mercoledí, 29 giugno 2022


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

circoli velici    mondiale orc    vela olimpica    marina militare    gc32    alinghi    wwf    enit    giochi del mediterraneo    rs21    hansa    vele d'epoca    iqfoil    52 super series    optimist   

TRANSAT JACQUES VABRE

Partita la Transat Jacques Vabre

partita la transat jacques vabre
redazione

Alle 13:27 di domenica 7 novembre, i 158 concorrenti della 15a edizione della Transat Jacques Vabre hanno preso il largo in direzione di Etretat, prima di partire all'attacco dell'Atlantico in condizioni ideali. Lanciati a tutta velocità, gli Ultime hanno preso il comando della gara, seguiti dagli Ocean Fifty, dagli Imoca e poi dai Class40. Le emozioni erano forti sui pontili del porto di Le Havre questa mattina. I 79 equipaggi hanno lasciato il porto tra gli applausi di una grande folla di spettatori, amici e familiari e dei loro team. Le condizioni meteorologiche erano ideali per la partenza. Le barche hanno beneficiato di un vento da nord-ovest che oscillava tra i 15 e i 20 nodi su un mare mosso e illuminato da un bel sole. Veramente un bello spettacolo. I 5 Ultime, 7 Ocean Fifty, 22 Imoca e 45 Class40 hanno allineato le loro prue verso Etretat per passare la prima boa del percorso prima di poter fare rotta verso l'Atlantico per l'inizio di questa lunga transat.

Dopo aver superato la prima boa di rotta, le 79 barche hanno virato dirigendosi verso ovest per uscire dalla Manica. La prima notte sarà sinonimo di scelte per gli skipper. Infatti, la flotta dovrà affrontare le forti correnti della penisola di Cotentin, che è un parametro importante nella gara, e poi incontreranno una cresta di alta pressione che si rafforzerà sulla punta della Bretagna. Dovranno quindi prendere decisioni strategiche fin dall'inizio, prima ancora di entrare nell'Atlantico.

Dichiarazioni prima della partenza

Armel Le Cléac'h (Banque Populaire XI)

"Dopo aver lasciato il pontile, entreremo davvero in gara. Sappiamo esattamente cosa dobbiamo fare fino alla partenza. L'inizio sarà un po' stressante, ma entreremo rapidamente in gara. Saremo in grado di iniziare la nostra prima vera gara. Non è la prima volta che abbiamo iniziato una regata, ma dovremo rimanere concentrati e fare le cose come facciamo di solito. Non cercheremo di fare le cose diversamente a bordo. Dobbiamo mantenere gli stessi punti di riferimento per concentrarci sulla traiettoria. L'obiettivo numero uno è arrivare in Martinica e poi divertirci. Faremo un passo alla volta. "

Paul Meilhat e Charlie Dalin (Apivia)

"Siamo concentrati. Tutto è ben preparato in modo che possiamo goderci la gente. Sappiamo che avremo molto lavoro da fare sul tempo dopo aver lasciato il pontone perché la situazione non è semplice. Queste sono condizioni in cui le scelte meteorologiche saranno più importanti del potenziale delle barche. Sarà interessante, anche se sarà molto difficile. È più simile a un Figaro che a un Imoca all'inizio della gara".

Erwan Le Roux (Koesio)

"Siamo concentrati. È importante godersi gli ultimi momenti con la famiglia, i partner e la squadra! Questo è il momento in cui la squadra ci lascia la barca dopo averla avuta per settimane e settimane. Ora è il nostro turno. È uno scambio emotivo. Una volta staccate le cime d'ormeggio, dovremo concentrarci sull'uscita e sulla partenza perché ci sarà un po' di vento e di mare. Domani ci prenderemo del tempo per prendere delle decisioni strategiche. Questa mattina la situazione cominciava già a schiarirsi e avremo tempo fino a domani pomeriggio, o addirittura martedì, per fare le scelte. "

Ian Lipinski (Crédit Mutuel)

"Siamo in un grande stato d'animo. Siamo felici di partire. L'atmosfera dei dieci giorni nel villaggio di Le Havre è stata molto bella, ma non vediamo l'ora di partire. Faremo attenzione sull'acqua perché ci saranno molte barche in acqua per la partenza. Una volta superata Etretat respireremo meglio!Sarà interessante dal punto di vista strategico, dovremo rimanere concentrati e lucidi".

 

 


07/11/2021 19:55:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vele d'Epoca a Napoli: domani ore 9.30 al Circolo Savoia la cerimonia dell'alzabandiera

Domani alle ore 9.30 al Reale Yacht Club Canottieri Savoia, con la cerimonia dell'alzabandiera verrà ufficialmente aperta l'edizione 2022 di "Le Vele d'Epoca a Napoli", evento velico in programma nel golfo di Napoli fino a domenica 26

Al via a Porto Cervo il Mondiale ORC con 69 barche da 16 nazioni

Con la Practice race seguita dallo Skipper briefing e dal tradizionale Welcome cocktail sulla terrazza dello YCCS, si apre ufficialmente oggi il Campionato del Mondo ORC, dedicato alla vela d’altura

52 Super Series: a Cascais Quantum difende la sua leadership

Sorpresa Vayu della famiglia Whitcraft che con un quarto e secondo posto balza dietro Quantum davanti a Platoon. Sled e Alegre vincono una manche a testa ma non concretizzano l’altra metà della giornata

Al Rolex TP52 World Championship Quantum Racing va dritto come un treno

A Cascais solo Platoon e Vayu riescono a tenere il passo degli statunitensi

Al Circolo Vela Torbole e alla Fraglia Vela Riva i Trofei Optimist d'Argento juniores e cadetti

Belle regate per i 250 timonieri presenti a Torbole per la 47^ edizione del Trofeo Optimist d’Argento. Ginevra Rovaglia e Lorenzo Ghirotti i vincitori assoluti di categoria

Tuiga conquista il IX Trofeo Principato di Monaco a Venezia

Tuiga, l’ammiraglia dello Yacht Club Monaco, ha conquistato il primo posto Overall del IX Trofeo Principato di Monaco le Vele d'Epoca in Laguna Coppa BNL-BNP Paribas Wealth Management

Torbole: il Mondiale Formula Foil va a Nicolas Goyard e Sofia Renna

A Torbole, sul Garda Trentino, dopo 19 prove si è concluso il mondiale Formula Foil, organizzato dal Circolo Surf Torbole in collaborazione con la classe Internazionale IWA, Federazione Italiana Vela e Consorzio Garda Trentino Vela

Torbole, 47° Trofeo Optimist d’Argento: 5 prove nei primi due giorni

Iniziato sul Garda Trentino con due bellissime giornate di vento e sole il 47° Trofeo Optimist d’Argento, evento organizzato dal Circolo Vela Torbole in collaborazione con Federazione Italiana Vela, con 250 partecipanti provenienti da 13 nazioni

Quantum è il re del Rolex TP52 World Championship

Il Rolex TP52 World Championship di Cascais si cuce sulle casacche di Quantum Racing, il team americano dell’armatore-timoniere Doug De Vos

52 Super Series, Cascais: sarà duello tra Quantum e Platoon

Un piccolo errore alla prima boa di bolina della seconda regata è costato caro al leader della regata Quantum Racing, ma prepara quella che si preannuncia come un'avvincente sfida di sabato contro Platoon per il titolo del Rolex TP52 World Championship

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci