lunedí, 4 dicembre 2023

ANDREA MURA

Andrea Mura racconta la "Tempesta Perfetta" e la Ostar 2017 alla LIV di Villasimius

andrea mura racconta la quot tempesta perfetta quot la ostar 2017 alla liv di villasimius
redazione

La notte di San Lorenzo si infiamma con il racconto delle ultime imprese sportive di Andrea Mura: il velista cagliaritano sarà infatti ospite della Lega Navale Italiana di Villasimius, di cui è socio onorario, per proiettare foto e video relative alla Ostar 2017, la regata transatlantica in solitario in cui ha recentemente trionfato.

Un racconto appassionante e “spaventoso”, con la rievocazione di tanti momenti difficili: ricordiamo che la Ostar 2017 è stata un’edizione da record “negativi”, per il numero di imbarcazioni naufragate o costrette al ritiro e per le durissime condizioni meteo-marine, che hanno peraltro costretto lo skipper sardo a cercare – in principio di regata – una rotta al Grande Nord, spingendosi a lambire il 58° parallelo nord, attraversando paesaggi lividi e inquietanti.

E poi quella che i metereologi canadesi hanno prontamente ribattezzato “La Tempesta Perfetta”, con onde di 10 metri e venti sino a 47 nodi, un passaggio chiave per confermare le vittorie del 2013 (Ostar) e 2012 (Twostar), entrando di diritto nella leggenda dei navigatori oceanici, semmai ci fosse bisogno di ulteriori conferme.

Nel corso della serata verrà esposta l’opera che l’artista Roberto Ziranu ha dedicato a Mura per la vittoria: una fantastica vela che ha rappresentato il clou della mostra “Abluzioni d’oro” di Oristano. Opera che verrà collocata nella piazzetta all’interno del Marina di Villasimius. 

A seguire musica ad allietare quella che si preannuncia una serata “perfetta”, che chiude il ciclo degli eventi (organizzati in collaborazione con l’Associazione Velica e Culturale Vento di Shardana) previsti per il ritorno in terra sarda del grande campione di vela.

 


10/08/2017 20:13:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

"Nessun Dorma" vince i Line Honours della ARC Plus 2023

"Nessun Dorma", Italia Yachts 15.98 di Andrea Neri, in 11 giorni e 18 ore è il primo sulla linea di arrivo della ARC Plus 2023: 2234 miglia in Atlantico

America's Cup, Jeddah: una Luna Rossa bella e vincente

Ottima performance per Luna Rossa Prada Pirelli che, grazie al primo e al secondo posto conquistati oggi, mantiene la seconda posizione nella classifica generale provvisoria

Ancora temperatura elevata per Giancarlo Pedote costretto a rinunciare al Retour à la Base

Prysmian Group ha preso la decisione di far rientrare Giancarlo Pedote in Francia il prima possibile e, di conseguenza, di rinunciare alla sua partecipazione al Retour à la Base, la cui partenza è prevista per giovedì 30 novembre

Dragoni a Sanremo...sempre uno spettacolo!

Primi tre giorni di regate per le Dragon Winter Series organizzate dallo Yacht Club con il patrocinio della Città di Sanremo.

America's Cup, in acqua la Luna Rossa dei giovani

Il sailing team di Luna Rossa in acqua oggi era composto da: Ruggero Tita (timoniere), Marco Gradoni (timoniere), Umberto Molineris (trimmer) e Vittorio Bissaro (trimmer)

Campionato Invernale di Napoli, Soulaima vince la Coppa Aloj 2023

Disputata un’unica prova, il trofeo messo in palio dal Circolo Savoia al vincitore della classe ORC

America's Cup: Alinghi Red Bull Racing torna sulla linea di partenza

L'attesa è quasi al termine: le regate di flotta a Jeddah, infatti, inizieranno giovedì 30 novembre alle 13.30 ora locale (11:30 CET) e proseguiranno ogni giorno fino a sabato

Aperte le candidature per l'inserimento di altri sei famosi Cape Horner nella IACH Cape Horn Hall of Fame

Chiunque può nominare un Cape Horner verificato. I nomi vengono sottoposti a una giuria indipendente presieduta da Sir Robin Knox-Johnston e dal 10 volte circumnavigatore Jean-Luc van den Heede, che seleziona i 20 migliori nomi

YCCS: aperte da oggi le iscrizioni per la Giorgio Armani Superyacht Regatta 2024

L’evento supportato da una delle eccellenze italiane nel mondo, Giorgio Armani, si terrà dal 4 all’8 giugno ed è aperto ai Superyacht con lunghezza minima di 90 piedi

America's Cup, Jeddah: vince ETNZ, ma Luna Rossa c'è

Sconfitta nel match race finale la barca italiana, ma la roba dei giovani velisti a bordo è stata estremamente convincente. L'esperienza verrà con il tempo, ma la strada è quella giusta

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci