mercoledí, 23 gennaio 2019

PORTI

Trasportounito (con Spediporto) alle Autorità: “Rimuovere il blocco del porto di Genova”

Immediata rimozione del blocco dei varchi del porto di Genova e ripristino della piena operatività dello scalo marittimo e dei suoi terminal in modo illegittimo paralizzati da una manifestazione e da uno sciopero non autorizzato e non annunciato.
L’Associazione dell’autotrasporto italiano, Trasportounito, scende in campo presentando un esposto denuncia a tutte le Autorità competenti contro il blocco in corso del porto di Genova, su un’azione attuata di 24 lavoratori della Compagnia Pietro Chiesa che - afferma Giuseppe Tagnocchetti segretario genovese di Trasportounito - hanno certo il diritto di difendere il loro posto di lavoro, ma non possono farlo bloccando l’economia di una intera città, del maggiore porto italiano, mettendo a repentaglio centinaia di operatori dell’autotrasporto e causando danni incalcolabili alla merce oltre che agli autotrasportatori e alla filiera logistica.
Con l’esposto, Trasportounito, non casualmente alleato con Spediporto, ovvero con la principale committenza dell’autotrasporto, chiede anche l’individuazione e la sanzione di quanti stanno provocando un fermo del tutto illegittimo, non annunciato e non attuato sotto le dinamiche di alcuna sigla sindacale, del porto.
Un blocco – sottolinea Tagnocchetti - che si colloca all’indomani del fermo sindacale, proclamato da Cgil, Cisl e Uil per rivendicare legittimamente più elevati standard di sicurezza dopo la tragedia avvenuta nel terminal Vte, e il fermo delle attività di autotrasporto che per le festività pasquali sarà anticipato a venerdì e proseguirà sino a lunedì. Circostanza che proprio oggi ha spinto le imprese di autotrasporto a inviare un maggiore numero di mezzi (oggi tutti bloccati nel ponente genovese) per garantire il rispetto degli impegni contrattuali.


28/03/2018 16:33:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Otranto: IV regata "Più Vela per Tutti"

Il campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ continua a singhiozzo per via del meteo che regala sempre condizioni estreme, bufere di vento o calma piatta

Invernale Riva di Traiano: pioggia e vento per due belle regate

Tevere Remo Mon Ile continua a dominare la classe Regata, mentre Malandrina non lascia spazio a nessun rivale in Crociera

Spindrift 2 partito per il Jules Verne Trophy

Per conquistare il Jules Verne Trophy devono tagliare il traguardo entro il 26 febbraio alle 11h 16h 16m 57sec UTC per battere il record, detenuto dal 2017 da Francis Joyon e dal suo equipaggio, di 40 giorni 23h 30m 30s.

Un mistero dietro il naufragio agli scogli della Meloria?

La Guardia Costiera indaga perché non convinta delle spiegazioni dello skipper francese. Imperizia o traffici illeciti?

Riva di Traiano: domenica riparte l'invernale

Nella classe regina, la Regata IRC, è Tevere Remo-Mon Ile la barca da battere

Ferretti Group protagonista al Boot 2019

Inizio d’anno sfavillante per Ferretti Group e le sue incredibili novità, svelate per la prima volta al BOOT, il più importante appuntamento nautico della stagione invernale, in programma a Düsseldorf dal 19 al 27 gennaio

FIV: stage Nacra 15 a Cagliari dal 7 al 10 febbraio

Il settore giovanile della Federazione Italiana Vela ha programmato, in collaborazione con la III Zona, a Cagliari presso il Windsurfing Club Cagliari, per i giorni 7-10 febbraio uno Stage per la classe Nacra 15

Trofeo Jules Verne: per Spindrift è record all'Equatore

Inizia bene il tentativo di Spindrift 2 di conquistare il Trofeo Jules Verne con un primo passaggio record all’Equatore, attraversato oggi 21 gennaio alle 07h45 UTC

Campionato invernale di Napoli, domenica il Trofeo Martinelli

Quinto appuntamento con il Campionato Invernale di vela d’altura del Golfo di Napoli, edizione 2018-19, la 48 esima della rassegna velica partenopea

La Fremm “Carlo Margottini” in missione nell’Oceano Indiano

Il 17 gennaio, la Fregata Europea Multi Missione (FREMM) Carlo Margottini è partita dalla base navale di La Spezia, per iniziare una campagna navale che la vedrà impegnata in Oceano Indiano, Medio Oriente e Mare Arabico

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci