mercoledí, 24 aprile 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nacra 15    regate    mini 6.50    ran 630    ufo22    swan    class 40    niji 40    melges 24    america's cup    interviste    guardia costiera    turismo    trofeo princesa sofia    cnsm    la duecento    foiling   

AMERICA'S CUP

America's Cup: Kiwi in testa ma i francesi hanno bussato un bel colpo

america cup kiwi in testa ma francesi hanno bussato un bel colpo
Roberto Imbastaro

Innanzitutto la buona notizia: i punti di Luna Rossa sono diventati sette, dopo che è stata accolta la protesta dell’equipaggio italiano al quale era stato comunicato solo alla fine della regata di aver anticipato la partenza.

Comunque una giornata non ideale, anche perché con il poco vento seguito al nubifragio di ieri, la regata si riassumeva in un solo significato: chi stava sui foil e chi cadeva preda delle onde. Al di là della spettacolarità di queste barche, questo è un limite che risulta poco sportivo, perché il più delle volte non coinvolge l’abilità dell’equipaggio, ma è causato dalla disposizione dei venti, specie quando leggeri, sul campo di regata.  

 

Gara 1 – Dopo un paio di tentativi,  il Comitato di Regata ha finalmente ottenuto una lettura del vento per un periodo di cinque minuti superiore a 6,5 ​​nodi per consentire alla regata di prendere il via sotto un cielo terso, una temperatura di 26 gradi e 7-8 nodi alla partenza. Emirates Team New Zealand è partita in ritardo di ben 20 secondi insieme a  INEOS Britannia che ha optato per una partenza mure a sinistra ed è caduta dai foil quasi immediatamente. Mentre gli americani e gli italiani viravano al limite verso sinistra, i Kiwi erano a tutta velocità mure a dritta e hanno incredibilmente incrociato davanti agli italiani prima di arrivare al limite sinistro ed eseguire una virata perfetta con un sacco di pompaggi aggressivi della randa per mantenere la barca sui foil. 

Tuttavia, la storia della tappa, e in effetti della regata, l’hanno fatta i francesi di Orient Express Racing Team che dopo una buona partenza a sinistra, hanno raggiunto il limite e poi navigato alla cieca, mantenendo sempre in volo. Una strambata ha poi portato gli italiani in testa mentre a bordo si lottava per mantenersi sui foil. Ma ben presto l'intera flotta è caduta dai foil e il comitato di regata ha accorciato il percorso a soli due lati. Con il vento calmato del tutto, è stata una regata a tre barche fino al traguardo con l'Orient Express al centro del campo mentre American Magic andava a destra e Luna Rossa giocava la sinistra.

Con la linea che si avvicinava velocemente, un cruciale duello di strambata a bassa velocità a sinistra/dritta, anche se senza contatto, con Luna Rossa ha visto gli italiani guadagnare una penalità per il raggio del foil troppo vicino mentre i francesi hanno strambato su mure a dritta con pochi metri prima di correre verso la traguardo. Di fatto ha consegnato la vittoria ai francesi che sono usciti per coprire gli americani, hanno strambato sulla loro linea a sinistra e hanno tenuto duro fino al traguardo assicurandosi una vittoria memorabile.

 

Gara 2 – Una regata straordinaria iniziata con cinque delle sei barche dislocanti e solo Alinghi Red Bull Racing sui foil ragion per cui ha costruito un enorme vantaggio mentre il resto della flotta sguazzava in dislocamento a velocità comprese tra 5 e 9 nodi. Alinghi Red Bull Racing volava a oltre 20 nodi attraversando il percorso da un confine all'altro per ridurre al minimo le manovre. È stata una tattica brillante e gli spettatori hanno trattenuto il fiato mentre effettuavano ogni virata, alzandosi in alto sui foil per cercare di evitare lo splashdown. Girando in velocità e continuando con l'intera flotta in modalità dislocante, questa è stata una regata che non sembravano mai perdere.

Tuttavia, all'improvviso Emirates Team New Zealand è riuscito a rialzarsi sui foil e all'improvviso si è riaperta la gara. Sembrava che Emirates Team New Zealand potesse navigare solo per il secondo posto, ma una virata intelligente, e ancora una volta fluida, li ha portati sulla layline e i Kiwi hanno girato senza intoppi circa 1200 metri dietro Alinghi Red Bull Racing sicura della loro prima vittoria nella 37esima Coppa. Ma ETNZ si è avvicinata rapidamente superando ALinghi e durante la virata finale, sono anche caduti dai foil ma, a soli pochi metri dalla fine, Nathan Outteridge è arrivato correndo sul lato sopravvento e il loro slancio li ha portati verso una vittoria improbabile ma assolutamente brillante ed eccezionale.


16/09/2023 23:37:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caorle, La Duecento: già 90 barche a 15 giorni dalla partenza

A due settimane dal via de La Duecento, gli iscritti raggiungono quota 90 imbarcazioni, un record assoluto per la regata del Circolo Nautico Santa Margherita di Caorle che festeggia quest’anno la 30°edizione

America's Cup: anche Ineos Britannia è bellissima!!!

Rivelata la barca che tutti i fan britannici sperano abbia la migliore possibilità di vincere la 37ª America's Cup di Louis Vuitton in 173 anni di vani tentativi

Ufo 22: partita la Turbocup 2024

Imprevedibile Sebino, Pura Vida al comando prima tappa Turbocup '24.

Medaglia d’Oro al Valore Atletico per gli uomini del Moro di Venezia

Mercoledì 17 aprile alle ore 12.00, presso il Centro di Preparazione Olimpica Acquacetosa a Roma l’equipaggio de Il Moro di Venezia è stato insignito della Medaglia d’Oro al Valore Atletico alla presenza del Ministro dello Sport e i giovani Andrea Abodi

Gli Swan ripartono da Scarlino

ClubSwan Racing conferma le eccezionali sedi del 2024 per Swan One Design in giro per il Mediterraneo. La Rolex Swan Cup a Porto Cervo a settembre rappresenta il clou della stagione con l'atteso Swan One Design Worlds di ottobre

Marina Genova, dal 17 al 19 maggio 2024 il 2° Classic Boat Show

Dal 17 al 19 maggio il porto turistico internazionale Marina Genova ospiterà la seconda edizione del Classic Boat Show, il Salone dedicato alla marineria tradizionale che si svolgerà in contemporanea a Yacht & Garden

2.4mR, Jesolo: con fatica ma la spunta Antonio Squizzato

Il campione italiano in carica Antonio Squizzato non ha avuto vita facile in acqua, incalzato dall’atleta svizzero Urs Infanger, conquistando alla fine la vittoria con quattro primi e due secondi posti

Viareggio: Bonanno e Serravalle vincono il Campionato di Flotte Star 2024

A Viareggio si è concluso dopo quattro tappe la manifestazione proposta dalla Società Velica Viareggina. Le prime due prove del Campionato di Primavera Finn sono invece state vinte da Stefano Giaconi e da Italo Bertacca

Intervista al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai

L’intervista “live” di Gianni Loperfido dal Circolo ufficiali della M.M.I. a Roma, al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai durante il premio "Carlo Marincovich"

Mini 6.50, l'altura sono loro!

Parte la Roma-Barcellona ed è la Classe Mini a tenter alto il vessillo della vela "dura". Pochi i partecipante nelle regate lunghe come la RAN 630 e la Roma; boom di presenze alla 151 Miglia

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci