martedí, 30 maggio 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

turismo    michele zambelli    regate    j/70    ostar    coppa america    fraglia vela riva    fincantieri    vela day    marina di varazze    motonautica    yacht club italiano    porti    j24    centri velici    nautica    cnsm    cinquecento    meteor   

OFFSHORE

Conto alla rovescia per il 1° Raduno Internazionale barche Offshore d’Epoca

conto alla rovescia per il 176 raduno internazionale barche offshore 8217 epoca
redazione

 E’ partito il conto alla rovescia per il 1° Raduno Internazionale barche Offshore d’Epoca - Premio barca d’epoca “VBV Legend”, evento che da giovedì 21 a domenica 24 luglio, grazie alla preziosa collaborazione fra il Club Nautico Versilia con il suo Presidente Roberto Brunetti, e l’Assonautica Lucca Versilia, con il presidente Alessandro Cinquini e i ricercatori e storici delle competizioni di motonautica offshore Marco Bertini e Gianni Giampaoli, riporterà Viareggio e la Versilia ad essere grandi protagoniste dell’Offshore e della Motonautica Internazionale. Tante le novità che si sono concretizzate dopo la conferenza stampa dello scorso 17 giugno.
Alla rievocazione della classica d’Estate Viareggio-Bastia-Viareggio, un tuffo nel passato rivolto al futuro organizzato nello stesso periodo nel quale dal 1962 al 1992 si svolse la gara fra motoscafi d’altura conosciuta in tutto il mondo, saranno ammesse esclusivamente le imbarcazioni o i modelli di serie direttamente derivati che abbiano partecipato o quantomeno siano stati iscritti ad almeno una competizione offshore nel periodo in cui si svolse la Viareggio-Bastia- Viareggio (1962-1992). Saranno ammesse anche le barche che hanno partecipato ad una competizione offshore negli anni precedenti al ’62, fino al 1956, anno ritenuto ufficialmente di inizio di tale sport. Le suddette imbarcazioni e quelle che partecipano al concorso d’eleganza VBV Legend 2016, non necessitano di essere naviganti allo stato attuale, in quanto è sufficiente la loro esposizione statica su invasatura.
Il programma di massima prevede per giovedì 21 luglio l’accoglienza delle barche (nell’area del Club Nautico Versilia in piazza Palombari dell’Artiglio), il briefing e l’incontro con le Autorità presso le sale del C.N.V., mentre nella giornata seguente, nell’area antistante il Club Nautico Versilia (aperta al pubblico, in quel periodo molto numeroso ed eterogeneo) si svolgeranno l’esposizione statica delle imbarcazioni vintage restaurate (che concorreranno ad un premio riservato a quella più fedele alla versione originale) e le verifiche per il concorso d’eleganza “VBV Legend”. 
Per sabato 23, oltre all’esposizione al pubblico delle imbarcazioni (sempre nell’area del Club Nautico Versilia), è stata aggiunta una sfilata (oltre a quella del giorno successivo) delle barche lungo i viali a mare (Viareggio - Forte dei Marmi e ritorno) per consolidare il gemellaggio dei comuni rivieraschi. Nella serata, nei saloni del C.N.V., si svolgeranno le premiazioni del concorso d’eleganza, la consegna dei riconoscimenti e un vin d’honneur curato dall’attenta regia di Muzio Scacciati. 
Domenica proseguirà l’esposizione statica e sarà possibile ammirare la suggestiva sfilata delle barche che, dalle acque antistanti il porto di Viareggio, raggiungeranno il pontile di Forte dei Marmi, passando anche davanti ai pontili di Lido di Camaiore e di Marina di Pietrasanta. Una cerimonia presso il Club Nautico Versilia concluderà l’evento al quale sono attesi grandi nomi dell’Offshore e della Motonautica Internazionale: fra loro Gale Petronis (partecipò alla VBV del 1965 con la madre Rene, classificandosi seconda assoluta a bordo di Settimo Velo S, uno scafo di Levi), Bob Saccenti (ex pilota e costruttore che ha creato con Aronow la Apache Powerboats e poi la Chief Powerboats, fra le più prestanti imbarcazioni veloci da diporto made in USA), Morgan Bertram (figlio del celebre Richard Bertram icona dell'offshore e creatore dei famosi cantieri omonimi), Tim Brand-Crombie (ex T-man e navigatore inglese di grande esperienza che ha corso con piloti del calibro di Cosentino, Balestrieri e, in tempi più recenti, con Ballabio e altri), Maurizio Ambrogetti (ex pilota ufficiale Fiat nei rally auto anni 70' poi pilota offshore vincitore di ben due edizioni della VBV e Campione del Mondo 1991 con Angelo Spelta), Peppino Guarracino (ex pilota e t-man in coppia con i migliori piloti italiani degli anni 80' e vincitore di numerose gare), Gennaro Russo (icona vivente della storia dell'offshore italiano, insieme al cognato Salvatore Gagliotta ha gareggiato su piccole barche con grandi prestazioni), Clelia De Simone (ex pilota della seconda metà degli anni settanta, fu la prima donna a vincere una gara offshore italiana) e tanti altri protagonisti la cui presenza sarà definita nelle prossime settimane. 
Lady Violet Aitken (moglie di Lord Beaverbrook II che aveva partecipato alla VBV nel 1964 ed fu una nota rappresentante inglese del gentil sesso nelle competizioni offshore degli anni sessanta insieme al marito proprietario del Daily Express e sponsor-pilota della celebre Cowes-Torquay), non potendo presenziare alla serata (ha festeggiato pochi giorni fa i 90 anni) ma felice di ricevere il riconoscimento nell'ambito del "Le Signore dell’Offshore”, invierà due sue nipoti Charlotte Aitken e Sophia (recentemente sposata con il Marchese Bourbon di Petrella): un tocco di nobiltà british all’evento.
Per gli italiani dovrebbe essere presente anche il due volte vincitore della VBV nel 1986 e 1990 ed ex pilota automobilistico Fulvio Maria Ballabio, ed Enrico De Marco (vincitore in coppia con Ballabio nel 1990). Ma sono attese ulteriori conferme.
Un’altra gradita novità è l'accordo con l'Architetto Piero Maria Gibellini presidente del Riva Historical Society che, oltre a portare il suo bellissimo motor yacht d'epoca Red nell'area evento per tutti i quattro giorni, ospiterà (sabato 23 alle ore 12) le personalità per un aperitivo e parteciperà alla sfilata in mare prevista per domenica mattina. Inoltre, il RHS insieme con il VBV legend stanno già progettando nuovi eventi per il 2017.
“Ci stiamo inoltre adoperando per una Serata all'Opera prevista per venerdì 22 preceduta da un party alla Villa Orlando e dal backstage della Bohème che andrà in scena quella sera, e anche per una manifestazione di modellini radiocomandati. -ha spiegato Marco Bertini -Ma non possiamo essere più precisi perché gli accordi sono ancora in corso.”
Il 1° Raduno Internazionale barche Offshore d’Epoca - Premio barca d’epoca “VBV Legend” che vanta il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Lucca, dei Comuni di Viareggio, Camaiore, Pietrasanta e Forte dei Marmi, di FIM (Federazione Italiana Motonautica), di RHS (Riva Historical Society) e del prezioso supporto della Guardia Costiera Capitaneria di Porto di Viareggio, è organizzato con la partecipazione degli Enti Centro Studi In Mare Asd, Marina Eventi Tonfano, ACSI, Ass.ne Medaglie d’Oro di Lunga navigazione, Ass.ne Nazionale Marinai d’Italia, delle Aziende Vannucci Yacht & Ship Agents, Superyacht Chandlers, Superyacht Services, e il supporto dei media partner Alto Mare Blu Nautica d’Epoca, Bache d’epoca e classiche e Associazione Gruppo Amici della Versilia.
“Siamo molto soddisfatti di far rivivere questo prestigioso evento che ha dato tanto lustro alla nostra Viareggio: questo raduno sarà una splendida occasione per ammirare i colori, le forme, l’estro e la fantasia delle barche degli anni ‘60- ha sottolineato l’Ammiraglio Marco Brusco, Vice Presidente del C.N.V. -A nome di tutto il Comitato Organizzatore, desidero rivolgere un ringraziamento particolare al Comandante della Capitaneria di Porto di Viareggio, Davide Oddone e al suo equipaggio per la fattiva collaborazione e il supporto determinante per la riuscita tecnico marittima dell’evento e per averci fatto ottenere l’indispensabile nulla osta del Ministero dell’Ambiente. Un ringraziamento doveroso anche al segretario dell’Autorità portuale, Fabrizio Morelli.”
Appuntamento, quindi, a Viareggio dal 21 al 24 luglio con il fascino retrò, i motori e l’eleganza del 1° Raduno Internazionale barche Offshore d’Epoca - Premio barca d’epoca “VBV Legend”.


15/07/2016 16:29:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caorle: la Cinquecento ha il suo "Angelo Negro"

Matteo Miceli al via in doppio su Black Angel di Paolo Striuli. E minaccia di cantare....

Salina Sailing Week 25/28 Maggio

Sarà una edizione con una leggera contrazione numerica dovuta alla immediatamente successiva tappa di Trapani dei Beneteau 25

Monfalcone: un "College" per imparare la vela alla Scuola Vela Tito Nordio

La Scuola Vela Tito Nordio dello Yacht Club Hannibal, la prima Scuola Vela riconosciuta dalla Federazione Italiana Vela è organizzata con il sistema del “college inglese”

La Cinquecento: Lazy guida la flotta a Sansego

Lazy di Mueller/Hanakamp insieme a Rocket I di Gianluca Chini/Alberto Taddei, guidano la corsa e sembrano marcarsi piuttosto stretti, dando vita a un appassionante match-race

Dicono sia iniziata l'America's Cup

Partita l'America's Cup, ma non se ne è accorto quasi nessuno

I Mini 6.50 ricordano Simone Bianchetti

200 miglia in Adriatico per un Trofeo dedicato allo skipper romagnolo

Il Wider 150, rinominato M/Y ‘Bartali’, è di nuovo in acqua e pronto per la consegna

"Il team Wider ha lavorato intensamente, facendo anche turni extra negli ultimi due mesi per assicurare il completamento delle modifiche richieste e rispettare la data di consegna concordata con il nuovo proprietario"

Lauderdale Yacht Club è il vincitore del XXXI Trofeo Marco Rizzotti

Sul podio anche la Nazionale Italia, uscita sconfitta solamente dallo scontro diretto con Lauderdale, e LISOT New York

E' tornata in Italia "Fiamma Nera", la barca del Duce

Ritorna in Italia “Fiamma Nera”, l'imbarcazione appartenuta a Benito Mussolini, che ha attraccato ieri sera al Porto di Roma

Benetti vara il nuovo BF104 MY Lejos 3

M/Y “Lejos 3” è la quarta unità del fortunato modello Fast 125’ e sarà consegnato all’armatore nei prossimi mesi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci