domenica, 22 settembre 2019

AMERICA'S CUP

America's Cup: c'è anche Malta con una sfida molto italiana

america cup 232 anche malta con una sfida molto italiana
Redazione

Una settimana dopo la chiusura delle iscrizioni alla 36a America's Cup, il Defender e il Royal New Zealand Yacht Squadron hanno completato i controlli richiesti e hanno accettato la sfida del Royal Malta Yacht Club per la 36a America's Cup.

Il Malta Altus Challenge diventa il quarto Challenger per l'America's Cup nel 2021, insieme al Challenger of Record Luna Rossa (ITA), American Magic (USA) e INEOS Team UK (GBR).  L'avviso di Challenge del Royal Malta Yacht Club di Malta è stato il primo degli otto iscrizioni in ritardo ad essere ricevuto dal Royal New Zealand Yacht Squadron entro il termine ultimo di iscrizione - 17.00 pm del 30 novembre NZT- e quindi il primo ad essere elaborato.

E' la prima volta, in 167 anni di storia del trofeo, che Malta sfida l'America's Cup. Nonostante sia uno dei paesi più piccoli d'Europa - solo 316 km² (122 mq) - la posizione strategica di Malta nel Mediterraneo ne ha sempre fatto un centro di attività marittima e un porto di importanza cruciale nella storia. Il Royal Malta Yacht Club di Malta, le cui origini risalgono al 1835, prima dell'America's Cup, è infatti conosciuto a livello internazionale come l'organizzatore della cinquantennale Middle Sea Race, la regata di 606 miglia che parte da La Valletta e naviga in senso antiorario intorno alla Sicilia. Il Team Principal dell'Altus Challenge di Malta è Pasquale Cataldi, un uomo d'affari italiano nato a Malta, fondatore e CEO della multinazionale del settore immobiliare e dello sviluppo, Altus. Questo è il primo coinvolgimento di Cataldi nell'America's Cup, ma la sua intenzione è quella di perseguire una sfida a lungo termine: "Il nostro obiettivo è quello di fare tre edizioni dell'America's Cup. Se vuoi costruire una squadra forte, allora devi impegnarti in tre cicli di America's Cup. Penso che tutti coloro presenti in questa edizione siano portati ad un impegno a lungo termine. Abbiamo una nuova classe, quindi partiamo tutti allo stello livello, e le differenze non sono molte", ha spiegato Cataldi. Grant Dalton, CEO del Defender Emirates Team New Zealand ha detto: "Siamo felici di dare il benvenuto al Royal Malta Yacht Club di Malta e all'Altus Challenge alla 36a America's Cup. Dopo la Nuova Zelanda, ora sono il paese più piccolo da sfidare per l'America's Cup. Sappiamo come sia essere un piccolo team che ha grandi probabilità di affrontare una delle più grandi sfide sportive e gli auguriamo il meglio". Il Malta Altus Challenge sarà guidato da esperti dell'America's Cup e mira a sviluppare talenti locali a Malta nel campo della progettazione, dell'ingegneria e della costruzione navale. "Questa è una grande opportunità per il nostro club di promuovere Malta e le competenze che esistono nell'industria nautica a livello globale", ha detto Godwin Zammit, il Commodoro del Royal Malta Yacht Club.  "A nome del Club, vorrei ringraziare il Royal New Zealand Yacht Squadron e l'Emirates Team New Zealand per la loro assistenza durante tutto il processo di sfida e non vediamo l'ora di scendere a bordo e iniziare a regatare nel dicembre 2020". Il team completo e ulteriori informazioni sulla sfida saranno annunciate a Malta nel primo trimestre del 2019. Nelle prossime settimane saranno pubblicati altri aggiornamenti relativi agli avvisi di Challenge, ricevuti entro la scadenza.


07/12/2018 17:56:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Concluso sul Garda il CICO 2019

Gli atleti delle dieci classi olimpiche riprenderanno adesso il loro cammino versoTokyo 2020, che passerà prima dalla conquista della qualifica per la nazione laddove manca, e del tanto ambito posto in squadra

Alinghi vince la GC32 Riva Cup sul filo di lana

Questa è stata la seconda vittoria della stagione per il team di Ernesto Bertarelli dopo la conquista del mondiale di Lagos in Portogallo a giugno

Il Cantiere Postiglione riporta in mare lo storico yacht in legno “Grazia II”

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta

CNRT: 10 giorni alla Roma Giraglia

Parte da Civitavecchia una delle regate più belle del Mediterraneo, con 255 miglia da percorrere tra il fascino discreto delle isole toscane

CAMBUSA - BIWA: Sassicaia Tenuta San Guido miglior vino italiano 2019

Al secondo posto il Barolo Monvigliero DOCG di Burlotto seguito da Terminum Gewurztraminen vendemmia tardva. L’ELENCO DEI MIGLIORI 50 VINI ITALIANI SELEZIONATI DA UNA GIURIA INTERNAZIONALE (by First&Food)

Pedote e Marchand verso la Transat Jacques Vabre

I due sembrano essere una coppia che non scoppia e si sono concentrati soprattutto ad affinare la fiducia reciproca e la visione comune in regata

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci