giovedí, 18 luglio 2024

NACRA 17

Nacra 17: Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei Oro al mondiale giovanile

nacra 17 gianluigi ugolini maria giubilei oro al mondiale giovanile
Roberto Imbastaro

L'equipaggio azzurro dei Nacra 17 U23 (catamarano olimpico con equipaggio misto) formato da Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei (Compagnia Vela Roma/CV Ventotene) si aggiudica la medaglia d'oro ai Mondiali di Marsiglia al termine di una settimana praticamente perfetta che li ha visti in testa dal primo all'ultimo giorno.

È stata un'annata fantastica per la classe Nacra 17 italiana, capace di aggiudicarsi i tre maggiori titoli del 2018. Infatti, dopo gli ori Mondiali ed Europei di Ruggero Tita e Caterina Banti, arriva la medaglia a livello giovanile di Ugolini/Giubilei a coronamento e dimostrazione di un progetto vincente e con ottime prospettive future.

Maria Giubilei, vincitrice medaglia d'oro Mondiale Giovanile Nacra 17: "Abbiamo avuto condizioni diverse tutta settimana, il primo giorno 12 nodi, il giorno dopo zero vento, e il giorno dopo ancora 18-20 nodi e ieri ancora niente, per finire oggi con tantissimo vento. Devo ammettere che da fuori sembra più impegnativo di quanto è, per noi è più divertente che faticoso!! Oggi è stato il giorno migliore, c'era veramente tantissimo vento, per gli altri era una lotta alla sopravvivenza, ma noi eravamo in controllo ed è stato fantastico girare la boa con trenta nodi. Abbiamo fatto tanti allenamenti con i più forti della nostra squadra, grazie a loro siamo cresciuti tanto e facendo tante regate in questa stagione abbiamo imparato molto. Adesso ricominceremo ad allenarci, verso la fine di settembre dopo la sessione di esami all'università".

Gianluigi Ugolini, vincitore medaglia d'oro Mondiale Giovanile Nacra 17: "E' stata una settimana divertente ed entusiasmante, siamo arrivati che non conoscevamo i nostri avversari e quali fossero le loro condizioni preferite. Ma abbiamo fatto bene con tutte le condizioni e ci ha dato grande soddisfazione, abbiamo fatto tutti primi - scartiamo un secondo - dimostrando un ottimo livello di preparazione. Siamo venuti qui consapevoli di poter fare bene, ma tra fare bene e vincere il Mondiale ci sono di mezzo 5 giorni di regata e siamo molto contenti di come ci siamo comportati, con Matteo, il nostro coach, che ci segue da sempre ed è stato fondamentale. Con vento sui 10-12 nodi eravamo tutti più o meno vicini, ma appena saliva il vento per noi era più facile: navighiamo meglio degli altri soprattutto con aria, siamo solidi e sicuri delle nostre manovre e di quello che facevamo".

Matteo Nicolucci, tecnico Nacra 17: "Noi conoscevamo il nostro potenziale, questo è certo, ed abbiamo avuto la fortuna di poter condividere la preparazione con il tecnico federale Nacra 17 Gabriele Bruni e i team della squadra italiana a Cagliari quest'inverno, che è stato molto utile per i giovani. La qualità del Nacra italiano è evidente a tutti, e i giovani hanno imparato dai più grandi. Per questo vorrei ringraziare la Federazione Italiana Vela, la direzione tecnica per il progetto allargato anche ai più giovani, e all'eccezionale ambiente che hanno creato. Oggi si conclude per noi una stagione straordinaria: terzi al CICO, campioni europei youth, entrati in gold fleet in tutte le regate".

Alessandra Sensini, Direttore Tecnico Giovanile FIV: "Maria e Gigi, come Albano e Camboni, hanno seguito un percorso di filiera federale, sono partiti con l'Hobie Cat 16 Spi ed erano nel team Under 19, hanno partecipato ai Giochi giovanili in Nuova Zelanda e Malesia. All'ultimo ISAF Youth Games in Nuova Zelanda era la prima volta dei Nacra 15, ed avevamo affrontato la preparazione due mesi prima con i nuovi catamarani proprio in vista dell'evento. E' stata fondamentale fin dall'inizio la grande collaborazione e condivisione con Matteo Nicolucci - che li segue da sempre. Faccio i miei complimenti ai ragazzi e a Nicolucci per l'ottimo lavoro che svolge, bravissimi". 

Dopo le 11 regate svolte dalla classe 49er, il titolo mondiale giovanile va agli irlandesi Robert Dickson e Seán Waddilove che si prendono la medaglia d'oro; argento per i tedeschi Max Stingele e Linov Scheel e bronzo per i danesi Daniel Nyborg e Sebastian Wright Olsen. Chiudono il Mondiale in 11esima posizione gli azzurri Edoardo Campoli e Lorenzo Cianchi (CN Marina di Carrara) e in 31esima Tommaso Ciaglia e Stefano Dezulian (FV Malcesine).

Nessuna regata oggi per i 49er FX per i quali le medaglie si assegnano in base alla classifica maturata ieri. Vince l'oro l'equipaggio austriaco formato da Keanu Prettner con Niklas Haberl; argento per le svedesi Vilma Bobeck e Malin Tengström e bronzo per i portoghesi Tomás Barreto e João Prieto. Nona posizione finale (sesta tra le ragazze) per le azzurre Carlotta Omari e Matilda Distefano (Sirena CN Triestino/Società Triestina Vela), 11esima (settima) per Alexandra Stalder e Silvia Speri (C. N. Bardolino /F. V. Peschiera) e 18esima (12esima) per Maria Pasquali Coluzzi e Giorgia Bertuzzi (FV Malcesine).

 


02/09/2018 12:07:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint Malò: Alberto Riva racconta il "botto" con il tanker Silver Ray

Resta da capire il perché della collisione che le pessime condizioni meteo giustificano solo in parte

Quebec Saint Malò: Ambrogio Beccaria si ritira ufficialmente

Non è possibile proseguire senza rischi. I problemi strutturali della barca erano noti ed affrontati con una lunga manutenzione a Portland. Ora dovranno essere analizzati con attenzione perché la "potenza è nulla senza controllo" (Pirelli dixit)

A Monfalcone la Optimist Gold Cup

La stagione di grandi eventi e regate firmate Yacht Club Monfalcone entra nel vivo con la quarta edizione della Gold Cup, la regata internazionale per la classe Optmist

Porto Cervo: Django vince la Coppa Europa Smeralda 888

Vince Django in rappresentanza del Royal Thames Yacht Club, seguito da Vamos Mi Amor e Canard a L’Orange dello Yacht Club de Monaco, rispettivamente secondo e terzo classificato

Quebec-Saint Malò: "highlander" Bona

Ibsa e Alberto Bona non hanno mollato, hanno recuperato 220 miglia in 6 giorni ed ora sono a sole 13 miglia dalla testa della corsa a 250 miglia dall'arrivo

Confindustria Nautica: il mercato globale cresce del +11% e raggiunge i 33 miliardi di euro

Il mercato globale della nautica continua a crescere e, nell’ultimo anno[1] disponibile, è arrivato a toccare quota 33 miliardi, di cui oltre 25 miliardi solo per i superyacht

Garda:apre con 30 regate lo Youth Sailing World Championships

Primo giorno ricco di regate, di sole e di vento per gli Youth Sailing World Championships, il Campionato mondiale di Vela Giovanile di World Sailing, la federvela internazionale, ospitato e organizzato quest’anno in Italia sul lago di Garda

Quebec Saint Malò: per IBSA un sesto posto non male

Dopo 14g 20h 19' 42" di navigazione, e 2800 miglia percorse, alle ore 16:34:42 del 15 luglio il Class40 IBSA ha tagliato il traguardo di questa difficile regata, tra bonacce a tempeste, vinta da Achille Nebout a bordo di Amarris

Alberto, Luca e Pablo: ecco la loro Quebec Saint Malò

ll giorno dopo la Transat Québec Saint-Malo il racconto della regata nelle parole dell'equipaggio di IBSA, composto da Alberto Bona, Luca Rossetti e Pablo Santurde del Arco

2024 Tornado World Championship: break a metà campionato

Due prove con la bavetta al mattino poi la grande festa sulla terrazza del Club Nautico Rimini

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci