venerdí, 4 dicembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vendee globe    giancarlo pedote    cantieristica    aziende    windsurf    trofeo jules verne    sodeb'o    orc    vela    cambusa    fincantieri   

COPPA ITALIA

Bis del Tevere Remo nella Coppa Italia a squadre

bis del tevere remo nella coppa italia squadre
redazione

Quella che si è chiusa ieri a Porto Ercole è stata un’edizione della Coppa Italia veramente emozionante. La manifestazione organizzata dall’Unione Vela d'Altura Italiana, dal Circolo Nautico e della Vela Argentario (circolo ospitante), dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo (detentore del Titolo a squadre), in collaborazione con Vele al Vento Asd e con il patrocinio del Comune di Monte Argentario, ha coinvolto In acqua 36 imbarcazioni di altissimo livello equamente divise tra gruppo A e gruppo B in rappresentanza di 8 squadre: Centro Velico Siciliano, Circolo Canottieri Aniene, Circolo Nautico Caposele, Circolo Nautico Riva Traiano, Circolo Velico Fiumicino, Circolo Nautico e della Vela Argentario, Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, Yacht Club Punta Ala. Sono stati tutti protagonisti.

Abbiamo anticipato “tanti protagonisti” e su tutti abbiamo il vincitore Scugnizza IY 11.98 di Enzo de Blasio che aggiudicandosi la vetta delle due classifiche ORC e IRC ha conquistato la 35ma Coppa Italia. Questo risultato non lascia dubbi sulla forza del team e del suo armatore/timoniere e sulla qualità di questo innovativo progetto di Italia Yacht.

Abbiamo poi lo squadrone del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo che con i migliori risultati di Ulika Swan 45 di Stefano Masi (gruppo A) e Vulcano 2 First 34.7 di Giuseppe Morani (gruppo B) si è aggiudicato la seconda Coppa Italia - Trofeo Enway relativa alla classifica a squadre, bissando il successo della scorsa stagione.

Anche la giuria è stata protagonista, il presidente di Comitato Alessandro Testa coadiuvato dalla sua squadra della II zona Fiv, con la collaborazione del PRO Alfredo Ricci, hanno sapientemente sfruttato la meteo a loro disposizione portando a casa 4 regolarissime prove. Nella prima giornata hanno tenuto in acqua le imbarcazioni fino alle sette di sera e miracolosamente nessuno si è lamentato. I concorrenti hanno lodato l’operato dei giudici e... non è cosa di tutti i giorni.

L’organizzazione ha vinto la sua sfida, sarebbe stato fin troppo facile fare tutto a Cala Galera, ma la indisponibilità dei posti barca non lo ha reso possibile e quindi tutti in campo a Porto Ercole. Grazie alla collaborazione degli operatori dei pontili che hanno messo a disposizione i posti barca e alla loro assistenza messa a disposizione dei partecipanti, tutti sono stati accontentati. Il mini villaggio, aiutato dalla bontà del meteo ha permesso lo svolgimento di tutte le attività a terra al cento di Porto Ercole, praticamente in banchina, rendendo protagonista la Cala Vele del CNVA e il Molo della Guardia Costiera. Per questo un grande ringraziamento alla amministrazione comunale di Monte Argentario.

Lo sponsor Enway è stato con noi, a terra e in mare. Una presenza che ci ha onorato perchè testimonia la passione con cui segue la vela sportiva, tanto da farne un mezzo di promozione per la sua innovativa attività. Lo spirito e la cordialità con cui questa importante azienda ci supporta sono uno stimolo a fare sempre meglio.

Protagonisti anche quelli che prematuramente ci hanno salutato. Augusto ed Emanuela. Loro erano comunque con noi e tutti indistintamente lo hanno testimoniato con sentito affetto. Due momenti veramente toccanti sono stati vissuti con grande partecipazione, il lancio della corona in mare per Augusto e la consegna del trofeo intitolato ad Emanuela. Lacrime e sorrisi per quelli chi gli volevano bene.

La consegna dei trofei Coppa Italia e Coppa Italia – Trofeo Enway per Club avrà luogo venerdì 11 ottobre 2019 alle ore 18:00 presso la sede del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, in occasione della Premiazione dell’Armatore dell’anno 2019.

 


07/10/2019 14:49:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe: falla a bordo per Escoffier, Jean Le Cam tenta di raggiungerlo

Kevin Escoffier, che si trovava al terzo posto nel Vendée Globe posizionato a circa 550 miglia nautiche a sud di Città del Capo, ha attivato il suo segnale di soccorso

FLASH - Jean Le Cam ha avvistato Escoffier e procede al recupero

La Direzione di corsa del Vendée Globe ha dirottato sul punto del Distress di Kevin Escoffier anche Boris Herrmann, Yannick Bestaven e Sébastien Simon

Vendée Globe: Pedote supera Sam Davies ed è 10°

Pedote:"Voglio solo continuare a cercare di fare le cose bene, preservare i materiali, cosa molto importante perché la barca è la mia sicurezza e la mia sorgente di velocità"

Vendée Globe: la calma è la virtù dei Pedote

Il nostro Giancarlo Pedote sta procedendo bene e senza scosse e guadagna posizioni. Ora è decimo a 646 miglia dal leader e viaggia spedito a più di 20 nodi

Trofeo Jules Verne: Coville vola, Cammas si ritira

Thomas Coville su Sodebo Ultim 3 continua la sua discesa dell'Atlantico del Nord in questo sabato mattina, scivolando a oltre 30 nodi mentre Franck Cammas sta rientrando a Lorient dopo aver urtato un UFO

Vendée Globe: problemi (risolti) per Giancarlo Pedote

La cima “furling line” che tiene il Code 0 ancorato alla barca si è rotta, la vela ha iniziato a sbattere ed era impossibile chiuderla

Vendée Globe: per Pedote nel mirino c'è Buona Speranza

Dopo tre settimane di regate e quasi il 25% delle 21.638 miglia previste dal Vendée Globe sulla scia, Giancarlo Pedote vede la longitudine di Buona Speranza incombere all'orizzonte

Vendée Globe: Yes HE Cam! Solo Jean poteva salvare Kevin

Non poteva cadere in mani migliori. Lo ha detto lo stesso Jean: « Il est tombé dans la bonne maison ! ». Yes we Cam…. ma solo lui poteva! Disegno della bravissima Manu Guiavarch per Jean Le Cam

Ecco la prima Italia Yachts 14.98 Bellissima

E' una vera easy sailing con molti accorgimenti utili per la navigazione da soli o in equipaggio ridotto: tra queste le 8 manovre rinviate in pozzetto permettono di regolare al meglio le vele e navigare sempre in tranquillità

Vendée Globe, Charlie Dalin:"Cerco il pedale del freno"

Ancora non confermato il passaggio di Kevin Escoffier su una fregata della marina francese, la Nivose, che potrebbe incontrare Yes We Cam vicino alla Crozet o alla Kerguelens

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci