprile alle ore 12.00, presso il Centro di Preparazione Olimpica Acquacetosa a Roma l’equipaggio de Il Moro di Venezia è stato insignito della Medaglia d’Oro al Valore Atletico alla presenza del Ministro dello Sport e i giovani Andrea Abodi

Gli Swan ripartono da Scarlino

ClubSwan Racing conferma le eccezionali sedi del 2024 per Swan One Design in giro per il Mediterraneo. La Rolex Swan Cup a Porto Cervo a settembre rappresenta il clou della stagione con l'atteso Swan One Design Worlds di ottobre

Mini 6.50, l'altura sono loro!

Parte la Roma-Barcellona ed è la Classe Mini a tenter alto il vessillo della vela "dura". Pochi i partecipante nelle regate lunghe come la RAN 630 e la Roma; boom di presenze alla 151 Miglia

Intervista al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai

L’intervista “live” di Gianni Loperfido dal Circolo ufficiali della M.M.I. a Roma, al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai durante il premio "Carlo Marincovich"

Melges 24, Trieste: il croato Razjaren si conferma leader

Nulla cambia in vetta alla classifica con il leader della prima giornata il croato Razjaren di Lukasz Podnieski che conferma e consolida il primato (2,2 i suoi parziali di oggi). Alle sua spalle si incendia la lotta per il podio

Niji40: primo Xavier Macaire, secondo Alberto Riva

Poco meno di un'ora ha separato all'arrivo Acrobatica da Group SNEF. Alberto Riva e il suo equipaggio sono stati gli unici a tener bene testa al francese Xavier Macaire

Scatta domani da Trieste la stagione europea 2024 della classe Melges 24

26 i team iscritti a questo appuntamento in rappresentanza di 9 Nazioni (Germania, Gran Bretagna, Slovenia, Croazia, Danimarca, Svizzera, Austria, Ungheria, Italia)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci