martedí, 27 febbraio 2024

RIGASA

Rimini: la RIGASA parte l'8 settembre

Spegne 10 candeline la RIGASA, la regata d’altura di punta del Circolo Velico Riminese che partirà alle ore 15.00 dell’8 settembre 2023. Al via saranno ben 20 le imbarcazioni provenienti da tutto l’Adriatico.

Tappa valevole per il Campionato Italiano Offshore, la RIGASA è una regata ormai entrata negli appuntamenti velici più attesi di settembre per il nord Adriatico.

RIGASA vuol dire 170 miglia no stop con tre waypoint da traguardare, Rimini-Gagliola-Sansego e ritorno a Rimini, Le barche iscritte potranno partecipare sia in equipaggio che in doppio, per diversificare l’aspetto competitivo e marinaresco di questa regata.

Come ogni anno il team organizzativo ha scelto uno slogan rappresentativo e per il 2023 la RIGASA è “Sempre Sopravvento”.

“La Rigasa”, dichiara Matteo Forni, direttore sportivo del CVR, “ha un grande valore. Non è solo la regata di punta del calendario del Circolo Velico Riminese, ma racchiude tutti i principi sportivi e marinareschi sui quali basiamo il lavoro del nostro sodalizio. Per questo abbiamo scelto lo slogan “Sempre Sopravvento” che non rappresenta una condizione di vantaggio sugli avversari, ma il vantaggio di essere dei Rigasisti, i velisti della Rigasa.”

La Rigasa, infatti, è sport e vela, ma è anche un racconto rivolto a tutti sulle emozioni della navigazione.

“Come Circolo abbiamo da sempre lavorato per portare il messaggio del mare verso la cittadinanza e verso gli appassionati – continua il Presidente del Circolo Velico Riminese Leonardo Bernardini – per questo la Rigasa è diventata anche una serie di eventi e di racconti che possono presentare questo modo di andare per mare.”

L’edizione 2023, infatti, si apre il 7 settembre con una serata aperta a tutti presso il Circolo Velico Riminese insieme al navigatore oceanico Francesco Cappelletti. Un momento per scoprire la navigazione d’altura nelle sue diverse sfaccettature.

Francesco Cappelletti, unico italiano iscritto alla Golden Globe Race del 2017, naviga da sempre con lo spirito dell’avventura per assaporare la bellezza della navigazione alla scoperta dei grandi orizzonti. A bordo di 007, un Endurance 35, ha vissuto l’esperienza della navigazione in solitario per la regata celebrativa della prima grande avventura oceanica del 1969: la Golden Globe Race, il giro del mondo in solitario. Da questa avventura è nato un docufilm “30.000 miglia al traguardo”, disponibile sulla piattaforma Prime Video. Oggi Francesco è anche presente sui campi di regata delle regate più importanti come Palermo Montecarlo e Rolex Giraglia.

La serata sarà quindi un momento per scoprire i diversi approcci che la navigazione d’altura offre, dall’avventura umana all’adrenalina della competizione, un confronto dove vince sempre e solo la passione per il mare.

Il giorno della partenza, inoltre, sarà possibile seguire la partenza della Rigasa a bordo delle bellissime imbarcazioni storiche dell’Associazione Vele al Terzo. Un’occasione speciale per vivere il mare, la tradizione e la bellezza della navigazione.
L’Associazione Vele al Terzo raccoglierà delle donazioni per il progetto restauro del Lancione “Amarcord” (anno di costruzione 1951).

LA RIGASA: PASSIONE PER LA VELA E TATTICA

E’ la passione per la navigazione che ha fatto nascere nel 2013 la RIGASA, una regata dove tattica e strategia diventano protagoniste assolute lungo le 170 miglia no stop di percorso.

Attraversare l’Adriatico e ritorno, traguardando i due waypoint naturali dello scoglio della Gagliola e dell’Isola del Sansego rendono questa regata adrenalinica, tecnica e sempre tutta da scoprire.

La partenza nel primo pomeriggio permette agli equipaggi di affrontare la traversata nella notte con l’arrivo sulle coste croate nelle prime ore del giorno, entrando così nella prima fase tattica della regata. Il traguardo della Gagliola apre la seconda fase dove il gioco tattico si concentra tra i canali, le correnti e le brezze per raggiungere l’Isola del Sansego. Il cerchio si chiude con il ritorno verso Rimini, da non sottovalutare fino all’ultimo miglio.

CLASSIFICA E CATEGORIE AMMESSE.

La Rigasa è aperta alle categorie in equipaggio, in doppio. Il punteggio, al fine di formulare la classifica, seguirà un sistema di punteggi di compensi per le imbarcazioni in possesso del certificato ORC e in tempo reale per le altre.

IL RECORD DA BATTERE

23 ore e 16 minuti è il record di percorrenza della Rigasa, stabilito nell’edizione 2020 dal Solaris 36 OD di Sailing Team Marione ed ancora imbattuto.

Un record che apre la sfida nella sfida per le barche iscritte che potranno migliorare il tempo di percorrenza delle 170 miglia.

PROGETTO SOCIALE DA RACCONTARE

Anche per l'edizione 2023 della Rigasa saranno gli equipaggi a promuovere un progetto sociale, o un'associazione, che riceverà la donazione di una parte delle quote di iscrizioni.
Ogni anno, infatti, il Circolo Velico Riminese devolve una percentuale delle quote incassate per la partecipazione alla regata ad una realtà legata al sociale.
L'associazione scelta dalla barca che si classificherà prima in ORC riceverà parte delle quote di iscrizione.

OSPITALITA’ GRAZIE AL MARINA DI RIMINI

Il Circolo Velico Rimini ospiterà le imbarcazioni iscritte presso il Marina di Rimini, sponsor tecnico della RIGASA, nei modi e nei tempi stabiliti dal bando di regata.

IL CIRCOLO VELICO RIMINESE NELLA STORIA DELLE REGATE D’ALTURA

Il Circolo Velico Riminese, fondato nel 1982, rappresenta una realtà importante per la vela del territorio, grazie alla sua lunga storia di eventi, come la Rimini-Corfù-Rimini e la Rimini-Tremiti-Rimini, e grazie ad una scuola vela che ogni anno forma, attraverso diversi corsi, decine di appassionati alla navigazione. La scuola vela “Luciano Pedulli” è infatti un punto di riferimento per il settore didattico nautico per formazione, metodo ed organizzazione.


05/09/2023 17:38:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Cambusa: “Cavolo che zuppa”, i benefici dell’orto e dei legumi nella ricetta della chef Alessandra Ingegnetti

La chef de La Locanda del Mulino a Valcasotto, propone un Piatto ricco di proprietà nutritive e salutari di facile realizzazione ma di grande sapore (grazie anche al formaggio di Valcasotto)

Sanremo: concluso il Campionato Invernale Classe Dragone

Quarto ed ultimo atto delle Dragon Winter Series, il Campionato Invernale Classe Dragone, a Sanremo, nel week end del 23/25 Febbraio

Arkea Ultim Challenge: Edmond de Rothschild è ripartito da Horta

Dopo tre giorni di attesa a Horta, nella marina principale dell'isola di Faial, il Maxi Edmond de Rothschild ha ripreso il largo sabato 24 febbraio alle 10:45 UTC, il che equivale a una sosta di circa settantotto ore

Arkea Ultim Challenge: Eric Peron passa Capo Horn

Per Eric Peron, che ha l'Ultim più vecchio della flotta e senza foil, la traversata del Pacifico è stata la più veloce di tutti i concorrenti, 1 ora e 14 minuti meno di Charles Caudrelier

Arkea Ultim Challenge: riflessioni di Thomas Coville prima della sua ultima grande cavalcata verso il traguardo

Sabato notte Coville si è preso del tempo per riflettere su alcune delle cose che hanno avuto grande influenza sulla sua carriera straordinaria, sulla gara, su come si sente

Arkea Ultim Challenge: Biscaglia impraticabile, stop alle Azzorre per Caudrelier

Il team: "Una grande depressione sta bloccando la strada per Brest. Venti stabili di 40 nodi, con raffiche oltre i 50, e mari di 8 a 9 metri"

Al Salone del Vino di Torino 2024 torna la notte Rosso Barbera

14 piole incontrano 14 musicisti e 14 produttori di Barbera. Una serata tra note, vino e cucina dà il via al lungo weekend del Salone del Vino di Torino 2024

WWF, Castelporziano: al via "Operazione Capodoglio"

In occasione della Giornata Mondiale delle balene tecnici, biologi, veterinari dell’IZS Lazio e Toscana, WWF, Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa al lavoro per riportare alla luce il capodoglio spiaggiato 5 anni fa sul litorale laziale

RORC Caribbean 600: Line Honours per Leopard 3, con un pensiero all'overall

Il Farr 100 Leopard 3 di Joost Schuijff si è aggiudicato la vittoria in tempo reale per i monoscafi nella RORC Caribbean 600 e, visto il vento instabile che accompagnerà i prossimi arrivi, spera anche nella vittoria in compensato

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci