giovedí, 13 agosto 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

youth america's cup    mini 6.50    cambusa    circoli velici    rs feva    persico 69f    optimist    trasporto marittimo    fiv    porti    benetti   

J24

J24 World Championship 2018: un vero record di iscritti!

Novantotto barche iscritte in rappresentanza di 16 paesi (Australia, Brasile, Danimarca, Estonia, Francia, GranBretagna, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Giappone, Korea, Olanda, Svezia e Stati Uniti): un vero record di presenze per la quarantesima edizione del J24 World Championship che prenderà ufficialmente il via domenica 26 agosto con la cerimonia d’apertura prevista alle ore 19 davanti alla sede della Fraglia della Vela Riva del Garda che, dopo aver ospitato a fine maggio il 38° Campionato Nazionale Open J24, si appresta ad organizzare nelle stesso specchio acqueo il prestigioso appuntamento riservato al Monotipo più diffuso al Mondo.
Considerato l’elevato numero di imbarcazioni e per permettere controlli di stazza più approfonditi (articolati su quattro giornate da giovedì 23 a domenica 26 e curate da Giampiero Pollesel, Emanuela Donati, Paolo Luciani, Aldo Murchio e Francesco Morassutti), all’interno del Palavela è stato progettato e realizzato dall’ingegner Marini -con la consulenza degli stazzatori Luciani e Donati- un percorso con differenti punti di controllo specifici sulle varie parti delle barche e per il peso degli equipaggi.
Oltre alla cerimonia che darà il via all’evento clou della stagione 2018 della Classe J24, domenica sono in programma la tradizionale regata di prova (partenza ore 15) e lo Skippers’ Briefing (ore 18). Dal giorno seguente, lunedì 27, sino a venerdì 31, invece, si svolgeranno le regate valide per l’assegnazione del titolo iridato 2018 (prima prova ore 12). Dieci le regate in programma alle quali parteciperanno titolati e agguerriti equipaggi attratti non solo dallo straordinario campo di gara, dominato da venti costanti e sostenuti come il Peler e l'Ora, ma anche dallo splendido scenario di Riva del Garda -situato nella parte settentrionale del Lago di Garda (il cosiddetto Garda Trentino) in una stretta gola vicino alle Dolomiti, e dalla collaudata organizzazione della Fraglia della Vela Riva del Garda.
La partenza delle prove sarà unica per tutti i concorrenti e, visto il livello degli equipaggi e il numero degli iscritti, lo spettacolo sarà davvero emozionante. Numerosi anche gli eventi collaterali per i regatanti e i loro accompagnatori (che potranno prenotarsi in segreteria) come la cena di gala presso la suggestiva Rocca in programma martedì 28 e le premiazioni dei vincitori al termine di ogni singola giornata con pizza e birra a volontà per tutti nella tensostruttura allestita nell’area adiacente alla Fraglia della Vela Riva dove si svolgeranno anche le cerimonie d’apertura e di chiusura del Mondiale.
Il Race Officials del 2018 J24 World Championship è composto dalla Jury (presieduta dal tedesco Willi Gohl coadiuvato da Giorgio Davanzo, dall’inglese Bill Egerton, l’olandese Margret Pannevis, l’americano Rihard Mallinson, il tedesco Finn Mrugalla e l’olandese Theo Smits), il Race Committee (presieduta dall’americano Stuart Hank, coadiuvato da Franco Minotti, Raul Maggiolini, Bruno Bottacini, Paolo Ceschini, Fausto Maroni, Stefano Torboli, Giacomo Grosselli, Fabian Cantonati, Filippo Tomio, Giuseppe De Mattia, dall’estone Piret Salmistu e da Luca Babini), mentre nel Techinical Committee il chief measurer è l’argentino Alexander Finsterbush e il Regatta Coordinator Giuseppe De Mattia.
Sponsor tecnico del J24 World Championship 2018 è Alce Nero (www.alcenero.com), il marchio di agricoltori, apicoltori e trasformatori biologici impegnati dagli anni ’70 nel produrre cibi buoni, frutto di un’agricoltura che rispetta la terra e la sua fertilità. Più di 1.000 produttori in Italia, 14.000 nel mondo. Da 40 anni Alce Nero percorre la strada del biologico: si dedica alla produzione di un cibo proveniente da campagne libere da erbicidi e pesticidi, custodite e coltivate ogni giorno con rispetto. Un’agricoltura di tradizioni immutate e di innovazione, in equilibrio tra nuove tecnologie, sperimentazione di ricette ed ingredienti, e i rigorosi disciplinari che il biologico autentico impone. I prodotti biologici Alce Nero, quasi trecento, sono semplici e quotidiani. Sono prodotti che non hanno dimenticato il gusto, il piacere di riunirsi attorno alla stessa tavola, di essere condivisi. I prodotti coltivati e trasformati in Italia, così come quelli del biologico Fairtrade. Prodotti biologici, tutti. Tutti in equilibrio con la terra.
Il J24 World Championship 2018 potrà essere seguito attraverso il sito dedicato (www.j24worlds2018.it) e la pagina Facebook (J/24 World Championship 2018, con tutte le foto in attesa del campionato) che si affiancano ai siti della Fraglia della Vela Riva (www.fragliavelariva.it) e della Classe italiana J24 (www.j24.it).


24/08/2018 09:06:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 6.50: Tanguy Bouroullec vince la prima tappa a Les Sables d'Olonne

Il migliore degli italiani è stato Federico Cuciuc, che solo in un finale al rallentatore ha perso posizioni finendo 7° tra i Proto e 15°assoluto. Giovanni Mengucci ha tagliato il traguardo al 25° posto (18° tra i Serie)

Persico 69F: a Gargnano primo giorno di "Revolution"

In evidenza alla fine della prima giornata gli equipaggi di Botticini, Gallinaro, e Caldari oltre ai fuoriclasse da Hong Kong

Caos istituzionale e il porto di Venezia soffre

La Venezia Port community chiede di quali poteri possa disporre il neonominato Commissario all'Autorità di Sistema Portuale e quali confini circoscrivano la cosiddetta ordinaria gestione

Optimist, "Ora Cup Ora": conclusione con un bel vento teso da nord

Nella categoria juniores la spunta il campione britannico Santiago Sesto Cosby; la napoletana Caracciolo vince tra le femmine Tra i più piccoli netta vittoria di Mattia Benamati; rimonta della rivana Berteotti, che supera la tedesca Brinkmann

Benetti: ecco il Giga Yacht “Luminosity”, un ibrido di 107 metri

Ma questo Giga yacht non è solo eleganza e design: a bordo si ritrova tutta l’esperienza e il know-how costruttivo di Benetti. “Luminosity”, il più grande ibrido mai costruito ad oggi

YC Italiano e e SV Barcola e Grignano insieme sul Persico 69F

Yacht Club Italiano e Società Velica di Barcola e Grignano armano insieme un equipaggio alla Persico 69F Revolution Cup, la sfida di nuova generazione su Foil. 20 gli equipaggi al via a Gargnano dal 14 al 19 agosto

Salone Nautico di Genova: appuntamento al 1° ottobre 2020

Il ticketing online, a partire da giovedì 6 agosto attraverso il sito www.salonenautico.com, è lo strumento unico per l’acquisto dei biglietti del Salone Nautico

ASSARMATORI: vinta la prima battaglia per rilanciare l’economia del mare

“L’emergenza Covid, nella sua drammaticità, ha in queste ore provocato quella che va considerata una reazione positiva insperata: far comprenderealle Istituzioni nazionali l’importanza dell’economia e dell’industria del mare”

Optimist: prime prove per la "Ora Cup Ora"

Iniziata al Circolo Vela Arco la 25^ Ora Cup Ora, classe Optimist.Tra gli juniores in testa l’azzurra Ginevra Caracciolo, tra i più piccoli parità di punteggio nei primi tre

Ferretti: il mercato premia la qualità

Custom Line raggiunge un altro obiettivo: 4 nuovi yacht venduti in un mese. Oltre la meta, oltre l’orizzonte: sono 150 i metri totali di design e tecnologia dedicati ai quattro armatori Custom Line.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci