lunedí, 23 maggio 2022


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    press    dinghy 12    minialtura    iqfoil    1000 vele per garibaldi    convegni    confindustria nautica    altura    finn    the ocean race    class 40    normative   

BARCOLANA

Primo Trofeo Gruppo Hera al vincitore della Go to Barcolana da Ravenna

primo trofeo gruppo hera al vincitore della go to barcolana da ravenna
redazione

Per la prima volta partirà da Marina di Ravenna una regata collaterale all’importante manifestazione velica triestina. Una nuova competizione, organizzata dal Circolo Velico Ravennate in collaborazione con la Società Velica di Barcola e Grignano, prende il via grazie alla multiutility che mette in palio un premio dedicato

La 53^ edizione di Barcolana, la regata velica più grande del mondo che si terrà dal 5 al 10 ottobre prossimi, si arricchisce quest’anno di una nuova rotta, che partirà il 7 ottobre da Marina di Ravenna direzione Trieste e assegnerà al vincitore, per la prima volta, il Trofeo Gruppo Hera.Si tratta della ‘Go to Barcolana da Ravenna’, organizzata dal Circolo Velico Ravennate in collaborazione con la Società Velica di Barcola e Grignano (SVBG), grazie alla partnership con il Gruppo Hera. Rivolta alle imbarcazioni provenienti dalla costa adriatica centrale e meridionale, la nuova rotta darà modo ai team partecipanti di trasformare la risalita dell’Adriatico, da Marina di Ravenna fino al Golfo di Trieste, in un’avvincente e unica regata collaterale lunga 95 miglia marine (circa 176 km). 

Il primo Trofeo Gruppo Hera
Per il nuovo format “Go to Barcolana da Ravenna” c’è in palio il Trofeo Gruppo Hera, che passerà di mano in mano ai vincitori di ogni edizione con la formula 'Challenge perpetuo’. Quest’anno a consegnarlo all’equipaggio che si aggiudicherà il podio sarà il Presidente della SVBG Mitja Gialuz.
 
Il trofeo è stato realizzato dalla studentessa Yuyu Zhao, vincitrice del concorso interno indetto dall’Accademia di Belle Arti di Ravenna. Nella sua forma a piramide, la scultura richiama la sagoma triangolare delle classiche vele delle barche. La scelta di questa figura geometrica è dovuta anche al fatto che, avendo un vertice, richiama quello raggiunto dal vincitore della regata. Ognuna delle 3 facce triangolari è impreziosita con la tecnica del micromosaico, tipica della tradizione ravennate.
Una collaborazione che si rinnova con l’Accademia cittadina, già coinvolta da Hera anche nella mostra “Dante e la Divina Commedia, aperta al pubblico a Palazzo Rasponi dalle Teste fino al 26 settembre e allestita nell’ambito del progetto Scart della multiutility, che da oltre un ventennio promuove il recupero e il riuso delle risorse in campo artistico.
 
Un sistema di compensi per far competere tutte le imbarcazioni ad armi pari
Per consentire a tutti i concorrenti di potersi aggiudicare il Trofeo Gruppo Hera, grazie ad un accordo con Uvai, la classifica over all verrà stilata adottando un sistema di tempi compensati. Questo sistema, sviluppato e messo a punto dall’Orc in oltre 20 anni di sperimentazione, permette ad imbarcazioni di diverse dimensioni e con caratteristiche eterogenee di poter competere ad armi pari su uno stesso percorso.
 
“La tutela della risorsa idrica è al centro dell’impegno e delle politiche industriali del Gruppo Hera, e non può essere che così per una società come la nostra fortemente radicata sul territorio e che gestisce servizi essenziali per la vita delle comunità, in particolare in questi anni in cui l’emergenza climatica è diventata un tema di straordinaria attualità – ha commentato il 
Presidente Esecutivo del Gruppo Hera Tomaso Tommasi di Vignano –. A maggior ragione, per quanto riguarda l’Adriatico, su cui si affacciano la maggior parte dei nostri territori e in cui abbiamo in essere due interventi importanti per la sua salvaguardia: a Trieste, con il depuratore di Servola che oggi rappresenta una delle infrastrutture più all’avanguardia d’Europa, e in Romagna, dove stiamo terminando il Piano di Salvaguardia della Balneazione (PSBO), il più grande intervento di risanamento fognario-depurativo degli ultimi vent’anni. Questo trofeo collegato alla Barcolana, evento a cui da anni collaboriamo per renderlo a impatto zero dal punto di vista ambientale, ci è parso il modo migliore per testimoniare ulteriormente il nostro impegno e rimarcare l’importanza di un ecosistema in equilibrio e sano”.
 
“Il concetto di “Go to Barcolana” - ha dichiarato il 
Presidente della SVBG Mitja Gialuz - è nato sei anni fa con l’intento di trasformare i trasferimenti verso la Barcolana in momenti di condivisione e navigazione collettiva. Con la rotta Ravenna-Trieste abbiamo creato una nuova occasione per regatare insieme e per valorizzare tutti gli equipaggi provenienti dell’Adriatico centrale e meridionale. Questo nuovo appuntamento, che va ad aggiungersi alle regate collaterali in programma per la Barcolana53, rappresenta la volontà comune di SVBG e CVR nel collaborare dal punto di vista sportivo, creando insieme nuove iniziative che promuovano e valorizzino il nostro sport, unendo le persone attraverso la loro passione”.
 
“Il Circolo Velico Ravennate è molto orgoglioso di organizzare, assieme a Società Velica Barcola e Grignano, un evento che non solo lega due circoli con grande tradizione velica, ma rafforza anche le sinergie fra le realtà culturali, imprenditoriali ed istituzionali delle due città – ha affermato 
il Vice Presidente del Circolo Velico Ravennate Matteo Plazzi. Marina di Ravenna, grazie alla propria posizione e alla possibilità di ospitare barche in transito, potrà fare da collettore per tutti gli equipaggi diretti alla Barcolana e che vorranno tramutare parte del trasferimento in regata. Abbiamo adottato regole abbastanza stringenti per garantire la sicurezza in navigazione ed allo stesso tempo ci siamo uniformati allo spirito di Barcolana sotto il punto di vista della competizione gioiosa”.


24/09/2021 15:31:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cambusa - La ricetta dello Chef Waldemarro Leonetti: il caviale italiano (e non russo) per gli spaghetti e un Tataki di Ricciola

La proposta dello Chef Leonetti, due ricette per un pranzo di lusso a base di eccellente caviale italiano dove gli elementi creano un’armonia sequenziale nei contrasti di sapore

Torbole: concluse le qualifiche degli Europei IQFoil

Con quattro regate course si è conclusa la fase di qualifiche degli Europei iQFoil in svolgimento a Torbole: giovedì gold e silver fleet e possibilmente anche la maratona, oltre a regate slalom o course a seconda dell’intensità del vento

Velista dell'Anno FIV: il gran finale a Villa Miani

I finalisti del premio Il Velista dell'Anno FIV quest’anno sono: Ruggero Tita e Caterina Banti, Alberto Bona, Checco Bruni, Enrico Chieffi, Giancarlo Pedote e Antonio Squizzato (nella foto)

RS21 Cup Yamamay: a Sanremo la rivincita di Pietro Negri e Stenghele

Nel Mar Ligure di Ponente, Pietro Negri, si è preso la rivincita nella seconda tappa del circuito nazionale di vela “RS21 Yamamay Cup”

Protagonist 7.50, Salò: si avvicina il Campionato Italiano 2022

A poco più di due settimane dalla data di inizio dell'evento, si iniziano a scoprire le carte degli equipaggi che ambiscono a conquistare il titolo detenuto dai fratelli Cavallini con Gattone di Massimiliano Docali

Iniziati con 4 slalom gli europei iQFoil a Torbole

Nicolò Renna quinto dopo il primo giorno di gare dell'Europeo iQFoil. Quattro slalom per maschi e femmine: mercoledì in acqua dalla mattina per cercare di chiudere già le qualifiche

Loup Alvar conquista il Trofeo Challenge Rotta dei Florio

Con la conquista del Trofeo challenge da parte di Loup Alvar di Francesco Siculiana del Centro Velico Siciliano, si è conclusa con successo la prima edizione della Regata la Rotta dei Florio

Windsurf Adaptive Challenge: il 4/5 giugno 1a tappa al Tutun Club di San Vincenzo

Il Tutun Club di S Vincenzo ospiterà il debutto del Windsurf Adaptive Challenge: dal 4 al 5 giugno gli atleti regateranno con attrezzature monotipo, uguali per tutti, classificandosi in base alla somma del miglior tempo ottenuto nelle diverse regate

Miniatura: il Campionato Italiano 2022 a Gargnano del Garda

L'Italiano 2022 si correrà a Bogliaco di Gargnano, riva lombarda del Garda. Le date vanno dal 20 al 22 maggio

Europei iQFoil, Torbole: in Medal Race per l'Italia Marta Maggetti e Nicolò Renna

Le quattro prove di oggi delineano la classifica definitiva che purtroppo penalizza per una manciata di punti Luca di Tomassi, autore di un ottimo Campionato Europeo ma fuori dalle Madal Series

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci