mercoledí, 12 agosto 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

persico 69f    circoli velici    mini 6.50    optimist    trasporto marittimo    fiv    porti    benetti    press    salone nautico di genova    altura   

DOLPHIN

Il "Cimento" dei Dolphin del Lago di Garda

il quot cimento quot dei dolphin del lago di garda
Roberto Imbastaro

Il Dolphin salta sul lago d'Inverno. E' la "foto in bianco e nero" della prima giornata del Cimento Invernale della Fraglia Vela, circuito promosso sotto l'egida di Federazione Italiana Vela. La classe si presenta come sempre in forza, confermandosi il monotipo più gettonato delle competizioni del Benàco, sia durante la stagione dei grandi eventi come Gorla, Centomiglia, Gentlemens Cup, Valle delle Cartiere e Salò Sail Meeting, sia durante le altre gare. L'apertura “autunnale” del Cimento 2010-2020 di Fraglia Desenzano propone un "triangolone" che sviluppa il suo percorso su tutto il golfo del basso Garda. Vento un po' ballerino  con una  "Vinessa" (o Vicentina), che arriva a 10 nodi di intensità. A saltare più in alto tra i Dolphin è il Baraimbo-Terra Serena", la barca della famiglia Imperadori e Razzi. Secondo è “Flipper” del timoniere Umberto Grumelli, terzo “Twitter-Sterilgarda” della famiglia Bocchio con Mattia Polettini skipper. L'Orc vede l'affermazione di Brunetto Fezzardi con un Dehler 38. 

I Meteor si affrontano con gli agguerriti trentini del lago trentino di Caldonazzo, che vincono con Andrea Ravanelli. Si mette in scia i Antonio Bragadina (Dielleffe) e Stefania Mazzoni (Canottieri Garda), nel loro personalissimo derby di "quartiere" (sono dello stesso paese). Il Cimento torna il 1° dicembre, sempre con i Dolphin in pole position. 


17/11/2019 22:47:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 6.50, Les Sables: Cuciuc e Mengucci nel gruppo di testa

Al momento hanno iniziato bene questa prima tappa della Les Sables –Les Açores i due romani Federico Cuciuc e Giovanni Mengucci, rispettivamente quinti nei Proto e nei Serie

Tre settimane all'Italiano d'Altura di Gaeta

YC Gaeta e Base Nautica Flavio Gioia con grande determinazione hanno affrontato le problematiche legate all’emergenza Covid 19 per onorare gli accordi presi con la FIV e con l’UVAI

Mini 6.50: Tanguy Bouroullec vince la prima tappa a Les Sables d'Olonne

Il migliore degli italiani è stato Federico Cuciuc, che solo in un finale al rallentatore ha perso posizioni finendo 7° tra i Proto e 15°assoluto. Giovanni Mengucci ha tagliato il traguardo al 25° posto (18° tra i Serie)

Persico 69F: a Gargnano primo giorno di "Revolution"

In evidenza alla fine della prima giornata gli equipaggi di Botticini, Gallinaro, e Caldari oltre ai fuoriclasse da Hong Kong

Caos istituzionale e il porto di Venezia soffre

La Venezia Port community chiede di quali poteri possa disporre il neonominato Commissario all'Autorità di Sistema Portuale e quali confini circoscrivano la cosiddetta ordinaria gestione

Optimist, "Ora Cup Ora": conclusione con un bel vento teso da nord

Nella categoria juniores la spunta il campione britannico Santiago Sesto Cosby; la napoletana Caracciolo vince tra le femmine Tra i più piccoli netta vittoria di Mattia Benamati; rimonta della rivana Berteotti, che supera la tedesca Brinkmann

Benetti: ecco il Giga Yacht “Luminosity”, un ibrido di 107 metri

Ma questo Giga yacht non è solo eleganza e design: a bordo si ritrova tutta l’esperienza e il know-how costruttivo di Benetti. “Luminosity”, il più grande ibrido mai costruito ad oggi

YC Italiano e e SV Barcola e Grignano insieme sul Persico 69F

Yacht Club Italiano e Società Velica di Barcola e Grignano armano insieme un equipaggio alla Persico 69F Revolution Cup, la sfida di nuova generazione su Foil. 20 gli equipaggi al via a Gargnano dal 14 al 19 agosto

Salone Nautico di Genova: appuntamento al 1° ottobre 2020

Il ticketing online, a partire da giovedì 6 agosto attraverso il sito www.salonenautico.com, è lo strumento unico per l’acquisto dei biglietti del Salone Nautico

ASSARMATORI: vinta la prima battaglia per rilanciare l’economia del mare

“L’emergenza Covid, nella sua drammaticità, ha in queste ore provocato quella che va considerata una reazione positiva insperata: far comprenderealle Istituzioni nazionali l’importanza dell’economia e dell’industria del mare”

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci