domenica, 5 febbraio 2023


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

campionati invernali    the ocean race    foiling    porti    vendée globe    america's cup    tiliaventum    nomine    press   

PREMI

La Lunga Bolina, le premiazioni al Circolo Canottieri Aniene

la lunga bolina le premiazioni al circolo canottieri aniene
redazione

L’atto conclusivo ha coinciso con la cerimonia di premiazione che si è svolta mercoledì 8 giugno sull’argine del Tevere, dove ha sede il Circolo Canottiere Aniene 1892, organizzatore della regata. Al termine della consegna dei premi è seguito un Owner Party di gala in grande stile sulla terrazza del sodalizio romano, aperta ad armatori, velisti, partner e amici della manifestazione, che quest’anno si è disputata non a caso con il motto #BeATeam, proprio per sottolineare il valore del lavoro di squadra dove tutti hanno un ruolo importante nel successo della manifestazione. Presenti alla serata oltre al presidente onorario del Circolo, Giovanni Malagò, e gli Amministratori Delegati di Banca Patrimoni Sella & Co e di Sella Sgr, rispettivamente Federico Sella e Alessandro Marchesin,  anche il vice Presidente della FIV, Giuseppe d’Amico, il Presidente dell’ UVAI , Fabrizio Gagliardi e molti presidenti dei Circoli coinvolti nella manifestazione.


“Il tempo ha il potere di trasformare le cose in qualcosa di veramente speciale, soprattutto quando queste nascono in un ambiente sano e competitivo”, ha dichiarato Alessandro M. Rinaldi, delegato all’altura e socio benemerito del Circolo Canottieri Aniene, all’apertura della cerimonia di premiazione. “Così nascono le tradizioni che si tramandano nel tempo e come conseguenza ne nasce una storia. Una storia di successo come può essere la storia del nostro circolo che compie quest’anno 130 anni o come i nostri partner Banca Patrimoni e Sella Sgr che nascono all’interno di un gruppo costituito quasi 140 anni fa”.


“Ma come in tutte le storie ci sono dei protagonisti, coloro che nel tempo la vivono, come noi oggi”, ha proseguito Rinaldi. “La Lunga Bolina di certo ancora non ha il volto di quella tradizione, ma sicuramente ha già una sua storia e da più di 12 anni è diventata un appuntamento clou per molti armatori. Sono contento che anche la nuova formula della Coastal Cruise sia piaciuta moltissimo per il suo spirito sportivo e amatoriale”.


A La Lunga Bolina & Coastal Race 2022 – Special Edition Trophy Banca Patrimoni Sella & C. ha preso parte una flotta di 80 barche, che ha confermato il numero record d’iscritti dell’anno precedente. I premi sono stati assegnati ai vincitori assoluti, di classe e categoria de La Lunga Bolina (regata offshore di 130 miglia con partenza e arrivo a Riva di Traiano e passaggi alle isole di Giannutri e Giglio, una boa posta davanti a Porto Santo Stefano e alle Formiche di Grosseto), della Coastal Race (riservata alla classe Este 24 che ha disputato due prove costiere da Santa Marinella a Porto Ercole e da Porto Ercole a Porto S. Stefano) e della Coastal Cruise (la regata costiera di 35 miglia, novità di quest’anno, con rotta Riva di Traiano-Porto Ercole).


Come hanno raccontato le cronache è stata un’edizione caratterizzata da condizioni meteo molto impegnative, con vento forte e con mare molto mosso. La Lunga Bolina ha fatto registrare un buon numero di ritirati, mentre i programmi della Coastal Race e della Coastal Cruise sono stati ridotti con l’annullamento delle prove costiere del secondo giorno. Decisione presa dal Comitato di Regata all’insegna della sicurezza. Per questo, poco prima di dare il via alla consegna dei premi, Alessandro M. Rinaldi ha voluto dedicare un applauso a tutti i partecipanti, nessuno escluso: “È stata una regata veramente tosta, disputata con condizioni di mare e vento severe. Se siete qui per essere premiati vuol dire che ce l’avete fatta. Complimenti!”.


Presente alla premiazione anche Alessandro Marchesin, amministratore delegato di Sella Sgr : “La preparazione e il sangue freddo sono qualità che noi che lavoriamo nel mondo finanziario sentiamo di condividere con i velisti. Anche nel nostro settore, come accade in mare, ci sono giornate di burrasca. In quel momento bisogna farsi trovare pronti per prendere delle decisioni, a volte dovendo anche prendere qualche rischio”.


La metafora della burrasca è stata ripresa anche da Federico Sella, amministratore delegato di Banca Patrimoni Sella & C. (anche armatore di un due alberi a vela di 102 anni), che ha dichiarato: “Ringrazio il Circolo Canottieri Aniene per averci coinvolto in questa bellissima manifestazione. Con burrasca o bel tempo noi ci dobbiamo essere sempre”.

 

Roberto E. De Felice, presidente del comitato Organizzatore, ha condotto il lungo elenco dei premiati ricordandone il loro valore.

 

PREMI SPECIALI

Targa Marevivo a Tevere Remo Marevivo e a Luduan 2.0 C.C. Aniene

Coppa Trofeo Banca Patrimoni Sella & C. - Line Honours X 2 a Dagobah

Coppa Trofeo Banca Patrimoni Sella & C. - Line Honours a Lisa R

Coppa Francesco Caravita Di Toritto all’imbarcazione con L’equipaggio più giovane per Outrageous

Trofeo Challenger Lega Italiana Vela al Circolo Meglio Classificato per il R.C.C. Tevere Remo 

Targa della Fondazione De Felice - Premio #Sicurezza e Sostenibilità per Gianrocco Catalano

 

CLASSIFICA IRC

Classe A: 1° Lisa R - 2° Anouk - 3° Candelluva 

Classe B: 1° Tevere Remo Marevivo - 2° Amapola 2 - Horatio Casa Progettata 

Classe C: 1° Chestress - 2° Guardamago II - 3° Allegro Appassionato

Classe D: 1° Globulo Rosso - 2° Dagobah 2 

IRC X2: 1° Dagobah 2 - 2° Nuova - 3° Allegro Appassionato

 

CLASSIFICA ORC

Classe A: 1° Lisa R - 2° Anouk 

Classe B: 1° Tevere Remo Marevivo - 2° Amapola 2 - 3° Eco 40 

Classe C: 1° Guardamago II - 2° Chestress - 3° Allegro Appassionato

Classe D: 1° Globulo Rosso - 2° Dagobah 2 

ORC X2: 1° Dagobah 2 - 2° Nuova - 3° Outrageous

1° Classificato Overall Orc e Irc: Tevere Remo Marevivo - Gianrocco Catalano - R.C.C. Tevere Remo

1° Classificato Overall X2 Orc e Irc: Dagobah 2

 

CLASSIFICA COASTAL CRUISE

ORC: 1° Otaria - 2° First Wave - 2 - 3° Toi et Moi

IRC: 1° First Wave - 2° Toi et Moi - 2 - 3° Otaria

IRC E ORC X2: 1° Toi et Moi - 2° Fahrenheit

 

CLASSIFICA COASTAL RACE 

Primo Classificato Prima Tappa: Est’è Mia

Finale: 1° Milù IV - 2° Est’è Mia - Supersilvietta 

 

A conclusione della cerimonia di premiazione de La Lunga Bolina & Coastal Race 2022 - Special Edition Trophy Banca Patrimoni Sella & C. sono stati premiati anche i vincitori del Trofeo Arcipelago Toscano 2022, circuito di quattro regate di vela d’altura di cui la La Lunga Bolina fa parte insieme a Pasquavela, Coppa Regina Paesi Bassi e 151 Miglia. I premi sono stati consegnati da Claudio Boccia Alberto Morici, rispettivamente presidente e consigliere allo sport del Circolo Nautico e della Vela Argentario a cui quest’anno spettava la presidenza di turno del circuito. Si è aggiudicato in ORC il Trofeo Arcipelago Toscano l’imbarcazione Excalibur E-Cubit l'X35 di Fabrizio Gagliardi, mentre in IRC il Trofeo delle Isole è andato all’imbarcazione Dagobah 2 l’Elan 310 di Maurizio Micheli.

----------------

il giorno 15 giugno la pagina facebook de La Lunga Bolina ha pubblicato la seguente rettifica che riportiamo lamentando che nessun comunicato ufficiale sia stato inviato alle testate di settore, cosa che solitamente avviene al massimo nelle 24 ore successive, per consentirci l'immediata correzione


"Durante la cerimonia di premiazione de La Lunga Bolina 2022 è stato commesso un grave errore nell'attribuzione del premio del primo line honour X2 che nella realtà (come da classifiche ufficiali) è NUOVA il prestigioso One Ton di Sergio Mazzoli. A Sergio e al suo compagno Andrea Donato vanno le nostre scuse e i complimenti per la bellissima prestazione, di grande valore in una regata così impegnativa come quella di questa edizione. (In arrivo la coppa giusta)".


09/06/2022 19:04:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

C'è Wanax EXP Team in testa all'Invernale di Anzio/Nettuno

Ancora un bel fine settimana per Altura, J24 e Platu 25 al Campionato invernale di Anzio e Nettuno

Parità di genere? Non al Vendée Globe che esclude Clarisse Crémer per maternità

Non è più valida la regola della qualifica automatica per i partecipanti all'edizione precedente e Clarisse Crémer, in maternità, non potrà mai conquistare i punti necessari per la qualificazione all'edizione 2024

Invernale Traiano: Tevere Remo (IRC) e Guardamago (ORC) si dividono la posta

In Regata la classifica generale sta prendendo forme diverse, con Tevere Remo Mon Ile che governa in IRC e Guardamago II leader in ORC

Benetti ha varato FB283, Full Custom yacht di 62 metri

Il 26 gennaio, all’interno del cantiere di Livorno, si è svolta la cerimonia di varo di FB283, Benetti Full Custom yacht di 62 metri con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio, tagliato su misura del suo armatore come un vestito sartoriale

Taglio del nastro per Our Dream, un sogno che diventa realtà

Si è tenuta oggi a Palermo presso la Lega Navale Palermo, la presentazione di Our Dream, il Jeanneau Sun Odissey 53 piedi a vela confiscata alla criminalità organizzata che la utilizzava per traffici di stupefacenti e affidata alla LN Italiana

The Ocean Race, una guerra di nervi

È un momento di nervosismo per i velisti, e gli effetti della bonaccia si fanno sentire... (nell'articolo tutti i link ai video del giorno girati a bordo)

A Fiumicino la tecnologia è di aiuto per migliorare la prestazione sportiva

A bordo delle barche presenti al Campionato Invernale di Roma un sistema GPS permette di analizzare la regata. Sabato la dimostrazione in aula, domenica torna la competizione

Partita la seconda manche del Campionato Invernale di Marina di Loano

Vento da Nord con 20 nodi alla partenza, progressivamente calato fino a 10 nodi all’arrivo, tanto sole e mare calmo per i 44 equipaggi iscritti al Campionato Invernale più frequentato della 1a Zona FIV

Tre Golfi 2023: dal 12 al 21 maggio dieci giorni di grande vela

Scatta il conto alla rovescia per la Tre Golfi Sailing Week e il Campionato Europeo Maxi con la penisola sorrentina ancora una volta protagonista dopo l'esaltante successo del 2022

The Ocean Race: GUYOT environnement - Team Europe primo all'Equatore

GUYOT environnement - Team Europe è stato il primo a tagliare la linea degli 0 gradi nord poco dopo le 2 del mattino UTC mentre cinque ore e mezza dopo è stato Team Malizia ad entrare a sud

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci