venerdí, 25 maggio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

crociere    altura    mare    uvai    melges20    gc32    52 super series    azzurra    volvo ocean race    470    optimist    la cinquecento    palermo-montecarlo    fragile vela desenzano    confitarma    nautica    olimpiadi    mascalzone latino   

TECHNO293

Nicolò Renna campione europeo Techno 293 Plus

nicol 242 renna campione europeo techno 293 plus
redazione

Nicolò Renna ce l’ha fatta: il portacolori del Circolo Surf Torbole ha conquistato il titolo europeo della classe olimpica giovanile Techno 293 Plus grazie ad un ultima regata, magistralmente condotta sul diretto avversario Garandeau, l’unico che avrebbe potuto togliergli l'oro. Riuscendo nell’impresa si è così realizzata una bella doppietta azzurra insieme all’altra vittoria dell'anconetana Giorgia Speciale nella categoria femminile (già matematicamente prima a due regate dalla fine): due ori che continuano a dare lustro al windsurf nazionale, dopo l’era di Alessandra Sensini, oggi tecnico giovanile della Federazione Italiana Vela.
Alta tensione dunque in tarda mattinata sul Golfo di Mondello per l’ultima e decisiva regata della categoria maschile, che avrebbe portato per Nicolò Renna l’oro o l’argento: Nicolò è riuscito a mantenere la concentrazione e a regatare controllando il francese Garandeau in condizioni di vento abbastanza leggero. All’arrivo il francese ha tagliato il traguardo davanti a Renna, terzo, ma di sole due posizioni rispetto al torbolano, che forte dei 6 punti di vantaggio accumulati dopo le prime 14 regate, si è aggiudico la vittoria finale e il titolo europeo, mantenendosi primo con un margine di 4 punti. Terzo gradino del podio per l’altro francese Pouliquen (secondo nell’ultima prova, ma troppo distante dai due duellanti per poterli insidiare).
Gran finale non solo per il titolo conquistato da Renna, ma per tutta la squadra del Circolo Surf Torbole che sta crescendo trainata dallo stesso Renna e da altri ragazzi, che non perdono occasione per mettersi in luce in altre specialità della tavola a vela: dopo le ottime prove di venerdì di Riccardo Renna (che con vento forte ha potuto esprimersi al meglio), nell’ultima regata odierna si è potuto assistere al riscatto di Edoardo Tanas, che ritrovate le condizioni di vento più leggero, ha concluso l’ultima regata quarto, un solo posto davanti a Nicolò Renna e ad un certo punto pronto a scalzare anche il francese che stava giocandosi l’oro con il suo compagno di squadra. Segnali importanti in un Campionato Europeo dal livello tecnico molto alto, perchè di selezione alle Olimpiadi Giovanili in programma ad ottobre e per le condizioni molto varie incontrate durante questa lunghissima settimana, che ha premiato sicuramente i migliori e i più poliedrici.
 “Nicolò ha vinto perchè ha saputo combattere con tutte le condizioni di vento che il Golfo di Mondello ci ha portato in questa faticosa settimana - ha commentato l’allenatore del Circolo Surf Torbole Dario Pasta anche lui provato da questa impegnativa settimana-. "Molti si sono complimentati con Nicolò perchè ha saputo gestire benissimo il Campionato e anche senza contare gli scarti applicati per regolamento, sarebbe comunque stato primo. Nell’ultima prova di oggii ha sentito un po’ la pressione, sbagliando la partenza, ma la sua mentalità da regatante, la sua grinta e la sua bravura hanno fatto sì che recuperasse bene e finisse entro i 7, che era la posizione massima per mantenere il primo posto. Personalmente ho provato un’emozione immensa (tra l’altro Dario Pasta è di Palermo, anche se allena a Torbole ndr); l’obbiettivo non era vincere, ma lavorare per ottenere il posto per le olimpiadi giovanili di Buenos Aires; ma la costanza di Nicolò è stata ammirevole e quindi questa vittoria se l’è proprio meritata”. 


08/04/2018 10:30:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Seatailor: lo spi prêt-à-porter

Una giovane start up, la Seatailor, fondata da Andrea Postiglione e Cristina Renzi usa vele e mute da sub per la propria linea di abbigliamento

Punta Ala protagonista della vela d’altura italiana

Oltre 200 imbarcazioni per circa 3.000 velisti arriveranno a Punta Ala e parteciperanno alla grande festa che caratterizza l’atto finale della 151 Miglia un evento di grande rilievo nel panorama sportivo nazionale e internazionale

Marina Cala de’ Medici partnership col Porto di Cavallo

Il Porto di Cavallo è aperto dal 1 giugno al 30 settembre, richiedi informazioni presso la reception del Porto per usufruire dei voucher promozionali

La Grand Soleil Cup 2018

Organizzata dal Circolo Nautico e della Vela Argentario in collaborazione con il Marina Cala Galera, il Cantiere del Pardo e Pierservice, sono attese in banchina oltre 55 imbarcazioni

X-Yacht Med Cup a Chiavari in una due giorni di vela ed eventi collaterali

La formula ha previsto regate per le classi d’altura FIV IRC e ORC, ma anche prove da vivere con lo spirito di vere e proprie veleggiate, abbinando a terra eventi sociali

Da mercoledì si torna a volare sul Garda Trentino con il 1° Mondiale GC32

Anche Ruggero Tita tra i GC32 a Riva del Garda. L'atleta trentino probabilmente salirà a bordo di Realteam per una sessione speciale di velocità

Race For The Cure, il 27 Maggio a Bari la veleggiata

La regata è in programma in contemporanea con la corsa che vedrà un fiume rosa invadere pacificamente il centro di Bari

I vincitori della Rolex Capri Sailing Week

Nella piazzetta di Capri assegnati i trofei della combinata e i 4 orologi submariner

Disney Italia sul Catamarano di Andra Stella per il progetto WOW Wheels On Waves

Un’impresa “incredibile”: l’accessibilità universale e il valore della resilienza emotiva che oggi fa tappa al porto di Rimini

SuperNikka si aggiudica la Rolex Capri Sailing Week

Davvero notevole lo score del Maxi portato da Lacorte che nelle cinque prove portate a termine nell’arco di quattro giorni, ha ottenuto tre vittorie, un secondo (nella prova di oggi) e un terzo posto,

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci