domenica, 5 febbraio 2023

ESTE 24

Invernale ESTE24: Milu' di Andrea Pietrolucci si aggiudica il Campionato

invernale este24 milu di andrea pietrolucci si aggiudica il campionato
redazione

Si conclude con una splendida giornata di mare e belle regate, la sessione invernale del Campionato Este24, il circuito “senza sosta” della classe più divertente del panorama monotipi in italia. Con ben 21 imbarcazioni al via la classifica ha decretato la vittoria di Milù di Andrea Pietrolucci che in banchina, visibilmente soddisfatto ha dichiarato: “Vengo dall’altura a rating e pensare di vincere un invernale su un monotipo grande la metà di Milù III, il mio Milyus 48, con cui abbiamo vinto tanto e quest’anno andremo ai Mondiali a Porto Cervo, era davvero una bella scommessa. Scommessa fatta insieme a Luigi Ravioli, grande esperto di Este 24 e grande agonista, Giuseppe Tesorone, Stefano Nuvole ed Alessandro Cardoni. Scommessa fatta di tanti giorni passati a conoscere e mettere a punto la barca e di tante ore ad allenarci. Scommessa che mi ha portato a conoscere meglio una classe frequentata da tanti bravi velisti ma, soprattutto, da tante belle persone. Scommessa vinta. Ma la strada per diventare bravi è ancora lunga. Come sempre, con nuove sfide che aspettano.Buon vento a tutti.”

 

Roberto Ugolini, La Poderosa 2.0: “Questo è stato il mio 11° campionato invernale con l’Este24 di cui 10 da armatore. Ne ho vinti 3 o forse 4 e quindi essere arrivati secondi significa che abbiamo ancora voglia di divertirci e di fare risultati. Quest’anno abbiamo fatto davvero tanti errori e se è vero che nella vela non vince chi non sbaglia (è impossibile) ma chi fa meno errori con sincerità dico che non avremmo meritato di vincere; quindi il secondo posto è un risultato ancor più positivo. Per il circuito confermiamo l’equipaggio dell’invernale con l’inserimento di un giovane e bravo tattico che si chiama Andrea Scaglione; viene dai Laser e ci siamo trovati molto bene insieme soprattutto nel bordeggio controvento; sulle poppe è stato bravissimo ad adattarsi rapidamente agli angoli non facili dell’Este ma penso che abbiamo ancora margine di miglioramento sullo stretto. Per il resto dopo dieci anni lo spirito della classe è ancora lo stesso e, soprattutto grazie all’infaticabile Paolo Brinati, altre classi ci invidiano una flotta così compatta e numerosa in ogni regata; dobbiamo però stare attenti a mantenere la prerogativa di una classe per chi fa altro nella vita e non ha tempo e troppe risorse per spostamenti o regate in giorni feriali; se manterremo questo principio l’Este 24 rimarrà una scelta vincente per chi si vuole divertire e gareggiare anche con un impegno limitato.”

 

Paolo Brinati, Est’è Mia: “ Siamo felici di questo risultato, aver mantenuto il podio è stato un bel traguardo perchè ci sono dei team molto forti ed in crescita nella flotta, che ogni anno si rinnova, si implementa di nuovi armatori non sconosciuti al panorama velico e questo ci permette di avere sempre regate combattute agonisticamente, mantenendo il dna amichevole di gruppo che si respira in banchina una volta rientrati in porto. Stiamo lavorando duramente per la fase estiva del Circuito Nazionale, con una nuova sede per il Campionato Italiano. Sono momenti difficili per tutti e cerchiamo di mantenere il nostro sport un momento di aggregazione e di sano svago. Un ringraziamento anche al mio equipaggio, encomiabile e grande punto di forza di questo podio, Luca Ievolella, Federica Archibugi, Gabriele Rosati, Simone De Santis, Francesco Cordelli, Flavia Onore”. 

 

Enrico De Crescenzo, Draghetto-Estrella “Oggi si è concluso il Campionato Invernale #Este24. Siamo arrivati quarti a 1 punto dal terzo.

È stata una (prima) esperienza molto, molto positiva che mi ha portato a numerose riflessioni sul mondo delle regate. Agli amici che, da anni, mi suggerivano di provare la monotipia non posso che dire "avevate ragione”. La classe Este 24 e' molto "stanziale" (quasi tutte le regate si svolgono a Santa Marinella dove abbiamo una base davvero invidiabile). Per i romani (e per tutti quelli dell'alto Lazio/bassa Toscana) è una vera "pacchia" sia per le condizioni meteo sia per la facilità con la quale si raggiunge il porto. L'organizzazione a terra è della massima semplicità ed efficienza (di fatto hai un porto "cucito su misura").

Un grazie particolare ai miei compagni di equipaggio iniziando da Luca Tubaro che è stato un eccellente Team manager/Tattico-randista nonché preparatore della barca. A Matteo Morellina super  tailer, a Giulio Boffo (albero) e a Matteo Cecconi giovanissimo quanto fortissimo prodiere (Matteo è uno dei giovani su cui puntare). Grazie anche ad Alessandro M. Rinaldi per avermi portato a provare queste barche e a Paolo Brinati e a tutta la Classe per l'accoglienza che ci hanno riservato.

Insomma tutto molto bello!”

 

Alessandro Maria Rinaldi: “ Aver più di 25 anni di attività e non sentirli ! Questa è la Classe Este24 che ogni anno ci presenta nuovi campioni. L’esempio quest’inverno ce lo dà un armatore di barche d’altura che è venuto con un validissimo equipaggio a misurarsi con i nostri monotipi. Ma non è l’unico che oggi lascia i “barconi” per divertirsi tra le boe con un Este24 e questo rende le nostre barche interessanti, competitive, ottime per gli allenamenti ed al tempo stesso alla portata di tutti . Siamo felici anche delle performance di tutti gli altri che dimostrano di essere sempre fedeli ed affiatati alla Classe. Adesso si aprirà un Circuito 2022 ricco di tanti appuntamenti agonistici in location nuove e spettacolari con tanti nuovi competitors “

 

La rotta del circuito Nazionale 2022 è già disegnata, questi gli appuntamenti: 
26-27 marzo Santa Marinella

23-24-25 Coastal  Race (Santa Marinella-Argentario-Giglio-Argentario)

7-8 maggio Argentario

10-11-12 giugno Salerno Campionato Italiano

 


09/03/2022 22:01:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

C'è Wanax EXP Team in testa all'Invernale di Anzio/Nettuno

Ancora un bel fine settimana per Altura, J24 e Platu 25 al Campionato invernale di Anzio e Nettuno

Parità di genere? Non al Vendée Globe che esclude Clarisse Crémer per maternità

Non è più valida la regola della qualifica automatica per i partecipanti all'edizione precedente e Clarisse Crémer, in maternità, non potrà mai conquistare i punti necessari per la qualificazione all'edizione 2024

Invernale Traiano: Tevere Remo (IRC) e Guardamago (ORC) si dividono la posta

In Regata la classifica generale sta prendendo forme diverse, con Tevere Remo Mon Ile che governa in IRC e Guardamago II leader in ORC

Benetti ha varato FB283, Full Custom yacht di 62 metri

Il 26 gennaio, all’interno del cantiere di Livorno, si è svolta la cerimonia di varo di FB283, Benetti Full Custom yacht di 62 metri con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio, tagliato su misura del suo armatore come un vestito sartoriale

Taglio del nastro per Our Dream, un sogno che diventa realtà

Si è tenuta oggi a Palermo presso la Lega Navale Palermo, la presentazione di Our Dream, il Jeanneau Sun Odissey 53 piedi a vela confiscata alla criminalità organizzata che la utilizzava per traffici di stupefacenti e affidata alla LN Italiana

The Ocean Race, una guerra di nervi

È un momento di nervosismo per i velisti, e gli effetti della bonaccia si fanno sentire... (nell'articolo tutti i link ai video del giorno girati a bordo)

Partita la seconda manche del Campionato Invernale di Marina di Loano

Vento da Nord con 20 nodi alla partenza, progressivamente calato fino a 10 nodi all’arrivo, tanto sole e mare calmo per i 44 equipaggi iscritti al Campionato Invernale più frequentato della 1a Zona FIV

A Fiumicino la tecnologia è di aiuto per migliorare la prestazione sportiva

A bordo delle barche presenti al Campionato Invernale di Roma un sistema GPS permette di analizzare la regata. Sabato la dimostrazione in aula, domenica torna la competizione

Tre Golfi 2023: dal 12 al 21 maggio dieci giorni di grande vela

Scatta il conto alla rovescia per la Tre Golfi Sailing Week e il Campionato Europeo Maxi con la penisola sorrentina ancora una volta protagonista dopo l'esaltante successo del 2022

The Ocean Race: GUYOT environnement - Team Europe primo all'Equatore

GUYOT environnement - Team Europe è stato il primo a tagliare la linea degli 0 gradi nord poco dopo le 2 del mattino UTC mentre cinque ore e mezza dopo è stato Team Malizia ad entrare a sud

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci