martedí, 23 luglio 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

rs feva    regate    melges 24    altura    ecologia    ambiente    azzurra    tp52    solidarietà    vela olimpica    giovanni soldini    trasporto marittimo    normative    aprea   

UCINA

Promesse da marinai: via dal maxi emendamento lo stralcio dei contenziosi per i porti turistici

promesse da marinai via dal maxi emendamento lo stralcio dei contenziosi per porti turistici
Roberto Imbastaro

C’è una cultura assistenzialista ed anti impresa in questo governo. Sarà bene che tutti gli imprenditori se ne facciano una ragione. I numerosi incontri di Ucina con diversi ministri non hanno sortito alcun effetto e l’emendamento parlamentare volto a chiudere a stralcio i contenziosi di 25 porti turistici con lo Stato non è stato inserito nel maxi emendamento del Governo, votato al Senato, che ha interamente sostituito la manovra.

E’ un problema diffuso: che si tratti di nautica, di commercio, di industria o di artigianato il problema del finto ascolto resta sempre lo stesso. Si incontrano i corpi intermedi, si pronunciano esattamente le parole che gli interlocutori vogliono sentirsi dire e si calmano per un po’ le acque. Poi si va avanti per una strada prefissata, quella che porta alle elezioni europee. Condannati a non contare nulla, questa è la verità. Anche perché la nautica non porta voti. Anzi potrebbe portarli solo nel caso protestasse. In quel caso i due dioscuri tuonerebbero contro i ricchi che strepitano mentre si devono tagliare le pensioni dai 1500 euro.

Ma ora, cara nautica, prometteranno di nuovo, ma solo se starai buona e non disturberai il conducente. Altrimenti andrà anche peggio, perché oltre agli aumenti retroattivi sui canoni demaniali, potresti anche prenderti un’ecotassa sui motori marini. Perché la Panda si e uno yacht no? Non mettete limiti alla “Manovra del Popolo”. Il fallimento delle imprese interessate non sarà “di Stato”, ma imputato agli imprenditori. E per i 2.200 addetti delle strutture portuali interessate (che numero ridicolo!) ci sarà comunque il reddito di cittadinanza.

Ovviamente il “saldo e stralcio” non si può applicare nel caso dei porti. Serve solo per chi è talmente furbo da non aver alcun bene intestato. E un porto, ahimè, è incontrovertibilmente un valore. Il Marina Blu di Rimini è solo il primo. In assenza di una specifica norma non sono valse a nulla le sentenze del Consiglio di Stato e quella della Corte Costituzionale, che ha sancito che i canoni possono essere aumentati, ma non retroattivamente, dovendosi distinguere fra i contratti di concessione in corso e quelli stipulati successivamente all’entrata in vigore degli aumenti. Le certezze giuridiche vanno a farsi benedire, ed è una di quelle ragioni che pesano come macigni sulla decisione di investire in Italia da parte di tutti gli imprenditori, italiani e stranieri. Parliamo, nel caso delle infrastrutture della nautica da diporto, di beni realizzati interamente con capitali privati e, a conclusione dei contratti di concessione delle superfici libere, gratuitamente devoluti al patrimonio pubblico dello Stato.

In questo scenario, UCINA Confindustria Nautica, conferma giustamente il suo impegno al confronto istituzionale. Ma mi chiedo, caro signor Grillo, in che porto ormeggerà questa estate il suo yacht. Ci sono 2200 amici che attendono una sua visita. Non li deluda!


24/12/2018 18:25:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

#avelaconilcuore - Torna sul Garda la Childrenwindcup

Regata festa con i piccoli dell'Ospedale dei Bambini di Brescia con Abe (Associazione Bambino Emopatico), Fondazione Terzo Pilastro - Internazionale, Yacht Club Cortina d'Ampezzo.

Crotone, Campionato Italiano Altura Day 2

Prosegue il Campionato Italiano Assoluto di Vela d'Altura 2019 – trofeo BPER Banca, organizzato dalla Federazione Italiana Vela insieme al Club Velico Crotone e all’Unione Vela d’Altura Italiana

Lido di Arco: assegnati i titoli mondiali ZOOM8 a Danimarca ed Estonia

Lo staff del Circolo Vela Arco impegnato negli eventi che promuovono il turismo velico, come questo mondiale disputatoorganizzato per una classe velica diffusa esclusivamente nell’Europa del Nord e dell’Est

Youth World Championships: bene gli azzurrini di lago, Renna e Benini Floriani

Nicolò Renna (CS Torbole) con due primi e un secondo, poi scartato, di giornata si piazza in testa alla classifica degli RS:X maschili. Chiara Benini Floriani (FV Riva) mantiene la testa della classifica nei Laser Radial femminili

Evo R6 debutta a Cannes

Il sorprendente e innovativo walk around di quasi 18 metri debutterà in anteprima mondiale al Cannes Yachting Festival dal 10 al 15 settembre

Follonica: partiti i Campionati Mondiali del doppio giovanile RS Feva

Da oggi, lunedì 22 luglio, il vento termico del Golfo di Follonica dovrà fare il suo “dovere” per accontentare la flotta e permettere di disputare un mondiale appassionante anche dal punto di vista tecnico e agonistico

Apreamare propone una nuova versione del Gozzo Sorrentino

Il vero punto di forza è una carena progettata dallo studio Marine Design, che ha già firmato gran parte dei progetti di successo dell’Apreamare

Custom Line 106’: l'arte di andare oltre

Debutta il nuovo yacht della linea planante Custom Line, secondo modello disegnato da Francesco Paszkowski Design.

Primo giorno di regate a Crotone per il Campionato Italiano Vela d'Altura 2019

Prima prova in acqua per il Campionato Italiano Assoluto di Vela d'Altura 2019 – trofeo BPER Banca, organizzato dalla Federazione Italiana Vela insieme al Club Velico Crotone e all’Unione Vela d’Altura Italiana

Finalmente finita una sfortunata Transpac per Soldini e Maserati

Alle ore 3.56 51” di giovedì 18 luglio ora locale (13.36 51” UTC, 15.36 51” ora italiana) Maserati Multi 70 ha tagliato il traguardo della 50a edizione della Transpacific Yacht Race

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci