mercoledí, 25 novembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

cambusa    fincantieri    windsurf    vendee globe    press    aziende    ambiente    giancarlo pedote    solidarietà    manifestazioni    emirates team new zealand    j24    america's cup   

CENTOMIGLIA

Gargnano: presentata la Centomiglia 2020

gargnano presentata la centomiglia 2020
redazione

La presentazione ha avuto come sfondo i Persico69F e il cutter Galeotto, la prima barca da regata del lago di Garda, sul molo i grandi protagonisti come gli olimpici Roberto Benamati (10 Volte primo), Angelo Glisoni, dell'equipaggio del Monocarena Dimore che girò il lago nel 1993 in 6 ore e 5 minuti, poi Angelo Campetti che nel 1996 la vinse con un Asso 99 (con Larcher e Lievi), Oscar Tonoli, record di vittorie nei monocarena, da Cassiopea a Clandesteam, l'olimpico Dede De Luca, uno dei padri della macchina volante del 69F. Sul Magazine completano le leggende i volti di Paul Elvstrom, di Luigi de Manicor (Oro alle Olimpiadi del '36) e Pino Canessa (Olimpiadi di Londra 1948), le bandiere al porto di Gargnano per il primo start del 1951. Bruce Farr, nuovamente Paul Elvstrom, Giorgio Falck e il conte Vittorio Bettoni Cazzago compaiono a loro volta nelle immagini in bianco e nero del Video di presentazione, chiuso dalla special guest Glenn Ashby, il vincitore dell'ultima Coppa America che definisce il lago come: "Il miglior campo di gara  del mondo con qualsiasi tipo di vento". Questa è stata la parte "Legend" dell'incontro di presentazione (anche in diretta FB sulla pagina del Circolo Vela Gargnano – Centomiglia,  tutt'ora visibile). La novità della ripartenza del dopo Covid vede una edizione tradizionale, su fino a Torbole, il passaggio dal Trimelone, giù fino a Desenzano, all'arrivo quella che sarà la passerella finale da Bogliaco a Gargnano, un inchino alle località che hanno ospitato la prima edizione del 1951. Si parte alle 8.3o del mattino del 5 settembre, il 30 agosto il Test Event del 54° Trofeo Gorla solo nell'alto lago. Da qui ad agosto le vele del Summer Meeting Centrale del latte di Brescia del doppio dei giovanissimi Feva,  le regate Under 25 della Coppa del Mondo dei Persico69F, la Revolution Cup con grandi equipaggi internazionali, poi sabato 22 la Trans Benaco x 2 con la Cento x 2 prima tappa che sarà ripetuta lo stesso giorno della Cento con la versione People (per diportisti) e Storica, sulla rotta Bogliaco – Isola del Trimelone – Bogliaco. Esaurita la parte "Legend" ed i percorsi del tutto nel solco della tradizione, l'altro tema della “Vernice” è stato quello dedicato al territorio e l'ambiente, le immagini delle macchine volanti e della stessa Centomiglia oramai diventate quelle del Benaco e della sua comunque difficile ripartenza turistica. Le collaborazioni con il progetto Ritrova la Bussola della Federazione Italiana Vela (rappresentata dal Consigliere Nazionale Domenico Foschini e dal presidente Zonale Rodolfo Bergamaschi), le campagne promozionali su Tv, Radio e Social di Visit Brescia e lago di Garda Lombardia.

Non meno importante è l'attenzione per l'ambiente con la presenza delle barche in materiale Eco compatibile del Metis dell'Università di Padova, la vettura elettrica di Eway abbinata alla raccolta differenziata in occasione degli eventi da parte di Garda Uno Lab.


28/07/2020 17:34:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe: ancora non chiari i problemi di Hugo Boss; acqua a bordo (risolta) per Pedote

Hugo Boss procede lentamente e gli ingegneri sperano di poter riparare il danno in corsa. Per Pedote un'infiltrazione d'acqua dovuta ad una trappa del ballast

America's Cup: New Zealand presenta in nuovo AC75 "Te Rehutai"

Sarà lo scafo che scenderà in acqua per difendere l'America's Cup. Il nome scelto come sempre dall'Associazione per la cultura maori Ngāti Whātua Ōrākei

Vendée Globe: in serata Equatore per Pedote

Giancarlo sta finalmente navigando negli Alisei, dirigendosi ad alta velocità verso l'Equatore grazie ad una situazione metereologica molto particolare: una zona di convergenza intertropicale quasi inesistente

Vendée Globe: Thomson si ferma per tentare la riparazione

Guai grandi e piccoli per tutta la flotta. Anche il leader, Thomas Ruyant è dovuto salire in testa d'albero

America's Cup: primi bordi per New Zealand

Bene le prime prove in acqua, la barca vola e il Team è molto soddisfatto

Vendèe Globe: match race tra Dalin e Ruyant verso l'Indiano

Per Pedote un 13° posto nel gruppo degli inseguitori. Un controllo alla barca rivela che è assolutamente pronta per il Grande Sud (foto on board Prysmian Group)

Vendée Globe: Thomson conquista l'Equatore, ma Ruyant incalza a 7 miglia

L’aggiornamento di questa mattina ci regala un duello serrato con gli immediati inseguitori, perché Thomas Ruyant è a sole 7.8 miglia da Alex Thomson e Charlie Dalin a 36.1 miglia (alle ore 10:30)

Il Vendée Globe e i suoi piccoli amici

Alex Thomson è sempre in testa e Jean Le Cam scivola in 4a posizione. A bordo con i solitari anche tanti piccoli amici che impareremo a conoscere

Europeo Windsurf RS:X a Vilamoura (POR)

Cinque azzurri presenti, tre uomini e due donne. Mattia Camboni, Daniele Benedetti e Carlo Ciabatti nella flotta maschile.Marta Maggetti e Giorgia Speciale in quella femminile

Yahia, il ragazzo che non sapeva nuotare: fuggito su un barcone ora è uno skipper

Yahia è nato in Niger, paese desertico senza sbocchi sul mare e tra i più poveri del pianeta, dove ha perso tutti i familiari e da dove è scappato imbarcandosi in Libia su un mezzo di fortuna

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci