giovedí, 22 febbraio 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

manifestazioni    rorc caribbean 600    star    arkea ultim challenge    cambusa    fiv    press    ambiente    altura    ilca    campionati invernali    global solo challenge   

NACRA 17

Nacra 17: Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei Oro al mondiale giovanile

nacra 17 gianluigi ugolini maria giubilei oro al mondiale giovanile
Roberto Imbastaro

L'equipaggio azzurro dei Nacra 17 U23 (catamarano olimpico con equipaggio misto) formato da Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei (Compagnia Vela Roma/CV Ventotene) si aggiudica la medaglia d'oro ai Mondiali di Marsiglia al termine di una settimana praticamente perfetta che li ha visti in testa dal primo all'ultimo giorno.

È stata un'annata fantastica per la classe Nacra 17 italiana, capace di aggiudicarsi i tre maggiori titoli del 2018. Infatti, dopo gli ori Mondiali ed Europei di Ruggero Tita e Caterina Banti, arriva la medaglia a livello giovanile di Ugolini/Giubilei a coronamento e dimostrazione di un progetto vincente e con ottime prospettive future.

Maria Giubilei, vincitrice medaglia d'oro Mondiale Giovanile Nacra 17: "Abbiamo avuto condizioni diverse tutta settimana, il primo giorno 12 nodi, il giorno dopo zero vento, e il giorno dopo ancora 18-20 nodi e ieri ancora niente, per finire oggi con tantissimo vento. Devo ammettere che da fuori sembra più impegnativo di quanto è, per noi è più divertente che faticoso!! Oggi è stato il giorno migliore, c'era veramente tantissimo vento, per gli altri era una lotta alla sopravvivenza, ma noi eravamo in controllo ed è stato fantastico girare la boa con trenta nodi. Abbiamo fatto tanti allenamenti con i più forti della nostra squadra, grazie a loro siamo cresciuti tanto e facendo tante regate in questa stagione abbiamo imparato molto. Adesso ricominceremo ad allenarci, verso la fine di settembre dopo la sessione di esami all'università".

Gianluigi Ugolini, vincitore medaglia d'oro Mondiale Giovanile Nacra 17: "E' stata una settimana divertente ed entusiasmante, siamo arrivati che non conoscevamo i nostri avversari e quali fossero le loro condizioni preferite. Ma abbiamo fatto bene con tutte le condizioni e ci ha dato grande soddisfazione, abbiamo fatto tutti primi - scartiamo un secondo - dimostrando un ottimo livello di preparazione. Siamo venuti qui consapevoli di poter fare bene, ma tra fare bene e vincere il Mondiale ci sono di mezzo 5 giorni di regata e siamo molto contenti di come ci siamo comportati, con Matteo, il nostro coach, che ci segue da sempre ed è stato fondamentale. Con vento sui 10-12 nodi eravamo tutti più o meno vicini, ma appena saliva il vento per noi era più facile: navighiamo meglio degli altri soprattutto con aria, siamo solidi e sicuri delle nostre manovre e di quello che facevamo".

Matteo Nicolucci, tecnico Nacra 17: "Noi conoscevamo il nostro potenziale, questo è certo, ed abbiamo avuto la fortuna di poter condividere la preparazione con il tecnico federale Nacra 17 Gabriele Bruni e i team della squadra italiana a Cagliari quest'inverno, che è stato molto utile per i giovani. La qualità del Nacra italiano è evidente a tutti, e i giovani hanno imparato dai più grandi. Per questo vorrei ringraziare la Federazione Italiana Vela, la direzione tecnica per il progetto allargato anche ai più giovani, e all'eccezionale ambiente che hanno creato. Oggi si conclude per noi una stagione straordinaria: terzi al CICO, campioni europei youth, entrati in gold fleet in tutte le regate".

Alessandra Sensini, Direttore Tecnico Giovanile FIV: "Maria e Gigi, come Albano e Camboni, hanno seguito un percorso di filiera federale, sono partiti con l'Hobie Cat 16 Spi ed erano nel team Under 19, hanno partecipato ai Giochi giovanili in Nuova Zelanda e Malesia. All'ultimo ISAF Youth Games in Nuova Zelanda era la prima volta dei Nacra 15, ed avevamo affrontato la preparazione due mesi prima con i nuovi catamarani proprio in vista dell'evento. E' stata fondamentale fin dall'inizio la grande collaborazione e condivisione con Matteo Nicolucci - che li segue da sempre. Faccio i miei complimenti ai ragazzi e a Nicolucci per l'ottimo lavoro che svolge, bravissimi". 

Dopo le 11 regate svolte dalla classe 49er, il titolo mondiale giovanile va agli irlandesi Robert Dickson e Seán Waddilove che si prendono la medaglia d'oro; argento per i tedeschi Max Stingele e Linov Scheel e bronzo per i danesi Daniel Nyborg e Sebastian Wright Olsen. Chiudono il Mondiale in 11esima posizione gli azzurri Edoardo Campoli e Lorenzo Cianchi (CN Marina di Carrara) e in 31esima Tommaso Ciaglia e Stefano Dezulian (FV Malcesine).

Nessuna regata oggi per i 49er FX per i quali le medaglie si assegnano in base alla classifica maturata ieri. Vince l'oro l'equipaggio austriaco formato da Keanu Prettner con Niklas Haberl; argento per le svedesi Vilma Bobeck e Malin Tengström e bronzo per i portoghesi Tomás Barreto e João Prieto. Nona posizione finale (sesta tra le ragazze) per le azzurre Carlotta Omari e Matilda Distefano (Sirena CN Triestino/Società Triestina Vela), 11esima (settima) per Alexandra Stalder e Silvia Speri (C. N. Bardolino /F. V. Peschiera) e 18esima (12esima) per Maria Pasquali Coluzzi e Giorgia Bertuzzi (FV Malcesine).

 


02/09/2018 12:07:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Arkea Ultim Challenge: Banque Populaire arrivata a Rio con due timoni rotti

Armel Le Cléach ha raccontato dell'impatto con un tronco per il timone di destra del suo Ultim, e poi di un cedimento del timone centrale, cosa che ha reso impossibile continuare a navigare

Arkea Ultim Challenge: danni al timone di Banque Populaire

Secondo il team "sono in corso diverse opzioni per diagnosticare i danni e valutare come affrontare il resto della gara". Le Cléac'h sta dirigendosi verso un porto brasiliano

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h riparte da Rio

Dopo poco più di 48 ore di sosta Armel Le Cléac'h e Banque Populaire XI sono tornati in pista. Hanno lasciato Rio poco dopo le 16:30 UTC e ha ripreso la gara in 3a posizione. Gli skipper parlano del grande rumore a bordo (come in una discoteca)

Arkea Ultim Challenge: due forti perturbazioni preoccupano Charles Caudrelier

Charles Caudrelier (Edmond de Rothschild): "Non sacrificherò il lavoro del team solo per impazienza. Stiamo parlando di 8 metri, 8,50 metri di mare con un vento previsto da 35-40 nodi, il che significa piuttosto 45-50 nodi e 70 in raffiche"

Trieste incontra Sir Robin Knox-Johnston

Sir Robin Knox-Johnston, uno dei velisti oceanici più amati e conosciuti al mondo, arriva a Trieste con i suoi incredibili racconti di mare

La FIV indica quattro equipaggi per Parigi 2024

Sono Lorenzo Brando Chiavarini (ILCA 7), Marta Maggetti (iQFOIL F), Nicolò Renna (iQFOIL M), CAterina Banti e Ruggero Tita (Nacra 17). Le scelte FIV verranno ora sottoposte al Comitato Olimpico Nazionale Italiano per l’approvazione finale

Lavagna: tutti i vincitori del 48° Invernale del Tigullio

Diciassette prove, tre mesi e sei week end di confronti in acqua, trentadue imbarcazioni iscritte per il 48° Campionato Invernale Golfo del Tigullio

2024 ILCA senior European Championships: primo giorno di prove solo per ILCA 6

Primo giorno di prove per gli ILCA senior European Championships 2024 di Atene in Grecia. Il vento non è stato clemente e ha costretto ad annullare due prove per gli ILCA 7 mentre le ragazze sugli ILCA 6 sono riuscite a disputare almeno una prova

S&You e Wanderfun vincono l’Autunno Inverno Salodiano 2023-2024

Concluso il Campionato invernale Protagonist della Canottieri Garda, per la prima volta in gara anche la classe Fun

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci