lunedí, 10 agosto 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

optimist    trasporto marittimo    mini 6.50    fiv    porti    benetti    press    persico 69f    salone nautico di genova    altura    laser    rs feva   

CAMPIONATI INVERNALI

Invernale Fiumicino: il vento molla all'improvviso, in pochi tagliano il traguardo

invernale fiumicino il vento molla all improvviso in pochi tagliano il traguardo
redazione

Giornata difficile domenica scorsa sul litorale romano per la seconda giornata di regate del 2020 del XXXIX Campionato Invernale d'altura di Roma organizzato dal Circolo Velico Fiumicino.
Una gran voglia di tornare in acqua e regatare ha animato gli oltre 80 equipaggi partecipanti e il Comitato di Regata nominato dalla Federazione Italiana Vela, intenzionato a tutti i costi a portare a termine almeno una prova nel corso della giornata.
Poco dopo le 10.10 il segnale di start dei giudici ha segnato l'inizio della prova per le imbarcazioni della categoria "Regata". Un percorso a bastone che per molti equipaggi non è stato possibile portare a termine perché, proprio nel mezzo della competizione, il vento già leggero ha improvvisamente "abbandonato" il tratto di mare antistante il litorale romano. "Il vento di 5 nodi ha mollato improvvisamente poco dopo che le prime imbarcazioni avevano girato la boa della seconda bolina, non consentendo al Comitato di regata di ridurre il percorso e lasciando le altre barche in rotta verso la boa immobili in mezzo al mare" ha detto il Direttore sportivo del club, Massimo Pettirossi. Nella classifica di giornata risaltano i tanti "DNF" (Do not finish) assegnati alle imbarcazioni che non sono riuscite a tagliare il traguardo entro il tempo limite stabilito. Nulla di fatto, invece, per la categoria "Crociera" e "Vele bianche" per le quali resta invariata la classifica generale che vede l'Ampex30 Purchipetola di Domenico Rega dominare con il rating IRC, seguita da Panta Rei, il Sun Fast 32 di Giovanni Carusio. Il terzo gradino del podio dopo quattro prove è occupato dal Comet 303 Eulimene di Fois. Nella classifica ORC, invece, è Giacomo Miraglia sul suo Flama a guidare la classifica, a pari punti con Panta Rei. Purchipetola segue in terza posizione con un distacco di soli tre punti. Imprendibile, dopo quattro prove, sembra essere Trip di Mauro Tripiciano che guida la classifica delle imbarcazioni "Vele Bianche" con un bel distacco di sette punti da "Take Five", il Genesi 43 di Pino Stillitano che ha ben tre primi posti parziali ed un undicesimo. Potrà recuperare posizioni nelle prossime giornata nel tentativo di scalzare dalla vetta della classifica il Sun Odyssey 45 di Tripiciano.

L'Alpha 11,50 "Vania" di Roberto Felici non vuole stare a guardare ed occupa la terza posizione nella classifica provvisoria con un solo punto dal secondo classificato. 
Nella categoria Regata, una delle imbarcazioni che domenica è riuscita a tagliare il traguardo è l'NM38 Dart Milla di Stillitano/Piancastelli che è al comando della classifica ORC, ma nella prossima giornata dovrà guardarsi bene "la poppa della barca" da No Fix, l'X332 Sport di Carlo Colabucci, che ieri non ha terminato la prova, ma che nel suo storico dei piazzamenti della stagione non è mai andata oltre la terza posizione. Stesso discorso per Geex di Angelo Lobinu, ad un solo punto di distacco dall'imbarcazione di Colabucci che si attesta, invece, al primo posto della classifica con il rating IRC, calcolata sulle prove effettuate fino al 12 gennaio. Dietro di lui si attesta Mart d'Este, l'imbarcazione del cantiere di Fiumicino di Edoardo Lepre che nella prima prova del 2020 ha messo a segno un primo posto.
La segue Jolie Brise, il First 35 di Federico Ceccacci. Intanto il Comitato di Regata ha annunciato che sta valutando di poter effettuare una giornata di recupero per sabato 8 febbraio, giornata che anticipa l'appuntamento già a calendario di domenica 9. Fra le iniziative del prossimo fine settimana segnaliamo il Corso organizzato con la Croce Rossa Italiana Sezione di Fiumicino sulle tecniche di disostruzione delle vie aree, rianimazione cardio polmonare con il rilascio dell'attestato di esecutore BLS-D in programma nella mattinata di sabato 1 febbraio. 

 









I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 6.50, Les Sables: Cuciuc e Mengucci nel gruppo di testa

Al momento hanno iniziato bene questa prima tappa della Les Sables –Les Açores i due romani Federico Cuciuc e Giovanni Mengucci, rispettivamente quinti nei Proto e nei Serie

Mini 6.50, partita la Les Sables - Les Açores

Al via quattro italiani: Federico Cuciuc, Luca Del Zozzo, Domenico Caparrotti e Giovanni Mengucci

E’ nato il Campionato Offshore Alto Adriatico 2020

Tre circoli, quattro regate, un nuovo Campionato. In un periodo complicato la voglia di vela ha unito il Circolo Velico Riminese, il Circolo Nautico Santa Margherita e lo Yacht Club Adriaco per un programma dal sapore tutto Adriatico

Tre settimane all'Italiano d'Altura di Gaeta

YC Gaeta e Base Nautica Flavio Gioia con grande determinazione hanno affrontato le problematiche legate all’emergenza Covid 19 per onorare gli accordi presi con la FIV e con l’UVAI

RS Feva/RS 500: sul Garda vincono i ragazzi del Savio-Ravenna e del lago di Viverone

Tre giornate di sfide, qualche problema (superato) con le bizzarrie del tempo, alla fine sette prove corse con arie medio leggere, anche se non è mancata qualche raffica del mitico "Pelèr" gardesano

Mini 6.50: Tanguy Bouroullec vince la prima tappa a Les Sables d'Olonne

Il migliore degli italiani è stato Federico Cuciuc, che solo in un finale al rallentatore ha perso posizioni finendo 7° tra i Proto e 15°assoluto. Giovanni Mengucci ha tagliato il traguardo al 25° posto (18° tra i Serie)

Ferretti Group sempre più leader in Asia Pacific

Nonostante l'emergenza COVID-19, il Gruppo ha registrato il maggior numero di ordini dal suo debutto sul fronte Asia Pacific nel 2012, consolidando la propria posizione al vertice del mercato nautico della regione

La Fraglia Vela Riva vince l'Italiano a squadre Optimist

La prestazione della squadra benacense, nelle acque di Follinica, è stata impeccabile, con una scia ininterrotta di successi nel Round Robin e poi 2 vittorie secche per 2-0, in semifinale con il CV Muggia, e poi in finale con il Tognazzi Marine Village

Caos istituzionale e il porto di Venezia soffre

La Venezia Port community chiede di quali poteri possa disporre il neonominato Commissario all'Autorità di Sistema Portuale e quali confini circoscrivano la cosiddetta ordinaria gestione

Benetti: ecco il Giga Yacht “Luminosity”, un ibrido di 107 metri

Ma questo Giga yacht non è solo eleganza e design: a bordo si ritrova tutta l’esperienza e il know-how costruttivo di Benetti. “Luminosity”, il più grande ibrido mai costruito ad oggi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci