lunedí, 18 novembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

campionati invernali    match race    dolphin    garda    barcolana    mini transat    mostre    premi    meteor    press    convegni    attualità    hobie cat16    circoli velici    cambusa   

METEOR

Napoli: martedì 30 ottobre si premiano i vincitori del Campionato Zonale Meteor

napoli marted 236 30 ottobre si premiano vincitori del campionato zonale meteor
Roberto Imbastaro

Saranno premiati martedì 30 ottobre i vincitori del Campionato Zonale Meteor 2018 concluso dopo tre week end di regate, lo scorso 15 ottobre.

La premiazione si svolgerà al Club Nautico della Vela, al borgo marinari, tra gli organizzatori del campionato con il Circolo Nautico di Torre del Greco e la Lega Navale Italiana di Napoli.

Saranno premiati anche i vincitori dei quattro trofei di cui il campionato da diversi anni è composto: Trofeo Alvaro Giusti (CNTG), Trofeo Alessandro Chiodo, Trofeo Oreste Albanesi, (entrambi del CNV) e Trofeo Lucy I-673 ( LNI –NA).

Il Comitato Organizzatore sarà lieto di ospitare anche l’Assessore allo Sport del Comune di Napoli Ciro Borriello che ha già dato conferma della sua presenza.

Le 15 prove svolte hanno visto la partecipazione di quasi tutta la flotta di Napoli iscritta all’assometeor. Una flotta che si è rinnovata quest’anno accogliendo nuovi armatori che hanno arricchito la classe di nuovo fervore e adesione, ingredienti importanti per la crescita delle attività, non solo agonistiche.

Partecipazione che si era già manifestata al randez- vous estivo in cui le imbarcazioni di Napoli si sono incontrate a Granatello, l’antico porto borbonico di Portici, con quelle di Torre del Greco, dove si è registrato una crescita di interesse al monotipo progettato da Van de Stad, in vista del prossimo Campionato Nazionale Meteor che si svolgerà proprio nelle acque di Torre del Greco.

Il vento fresco da cui sembra esser spinta la flotta si è espresso soprattutto al Campionato Zonale appena concluso, in particolare in occasione del Trofeo A. Chiodo, dove ad aver vinto è stato lo Sport, elevandosi al suo compito più alto: solido custode di valori.

Il Trofeo Alessandro Chiodo è dedicato da 18 anni ad un giovane appassionato di vela che a soli 23 anni è venuto a mancare. Un ragazzo gentile, timido, sereno, solare ma forte nei valori nei sentimenti. Un ottimo studente universitario che nella vela aveva trovato la sua dimensione. Dopo aver imparato e regatato sulle derive, aveva scelto proprio il meteor, a bordo del quale da qualche anno insegnava ad andar per mare ai nuovi iscritti al Club Nautico della Vela, di cui era socio ed istruttore. Non ho mai conosciuto Alessandro, me lo hanno presentato in questi 18 anni i suoi amici, con la passione per il mare anche loro. Oggi per lo più diportisti, impegnati durante l’anno a seguire le responsabilità lavorative e familiari che spesso obbligano a star lontani dalle passioni non mancano mai l’appuntamento con il trofeo in cui si ricorda Alessandro.

Da sempre almeno un equipaggio rappresentativo di quel gruppo di amici che hanno condiviso sole, sale, risate, ingaggi, sogni, amori, sono li, puntuali sulla linea di partenza della “loro” regata.

Per la prima volta quest’anno, per una serie di dinamiche in cui non entreremo nel merito, Francesco, amico di sempre, non è riuscito ad iscrivere per tempo la sua Euplea al Campionato.

Spiegate agli iscritti le ragioni della sua voglia di partecipare a quell’unica prova, la flotta di Napoli, ha subito accolto la sua richiesta derogando al Bando e consentendo la partecipazione del team.

“Ho capito dopo questo episodio che il trofeo, nato per commemorare mio fratello, oggi è un momento in cui si celebra un legame, un valore potente, come un seme che cresce” ha commentato commossa Donatella. Un esempio soprattutto per i giovani appena iscritti alla classe che ritireranno diversi premi in questa edizione ma soprattutto saranno stati testimoni di un episodio di solidarietà importante.

 È l’amicizia che ha vinto! Questo rende speciale il Trofeo Alessandro Chiodo, al quale anche io da quando sono armatrice di un meteor (2007) provo a non mancare mai.


29/10/2018 15:03:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Jacques Vabre: per Pedote un altro tassello verso il Vendée Globe

Il foil di dritta rotto e il timone sullo stesso lato danneggiato da un urto con un oggetto sommerso hanno rallentato la corsa di Prysmian

Matteo Sericano: la mia avventura alla Mini Transat

Matteo Sericano: "E' meglio perdersi sulla strada di un viaggio impossibile che non partire mai”

Un mare di eventi per le festività natalizie in Friuli Venezia Giulia

Partirà già a fine mese il ricco cartellone di appuntamenti pensati dalle due località balneari del Friuli Venezia Giulia, Lignano Sabbiadoro e Grado, per Natale e Capodanno

XII Invernale Porto Santo Stefano: bene Iemanja di Piero De Pirro

Si è disputata ieri, 10 novembre, la seconda giornata di regate del XII Campionato Invernale di Porto Santo Stefano evento al quale partecipano 22 imbarcazioni

Invernale Fiumicino: bene Geex e Ummagumma in ORC, Mart d'Este in IRC

Grande successo per l'incontro di approfondimento sui sistemi di stazza organizzato nel pomeriggio di sabato con l'UVAI.

Venezia: l'impegno di Confcommercio/Fipe per gli esercizi dannegiati

La Fipe, Federazione italiana dei Pubblici esercizi e l'Aepe, l'Associazione dei Bar e dei Ristoranti di Venezia, sono pronte a fare la loro parte per sostenere gli imprenditori locali dopo l'acqa alta che ieri sera ha devastato la città

Chioggia: Furia Buia leader provvisorio del 43° Campionato Invernale

A Capo Horn, Arkanoè, Demon X, Furia Buia e My Way le vittorie di classe

Mini Transat: il vincitore, François Jambou, impressionato da Ambrogio Beccaria

" Penso che sia il miglior marinaio che abbia mai visto"

Invernale Loano: i risultati della 2a giornata di regate

Due giornate con vento da Nord e tre prove regolarmente disputate al Campionato Invernale di Marina di Loano

Autunnale Lignano: uno spettacolo tra mare e monti

Tra mare e neve il 31° Campionato Autunnale della Laguna di Lignano: prima tappa perfetta. Marinariello, Victor X e Città di Fiume in testa nelle rispettive classi ORC, Open e Diporto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci