sabato, 4 aprile 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

pirateria    press    regate    vendee globe    attualità    fiv    solitaire du figaro    porti    guardia costiera    pesca    trasporti    traghetti    j24    giancarlo pedote    cambusa    fincantieri   

MASCALZONE LATINO

Vincenzo Onorato guida Mascalzone alla Mezza Maratona di Napoli

vincenzo onorato guida mascalzone alla mezza maratona di napoli
Roberto Imbastaro

Il prossimo sabato 23 febbraio la Scuola Vela Mascalzone Latino ha scelto di partecipare in massa alla Family Run & Friends di Napoli, evento podistico non competitivo che anticipa di un giorno la Napoli City Half Marathon. A guidare la giovane e allegra “ciurma" di oltre 90 fra allievi e familiari ci sarà anche il presidente e fondatore Vincenzo Onorato, per la prima volta coinvolto in un’attività non nautica con i ragazzi della Scuola Vela, allo scopo di rendere ancora più partecipativa l’esperienza educativa dei ragazzi.

La Family Run&Friends è soltanto una della opportunità che Napoli Running offre per quanti vogliano correre all'aria aperta nella tre giorni dedicata al podismo da parte della Napoli City Half Marathon. Si comincia venerdì 22 con l'apertura dello sport Expo alla Mostra d'Oltremare dal quale si prevede il transito di ventimila persone tra podisti e accompagnatori nei giorni dell'evento. Sabato alle 11 la Family Run & Friends non competitiva tra i viali della Mostra. Domenica alle 9 il via alla mezza maratona con 7500 iscritti provenienti da quaranta nazionalità differenti. L'obiettivo agonistico è quello di correre sotto l'ora. Quello sociale di vivere una fantastica giornata dedicata al benessere tra i colori di questa città.

Questa attività si incastona idealmente negli obiettivi principali della missione della Scuola Vela Mascalzone Latino, che si propone di sostenere un percorso formativo attraverso l’insegnamento della vela e di attività marinaresche, parallelo e complementare a quello scolastico, di ragazzi di età compresa tra i 6 e i 18 anni provenienti da quartieri e situazioni di disagio sociale. Dopo tanti anni di attività e il progressivo raggiungimento dell’età adulta di molti allievi della prima ora, la Scuola Vela Mascalzone Latino ha inoltre recentemente iniziato a offrire anche altre attività che permettessero di “chiudere il cerchio” e garantirgli non solo le “basi”, ma reali strumenti e opportunità per un futuro concreto nel mondo del lavoro.

Ne è esempio il fatto che, nello scorso mese di gennaio, tre allievi “veterani” della Scuola Vela Mascalzone Latinohanno concluso i corsi di addestramento necessari all’imbarco erogati dall’Italian Marine Academy Technologies di Marina di Ischitella. Nell’ambito della prestigiosa accademia della navigazione napoletana, i nostri Claudio Napoletano, Roberto Lombardi e Matteo Tucci, due su tre provenienti dall’istituto nautico, hanno potuto arricchire la loro formazione con degli insegnamenti base e avanzati in temi, fra gli altri, di sicurezza, antincendio e soccorso, sia pratici sia teorici, che preparano i giovani al primo imbarco o comunque a mestieri nell’ambito portuale e delle compagnie di navigazione.

La durata degli insegnamenti sostenuti era di tre settimane in totale, spese con altri giovani e meno giovani, forse anche futuri colleghi: in qualche caso hanno avuto come “compagni” anche dei comandanti in servizio nell’ambito delle loro necessarie attività di formazione e perfezionamento professionali obbligatorie.

Si è trattato quindi di esperienze formative e professionalizzanti, che danno loro un titolo necessario per essere immessi nel mondo del lavoro marittimo. In sostanza, si tratta della naturale evoluzione del percorso auspicato per i ragazzi che partecipano alla Scuola Vela Mascalzone Latino, un naturale seguito di un’attività formativa che è iniziata spesso in tenera età, affiancando lo sport allo studio, inizialmente come gioco e successivamente come attività agonistica più seria. Un’attività diventata anche orientamento in molte casi verso le scuole di formazione nautica che, infine, aiuta i ragazzi a concretizzare il loro futuro, possibilmente e preferibilmente verso le infinite professioni legate al mare.

Giunta al nono anno di attività all’interno della Sezione Velica della Marina Militare di Napoli, la Scuola Vela Mascalzone Latino ha sinora erogato gratuitamente corsi gratuiti di avvicinamento alla vela a oltre 1.100 scolari. Nel 2019 sta formando 30 allievi nelle squadre pre-agonistiche e agonistiche a bordo di Optimist, Laser e 420, offrendo un totale di 30 ore di doposcuola formativo a settimana.

Vincenzo Onorato, presidente di Mascalzone Latino: «È davvero un grande piacere per me essere al fianco dei ragazzi nella piccola avventura della Family Run & Friends. Sarà un bel momento da vivere insieme per godere delle bellezze della nostra Napoli in una giornata speciale e, con l’occasione, far conoscere meglio alla città il nostro progetto. Ho sempre detto di essere un uomo di mare, con un amore smisurato per la vela. Il mare dev’essere anche una grande risorsa per i giovani di Napoli. Per questo ho creato la Scuola Vela, un porto sicuro per la gioventù di tanti ragazzi a rischio. Ci stiamo impegnando da anni non solo per seguirli durante l’età scolastica, ma anche per dargli un futuro: cerchiamo di coltivare futuri campioni di vela e, in ogni caso, offrire a tutti la possibilità di avviarsi a una professione che abbia a che fare con il mare».

Antonietta De Falco
direttrice della Scuola Vela Mascalzone Latino: «Siamo felici di avere il nostro presidente a fianco in una giornata che vedrà coinvolti allievi e familiari durante un evento che racchiude tre colonne portanti della nostra organizzazione: famiglia, amicizia e sport. Sarà proprio bello essere presenti come Scuola Vela Mascalzone Latino, visto che il nostro è un progetto rivolto alla crescita dei ragazzi anche attraverso l’attività fisica, quindi per noi è una gioia poterci divertire assieme e far conoscere il progetto in modo così diretto alla nostra città: dimostreremo che stiamo cercando di crescere dei cittadini più consapevoli, capaci di canalizzare le proprie energie in una prospettiva diversa da quella desolante dei “quartieri”, avendo invece una chiara idea del proprio futuro e un ruolo significativo nella propria bellissima Napoli».

 


20/02/2019 17:19:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

DPCM 1° aprile 2020: sospesi gli allenamenti anche per gli atleti professionisti

Dpcm 1° aprile 2020: sono sospese altresì le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, all'interno degli impianti sportivi di ogni tipo

Spadafora: ad aprile stop anche ad allenamenti atleti professionisti

"Estenderò la misura agli allenamenti, sui quali non eravamo intervenuti perché c'era ancora la possibilità che si tenessero le Olimpiadi". 400 milioni di euro allo sport di base e alle ASD

Mille per una Vela: la FIV lancia il primo trofeo interzonale di e-sailing

Cresce l'attenzione per la vela virtuale, con il riconoscimento degli e-sports da parte dello stesso Comitato Olimpico Internazionale, e il successivo passo da parte di World Sailing, la federvela mondiale, con l'introduzione dell'e-sailing

Pesca: come accedere ai contributi emergenza Covid-19

Misure per la pesca. Con la Guardia Costiera, operative le nuove procedure in favore delle imprese

Covid-19: Porto Venezia sospende i canoni per aiuto aziende

A Venezia l'Autorità di Sistema Portuale ha emanato una circolare rivolta alle concessionarie dei porti di Venezia e di Chioggia per sospendere il pagamento dei canoni demaniali fino al 30 settembre

Costa Diadema: cambia il porto di sbarco da Civitavecchia a Piombino

Lo scalo marittimo di Civitavecchia è affollato con ben tre navi da evacuare e a bordo della Costa Diadema c'è un caso sospetto

Guardia Costiera: l'impegno per l'emergenza Covid-19

Consegna di dispositivi di protezione individale anti covid a Cagliari, Palermo, Lamezia Terme e Bari

Vendée Globe, Covid-19: in quattro rischiano di non partire

Isabelle Joschke, Clément Giraud, Kojiro Shiraishi e Armel Tripon non hanno mai completato una regata oceanica e, come previsto dal bando di regata, non potranno essere alla partenza del Vendée Globe 2020

Assarmatori: sostegno urgente o i traghetti dovranno fermarsi

Scatta il conto alla rovescia per il blocco totale dei collegamenti dei traghetti che hanno incassato in questo mese 50 volte di meno con costi insostenibili

Solitaire du Figaro: a fine agosto 1.830 miglia intense e tattiche

C’è una ragionevole possibilità che la 51ma edizione de La Solitaire du Figaro 2020 possa disputarsi, con la sua partenza prevista per il 30/8, data al momento ancora fuori anche dalle più pessimistiche previsioni sulla diffusione del Covid-19

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci