giovedí, 18 luglio 2024

TROFEO PRINCESA SOFIA

Trofeo Princesa Sofia: prima giornata di Gold fleet

trofeo princesa sofia prima giornata di gold fleet
redazione

Oggi si è disputato il quarto giorno del Trofeo Princesa Sofia, una importante tappa di Coppa del Mondo per la vela internazionale, caratterizzato da vento debole e termica leggera.

È stata la prima giornata di Gold fleet per tutte le classi impegnate, con risultati interessanti per gli equipaggi italiani.

Nel Nacra 17, tre equipaggi italiani si sono posizionati tra le prime quattro posizioni della classifica. In Ilca 6, Chiara Benini Floriani continua a mantenere una buona solidità nelle prestazioni, arrivando oggi al terzo posto in classifica generale. Inoltre, per i 470, l'equipaggio Ferrari Caruso è riuscito a raggiungere il settimo posto, mentre nel Formula Kite maschile, Riccardo Pianosi è ottavo. A questi piazzamenti di classifica fanno eco altri atleti che si sono avvicinati alla top ten e che potranno giocarsi domani tutte le carte per centrare i primi dieci posti.

Domani si svolgerà l'ultimo giorno di finali, con la definizione degli atleti che disputeranno sabato le Medal Race e le Metal Series.

Classifiche sul sito ufficiale: https://www.trofeoprincesasofia.org/en/default/races/race-resultsall

Le dichiarazioni dei protagonisti:

470 MIX

Tecnico FIV Gabrio Zandonà: "E' stata una giornata piuttosto complicata per la maggior parte dei nostri ragazzi, con risultati altalenanti. Tuttavia, c'è stata una buona performance da parte di Ferrari - Caruso, che si sono posizionati al settimo posto. Anche se Berta - Festo non hanno interpretato bene la prima prova, sono riusciti a chiudere con due buoni risultati. Domani sarà una giornata determinante per la classifica finale in vista di sabato."

49er

Giulio Calabrò: "Oggi è stata una giornata molto difficile per noi, una delle prime in cui abbiamo affrontato questa flotta di alto livello con un rig completamente nuovo. Ci è voluto del tempo per trovare il settaggio iniziale e la barca non ci sembrava perfetta nelle prime due prove. Inoltre, abbiamo fatto qualche errore di tattica durante le regate. Tuttavia, nelle ultime due prove del giorno, abbiamo acquisito un po' più di confidenza e siamo riusciti a scalare alcune posizioni, grazie a dei buoni recuperi. Siamo soddisfatti di questo e domani cercheremo di fare del nostro meglio per recuperare ancora più posizioni in classifica. Peccato per la protesta di ieri che ci ha penalizzato, avremmo potuto entrare in finale senza scarto, e oggi con la difficoltà della giornata e il livello della flotta, sarebbe stato molto utile."

Tecnico FIV Gianmarco Togni: ”Nella flotta Gold si sono svolte quattro prove, durante le prime due Crivelli Visconti - Calabrò hanno incontrato alcuni problemi e non sono riusciti a concludere al meglio, ma si sono fortunatamente ripresi nelle due successive, conquistando un sesto e un dodicesimo posto. Il vento leggero, tra i sei e gli otto nodi, ha reso particolarmente difficile la giornata per tutti gli equipaggi, che in questa flotta Gold sono di altissimo livello e hanno dato il massimo per affrontare le sfide della giornata."

ILCA 7

Lorenzo Chiavarini: “"Sono felice di aver ottenuto un buon risultato in un campo difficile come quello di Palma. Trovare una linea pulita è sempre complicato e nella flotta Gold ogni regata è una vera e propria battaglia. Ho dato il massimo per tenere una buona posizione dopo il primo giro di boa. Prima dell'ultima prova ho riscontrato alcune difficoltà a causa del calo del vento e delle condizioni per me non molto favorevoli. Tuttavia, questo campo di regata è sempre stato impegnativo per me. Voglio continuare a combattere e cercare di qualificarmi per la Medal Race."

Tecnico FIV Giorgio Poggi: “La prima giornata delle finali per le flotte Gold, Silver e Bronze si è svolta con condizioni di vento leggero e regate abbastanza difficili. Era di fondamentale importanza fare una buona partenza e Lorenzo Chiavarini ha disputato due buone prove, mentre Cesare Barabino ha fatto bene nell'ultima. Domani sarà importante continuare su questa strada e fare del nostro meglio per entrare nella top ten."

iQFOiL M

Federico Pilloni: “Sono felice di essere qui a Palma e di poter regatare in un campo di gara molto difficile e impegnativo. Il livello è altissimo, le regate in questi giorni sono state molto impegnative sia dal punto di vista mentale che fisico. Sono riuscito a mettermi in mostra sia nelle prove di course racing che nello slalom. È difficilissimo essere costanti e stare tra i primi. Sono sicuro di aver concluso ogni giornata dando tutto me stesso e avendo imparato sempre cose nuove. In particolare sono soddisfatto di esser entrato in Gold fleet, nonostante sia il più leggero e più giovane della flotta. Il lavoro svolto finora sta dando i suoi frutti e si vedono i miglioramenti mese dopo mese. C’è ancora tanto da fare e sono sicuro che con il sostegno dello Yacht Club Costa Smeralda, attraverso il progetto Young Azzurra, e della Federazione Italiana Vela, riuscirò ad arrivare ai vertici della ranking mondiale. Sono molto motivato e grato di avere un team che mi supporta tutti i giorni.”

Formula Kite

Riccardo Pianosi: “"Devo ammettere che oggi non sono soddisfatto al 100% della mia performance. Le condizioni erano difficili, con il vento che oscillava continuamente da destra a sinistra, e tutti abbiamo avuto difficoltà ad interpretare le condizioni. Sicuramente avremmo potuto fare meglio, ma ora devo concentrarmi sulla giornata di domani e fare del mio meglio per migliorare la posizione di classifica. Al momento sono ottavo, quindi comunque in una buona posizione con risultati omogenei. Spero di fare una buona giornata domani: darò il massimo per ottenere un risultato migliore possibile."

Tecnico FIV Simone Vannucci: " Oggi abbiamo iniziato con la Gold sia per gli uomini che per le donne e il livello è decisamente più alto rispetto all'anno scorso, il che significa che le difficoltà sono aumentate e la velocità è stata livellata, richiedendo maggior attenzione ai dettagli per portare a termine delle prove soddisfacenti. Non ci sono stati grossi intoppi, ma tutto sommato è stato decisamente più complicato. Siamo comunque soddisfatti dei risultati dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze, ma c'è sicuramente margine per fare meglio, magari con l'aiuto di una linea di partenza più lunga di quella di oggi, che era un po' compressa e costringeva tutti ad essere molto ravvicinati. Domani vedremo se il nervosismo della prima giornata di Gold se ne va e se riusciremo ad approcciare le semifinali in modo più sereno.”

Nacra 17

Maelle Frascari: "Oggi abbiamo navigato in condizioni di vento leggero, con un vento che non è mai stato stabile e che non ha permesso di avere una situazione costante sotto i 200 gradi. Nonostante ciò, siamo riusciti a fare qualche buona prova e le carte si sono un po' rimescolate nella classifica. Gimson ha dimostrato la sua esperienza e la sua conoscenza del campo di regata di Palma. Siamo soddisfatti della giornata e carichi per domani, dove cercheremo di ottenere una buona posizione in classifica."

Tecnico FIV Gabriele Bruni: “Oggi il vento è stato leggero, con una media di 8-10 nodi come previsto dalla previsione meteo. Anche se oscillante, la squadra italiana si è comportata abbastanza bene. Tuttavia, l'inglese John Gimson ha interpretato meglio la giornata, e al momento ha 5 punti di vantaggio sul secondo. Gli altri italiani hanno regatato abbastanza bene, con l'eccezione di Ugolini – Giubilei che hanno preso una partenza anticipata. Al momento, gli italiani sono al secondo, terzo e quarto posto, il che va abbastanza bene. Porro – Dezulian si stanno comportando bene e hanno buone possibilità di qualificarsi per la medal race. Siamo abbastanza soddisfatti, se non fosse per il fatto che l'inglese ha regatato meglio di noi.”

 


06/04/2023 21:48:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint Malò: Alberto Riva racconta il "botto" con il tanker Silver Ray

Resta da capire il perché della collisione che le pessime condizioni meteo giustificano solo in parte

Quebec Saint Malò: Ambrogio Beccaria si ritira ufficialmente

Non è possibile proseguire senza rischi. I problemi strutturali della barca erano noti ed affrontati con una lunga manutenzione a Portland. Ora dovranno essere analizzati con attenzione perché la "potenza è nulla senza controllo" (Pirelli dixit)

A Monfalcone la Optimist Gold Cup

La stagione di grandi eventi e regate firmate Yacht Club Monfalcone entra nel vivo con la quarta edizione della Gold Cup, la regata internazionale per la classe Optmist

Porto Cervo: Django vince la Coppa Europa Smeralda 888

Vince Django in rappresentanza del Royal Thames Yacht Club, seguito da Vamos Mi Amor e Canard a L’Orange dello Yacht Club de Monaco, rispettivamente secondo e terzo classificato

Quebec-Saint Malò: "highlander" Bona

Ibsa e Alberto Bona non hanno mollato, hanno recuperato 220 miglia in 6 giorni ed ora sono a sole 13 miglia dalla testa della corsa a 250 miglia dall'arrivo

Confindustria Nautica: il mercato globale cresce del +11% e raggiunge i 33 miliardi di euro

Il mercato globale della nautica continua a crescere e, nell’ultimo anno[1] disponibile, è arrivato a toccare quota 33 miliardi, di cui oltre 25 miliardi solo per i superyacht

Garda:apre con 30 regate lo Youth Sailing World Championships

Primo giorno ricco di regate, di sole e di vento per gli Youth Sailing World Championships, il Campionato mondiale di Vela Giovanile di World Sailing, la federvela internazionale, ospitato e organizzato quest’anno in Italia sul lago di Garda

Quebec Saint Malò: per IBSA un sesto posto non male

Dopo 14g 20h 19' 42" di navigazione, e 2800 miglia percorse, alle ore 16:34:42 del 15 luglio il Class40 IBSA ha tagliato il traguardo di questa difficile regata, tra bonacce a tempeste, vinta da Achille Nebout a bordo di Amarris

Alberto, Luca e Pablo: ecco la loro Quebec Saint Malò

ll giorno dopo la Transat Québec Saint-Malo il racconto della regata nelle parole dell'equipaggio di IBSA, composto da Alberto Bona, Luca Rossetti e Pablo Santurde del Arco

2024 Tornado World Championship: break a metà campionato

Due prove con la bavetta al mattino poi la grande festa sulla terrazza del Club Nautico Rimini

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci