sabato, 23 gennaio 2021

AMERICA'S CUP

America's Cup: Luna Rossa c'è!

america cup luna rossa 232
redazione

Nella sana (o insana) tradizione dell’America’s Cup gridare al “complotto” non è mai l’eccezione, bensì quasi la regola. I precedenti hanno riempito i tribunali ma, per il momento, questa edizione si limita a diatribe interne finora risolte, seppur con poca soddisfazione dei ricorrenti.

Ci è cascato anche Sir Ben Ainslie che, dopo la deludente prova di ieri, ha contestato la gestione accentrata delle specifiche e dell’aggiornamento del sistema dei foil, sostenendo di aver ricevuto l’aggiornamento dei software solo ieri alle 12:00 (ora NZ) ed accusando il Defender di aver così boicottato il team britannico.

ETNZ ha risposto, per iscritto, dicendo che il sistema FCS (Foil Cant System) è un componente fornito in un unico progetto, progettato e sviluppato da ACE per tutti i concorrenti. È stato utilizzato fin dall'inizio di questa classe e il team neozelandese non ha alcun accesso se non quello condiviso e che, nell'esperienza di Emirates Team New Zealand, se tutte le procedure di manutenzione e di avvio sono seguite correttamente, il sistema funziona come previsto.

E in risposta alla denuncia di INEOS TEAM UK di aver ricevuto un aggiornamento del software solo ieri alle 12:00 ha “diplomaticamente” risposto che questa affermazione è falsa, perché l'ultimo aggiornamento del software è stato consegnato a tutti i team lo scorso venerdì, dopo un'ampia consultazione con tutti i team.


Tornando alle regate, oggi si sono svolti quattro match race nella seconda giornata della PRADA ACWS Auckland sul campo di gara C, il campo preferito in quanto porta la corsa proprio nel cuore del porto di Waitematā. C'era una soffice brezza da nord-ovest tra i 10 e i 14 nodi. Per Luna Rossa una vittoria e una sconfitta contro American Magic e per ETNZ due vittorie contro INEOS.

La nuova classifica vede il New York Yacht Club American Magic ed Emirates Team New Zealand in parità con tre vittorie a testa. Il Challenger of Record Luna Rossa Prada Pirelli (2 punti) e l'INEOS TEAM UK (0 punti) seguono rispettivamente in terza e quarta posizione.

 

Per Luna Rossa una vittoria nel primo dei due match race contro American Magic, propiziata da un errore marchiano degli statunitensi in virata che, per poco, non hanno scuffiato con la loro barca. Al primo cancello di bolina Luna Rossa aveva mantenuto un buon vantaggio, ma due strambate in fondo al lato sottovento sono costate loro molti metri e gli americani si sono portati a solo 9 secondi.

Da lì, la regata è rimasta serrata, ma Luna Rossa Prada Pirelli ha regatato in maniera sicura e pulita, conquistando la vittoria con 12 secondi. 

 

Il match di ritorno tra American Magic e Luna Rossa Prada Pirelli è stata la terza regata della giornata. La brezza si è spostata ulteriormente a sinistra e il percorso è stato adattato a quattro giri. All'entrata in area di partenza, Luna Rossa  è arrivata in anticipo e le è stata inflitta una penalità. Poi una classica azione di match race, con le barche che si sono affrontate a destra nella zona di partenza, che ha visto Luna Rossa Prada Pirelli infliggere una penalità ad American Magic. Ma nella foga del momento gli italiani non sono riusciti ad accelerare e gli americani hanno inflitto anche loro una penalità a Luna Rossa.

Alla fine American Magic partiva in testa, dirigendosi verso il lato sinistro del campo che si è rivelato il migliore, come è stato chiaro al cancello di bolina, dove sono arrivati con 21 secondi di vantaggio sugli italiani. Poi è iniziato un vero match race con le due barche abbastanza vicine e American Magic in assoluto controllo su Luna Rossa senza rischiare nulla. Qualcosa da questa regata si è capita: Luna Rossa di bolina va più veloce di American Magic, che riprende qualcosa sui lati di poppa. Ma le due barche se la giocano e questa è una buona notizia dopo la sconfitta di ieri contro ETNZ che aveva lasciato tutti un po’ perplessi.

Per quanto riguarda le due regate di ETNZ contro INEOS si è visto che tra le due barche non c’è storia, anche se per Ainslie la buona notizia è di essere riuscito a concludere due regate su due. Gli unici momenti di suspance li ha dati New Zealand stessa, quando è arrivata pericolosamente vicina a colpire la boa di bolina (900 kg di fibra di vetro) per un'errata comunicazione tra il timoniere Peter Burling e il tattico Glenn Ashby, e quando il timone è andato in stallo e la barca ha effettuato una impennata ad alta velocità. L'equipaggio ha buttato giù il fiocco rapidamente e Burling si è messo sottovento per evitare un capovolgimento.









I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

America's Cup: su e giù dai foil Luna Rossa batte Patriot

E’ stata una giornata complessa ma allo stesso tempo rivelatrice per i tre Challenger impegnati nei Round Robin della PRADA Cup per le difficili condizioni di vento leggero che hanno costretto spesso gli AC75 a scendere dai foil

Luna Rossa: salvi per il rotto della ...scuffia

Ma nonostante le apparenze la barca si è comportata bene. Contro Ineos annullata una prima regata che Luna Rossa stava conducendo e contro American Magic è stata una regata al buio per il mancato funzionamento del Racing Software

America's Cup: Patriot rientrerà solo per le semifinali

Le riparazioni del carbonio saranno effettuare in parte utilizzando boat builders locali per ricostruire i pannelli rovinati, in parte con lo shore team che si occuperà delle finiture

I vincitori del concorso fotografico "Mediterraneo, un mare da scoprire"

la giuria ha decretato i vincitori, premiati con il “celebre” Pandino di cartapesta che il WWF consegna ai suoi partner e testimoni più attenti alle tematiche ambientali e la pubblicazione delle foto sulla rivista Panda digitale

America's Cup: nuovo programma per le eliminatorie della Prada Cup

Qualora INEOS TEAM UK dovesse vincere la regata di sabato, la prova di domenica sarà ridondante in quanto sarà già il primo classificato dei gironi eliminatori e accederà direttamente alla finale della PRADA Cup

Vendée Globe: la roulette russa dell'Aliseo

Con l'evoluzione dell'anticiclone, sembra sempre più evidente che non sarà così facile e veloce per i leader collegarsi al treno a bassa pressione proveniente da ovest, con l'obiettivo di raggiungere alle Azzorre il SW favorevole

Young Azzurra si prepara per gli impegni sportivi del 2021

Il team sarà impegnato nella Youth Foiling World Cup e nel circuito di regate della Persico 69F Cup

America's Cup: in acqua con il terrore di una nuova scuffia

Nel caso una barca si ribalti durante una regata gli Umpires potranno fermare la prova subito dopo e il punto verrà assegnato all’avversario, senza aspettare che la barca riceva aiuti esterni

Itama, grandi emozioni

Contatto diretto con il mare, look mediterraneo e nuove motorizzazioni rafforzano il rinnovamento della gamma Itama

Antonini Navi: UP40 Crossover prende forma!

Procede spedita la costruzione della prima unità UP40 di Antonini Navi, i cui lavori sono iniziati on spec i primi di dicembre scorso. La sua versione Crossover si migliora con una soluzione open dell’area poppiera, assecondando le richieste del mercato.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci