sabato, 4 dicembre 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    j24    campionati invernali    pirateria    optimist    cambusa    circoli velici    giancarlo pedote    vele d'epoca    vela olimpica    ilca 6    globe 5.80    mostre    transat jacques vabre    garda    dragoni    archeologia subacquea   

RC44

RC44 Porto Cervo Cup, Peninsula Petroleum è il primo leader

rc44 porto cervo cup peninsula petroleum 232 il primo leader
redazione

Gli scafi della classe RC44 sono rientrati questa sera a Porto Cervo marina accompagnati dalla calda luce del sole che si avvia al tramonto: le 19 passate, un'ora decisamente inusuale, testimone di una lunga giornata in mare in attesa del vento.
La prima giornata della RC44 Porto Cervo Cup, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda, va in archivio con tre belle prove portate a termine. Con un primo, un secondo e un quinto posto, si posiziona al comando Peninsula Petroleum timonata per l'occasione da Dag von Appen, new entry del circuito in sostituzione dell'armatore timoniere John Bassadone. Seguono Cereef di Igor Lah, tattico Adrian Stead, e Artemis Racing di Torbjon Tornqvist, tattico "Checco" Bruni.Le barche hanno ricevuto regolarmente alle ore 12 il segnale di avvio delle procedure di partenza, con vento di Maestrale sui 10-12 nodi, come previsto. Tuttavia, i temporali che stanno creando disagi ben maggiori in molte regioni italiane hanno influito anche su questa prima prova, conclusa con un rinforzo di vento e seguita da una lunga bonaccia. "Non c'è più il Maestrale di una volta - scherza Vasco Vascotto, tattico su Peninsula Petroleum - oggi c'era un temporale ed è risultato vincente il lato destro anziché il classico bordo a sinistra".
Dopo una prima e infruttuosa attesa, il Principal Race Officer Peter "Luigi" Reggio ha rimandato i concorrenti in porto, restando egli stesso in mare assieme al Comitato di regata in attesa che si ristabilisse il Maestrale. Alle 16,30 l'Intelligenza a terra è stata ammainata, alle 17 il segnale preparatorio per la seconda prova di giornata, partita con circa 8 nodi saliti a 10 in corso di svolgimento. Il primo leader è l'olandese Charisma di Nico Poons, tattico Morgan Reeser, seguito da Peninsula Petroleum che ha continuato ad attaccare nel corso di tutta la regata, fino a passare l'avversario sul filo di lana dell'arrivo. Terzo il team russo di Katusha con Andy Horton alla tattica.
Dopo che il Comitato ha riposizionato il campo per la costante rotazione a destra del vento, alle 18,05 è partita la terza prova. Alla prima bolina gira al comando Peninsula, ma Bronenosec, tattico Cameron Dunn, è subito dietro e stramba immediatamente scommettendo sul lato destro del campo. Scommessa vinta che consente alla barca russa di imporsi nella prova, seguita da Peninsula e Artemis, che si piazza terza anche in classifica generale.
Vasco Vascotto: "E' valsa la pena uscire di nuovo, abbiamo fatto altre due belle regate, dobbiamo ringraziare 'Luigi' per la sua pazienza, è stata la mossa giusta. Noi siamo tornati fuori convinti delle nostre possibilità, nella prima prova abbiamo regatato bene facendo un ottimo recupero, il quinto posto non rappresenta adeguatamente la prestazione. Le due prove successive sono andate benissimo, Dag ha portato la barca al meglio, è un timoniere talentuoso con molta esperienza sui Soto 40, tutto l'equipaggio ha manovrato perfettamente. E' solo il primo giorno, ma siamo partiti con il piede giusto".


30/06/2017 10:11:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giornata dura al campionato invernale di Più Vela Per Tutti

Il vento da Sud, dapprima sui 10-15 nodi, è andato via via aumentando con raffiche fino a 30 nodi. Quattro delle 16 barche in acqua si sono trovate costrette per motivi tecnici a ritirarsi

Tesori sommersi: sono 200mila i relitti censiti sui fondali di tutto il mondo

Presentata a Paestum la ricerca “Cultura e Archeologia per un turismo sostenibile di qualità. Il caso del turismo archeologico subacqueo e sue implicazioni”. Oltre 202mila relitti nel mondo, di cui 1300 censiti nei fondali italiani

Globe 580 Transat, finalmente gli Alisei!

Tutti nudi ai Tropici e i tweet da bordo sono fantastici (DON MCINTYRE (AUSTRALIA): grande notte - dammi vento vado veloce - dammi blu vado felice - dammi caldo vado nudo - dammi trekka vado ad antigua felice marinaio nudo

Garda, un "Cimento" davvero invernale

Seconda giornata del “30° Cimento Invernale” della Fraglia Vela Desenzano con vento, onde e neve

Transat Jacques Vabre: un bel 6° posto tra gli Imoca per Pedote

L’arrivo di Giancarlo Pedote e Martin Le Pape, sesti alla 15ma Transat Jacques Vabre Normandie Le Havre: i primi commenti e dichiarazioni (VIDEO)

Circolo Surf Torbole: 2021, un'annata da ricordare

Il resoconto 2021 del Circolo Surf Torbole tra riconoscimenti, podi e tanti eventi foil per il 2022

Pedote: un "Rally" amichevole tra Imoca 60 per tornare a Lorient

La linea di partenza, situata nel nord dell'isola, è stata aperta il 29 novembre e lo resterà per cinque giorni. Gli equipaggi iscritti, Apicil, Maitre CoQ, Macsf, Corum e Prysmian Group, potranno passarla quando vorranno nell’arco dei 5 giorni stabiliti

Dragoni: a Sanremo vince lo svedese Karl Gustaf Lohr

Bellissimo spettacolo alle Dragon Winter Series dello Yacht Club Sanremo, svolte nel week end del 26/28 Novembre

Genova, le vele d’epoca ospiti d’onore a Yacht & Garden 2022

Dal 20 al 22 maggio 2022 si svolgerà presso il Marina Genova, porto turistico di eccellenza, la 14esima edizione di Yacht & Garden, mostra-mercato di fiori e piante del giardino mediterraneo che coniuga due grandi passioni: il verde e il mare

Cambusa: la Millefoglie di bollito di Isa Mazzocchi

La ricetta del Bollito per le occasioni speciali di Isa Mazzocchi del ristorante La Palta, stella Michelin, recupera la tradizione in una filosofia che – come affermano i giudici della Guida – le permette di spaziare tra passato, presente e futuro

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci