mercoledí, 17 luglio 2024

METEOR

Kon Tiki è campione italiano della Classe Meteor

kon tiki 232 campione italiano della classe meteor
redazione

Castiglione del Lago – Entusiasmo, soddisfazione ed un po' di stanchezza, si è concluso sabato il 51° Campionato Italiano di Classe ospitato dal Club Velico Castiglionese, sul Trasimeno.

Caratterizzato da venti medio leggeri, conseguenza di un meteo instabile per la perturbazione che ha ruotato intorno al lago, l’evento che ha fatto registrare il record di partecipanti, ha soddisfatto tutti grazie all’ottima ospitalità del circolo ospitate ed alla bravura del CdR, che ha portato a termine 10 prove nonostante le condizioni complesse.

Nelle acque di casa, Kon Tiki si è laureato campione italiano della Classe Meteor.

Quattro giorni di regata, la barca di Gianbattista Farina detto Giambi, timonata da Lorenzo Carloia ha vinto dominando fin dal primo giorno la flotta di 63 imbarcazioni in gara.

Esordisce in apertura della manifestazione con due primi di giornata, conducendo subito la classifica mettendo le distanze da Gullisara, di Enrico Negri, vice Campione Italiano e dal terzo, Diavolo a 4 di Alessandro Ferrara.

Non è stato così semplice come sembrerebbe dalla classifica” ha commentato Lorenzo Carloia, che si era allontanato dalla Classe fresco di titolo di Campione Italiano 2020, rientrando vincitore coi colori di casa. “Il meteo molto instabile a causa all’alta pressione che non riusciva ad entrare per le perturbazioni intorno al lago, ha reso il campo di regata molto complesso. I primi due giorni sono stati davvero molto difficili, anzi colgo l’occasione per complimentarmi con il CdR, tempestivo, attento, alle prese con continui salti di vento anche di 50 gradi ed una flotta numerosa. Inoltre ho ritrovato una Classe cresciuta tanto! I primi dieci in classifica avrebbero tutti potuto vincere senza dubbio. Volevamo partecipare ed essere competitivi. Dopo due giorni di regate e primi in classifica ci siamo resi conto che potevamo giocarcela. Siamo sempre stati attenti ad Enrico; ha una conduzione perfetta, sa sempre recuperare gli errori. La barca che mi ha stupito di più è stata Diavolo a 4;  ha regatato benissimo, era velocissimo. Un risultato inaspettato, difficile per questo più bello.” Ha concluso il neo campione d’Italia che colleziona così il suo 5 titolo italiano di Classe.

Risultati regolari, un primo di giornata, pochi errori, Gullisara di Enrico Negri, si piazza al secondo posto, sentendo il fiato sul collo. fino all’ultimo giorno, di Diavolo a 4, vera rivelazione del campionato che, nonostante due bandiere nere. non cade dal podio e resta sul gradino di bronzo. “Eravamo velocissimi, con vento ancora più veloci! Sono sorpreso e davvero contento di questo risultato” ha commentato Alessandro Ferrara, armatore di Diavolo a 4 e segretario della Classe che ha anche vinto il Trofeo assegnato all’armatore timoniere primo in classifica. “Un evento che ci ha soddisfatto al di sopra di ogni aspettativa. Il Club Velico Castiglionese, che spesso ci ospita ci ha più volte dimostrato la sua capacità di accoglienza ed organizzazione, ma in questa occasione è stato davvero superlativo. Non abbiamo mai avuto alcun problema logistico, nonostante i numeri importanti che ha fatto registrare il campionato, segnando il record di iscritti con 65 imbarcazioni, 63 in acqua. Per quanto riguarda l’accoglienza, davvero superlativa; ci siamo sentiti tutti a nostro agio, ogni sera un evento diverso, davvero bravi,” ha commentato nella sua veste di Segretario Assometeor. “il Campionato Italiano è un evento importante, ci da la fotografia della salute della Classe. Abbiamo registrato in questa edizione, una grossa partecipazione ed un livello tecnico alto, più diffuso tra i nostri soci;, registriamo sempre muovi equipaggi di giovani e di donne timoniere, mi sembra che stiamo lavorando bene” ha concluso.

Alla premiazione, presenti il sindaco di Castiglione del Lago, Matteo Burico ed il Presidente della II Zona FIV, Andrea Leonardi, sono stati assegnati come di consueto l’ambito Trofeo Locatelli, assegnato alla flotta che ha registrato il miglior punteggio in campionato tra i suoi associati che quest’anno è andato alla flotta del Trasimeno che per un punto ha battuto quella di Caldonazzo.

Per il CV Castiglionese c’è la soddisfazione di aver piazzato tre equipaggi nei primi dieci determinando l’assegnazione del prestigioso trofeo Locatelli alla flotta del Trasimeno come flotta Meteor vincitrice. è stata una bellissima edizione, con un elevato tasso tecnico nelle prestazioni, con tutte le dieci regate previste dal bando regolarmente effettuate” ha dichiarato il presidente del CV Castiglionese, Massimo Sepiacci,

Il Trofeo in memoria di Massimo Patelli per il timoniere Under 25, consegnato da sua moglie Loredana, è stato vinto da Matteo Sampiero.

Manuela Mandler timoniera di Barkino, è la vincitrice del premio assegnato al primo armatore donna ed alle ragazze del team Formidabile timonato da Mavi, Maria Vittoria Ceccarelli. è andato il premio per il primo equipaggio femminile.

Come di consueto la premiazione è stata l’occasione di ufficializzare la consegna dell’evento al Circolo organizzatore per l’edizione del prossimo anno che vedrà la flotta italiana Meteor correre nelle acque di Formia ospitati dal  Circolo Nautico Caposele.

 


17/06/2024 09:58:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint-Malo: naufragio (e salvataggio) per Alberto Riva e Acrobatica

L’equipaggio, composto da Alberto Riva, Jean Marre e Tommaso Stella, sta bene ed è al sicuro su una nave cargo che l’ha tratto in salvo

Quebec Saint Malò: Alberto Riva racconta il "botto" con il tanker Silver Ray

Resta da capire il perché della collisione che le pessime condizioni meteo giustificano solo in parte

Quebec Saint Malò: per Ambrogio non va "alla grande", lo scafo imbarca acqua

Regata finita anche per Ambrogio Beccaria che imbarca acqua nel suo Class 40 Alla Grande Pirelli

Quebec Saint Malò: Alberto Riva, Tommaso Stella e Jean Marre sbarcheranno alle Azzorre

La direzione di corsa della Quebec Saint Malò ha comunicato che la petroliera liberiana Silver Ray con a bordo i tre velisti soccorsi ieri in pieno Atlantico, farà scalo nelle isole Azzorre, per consentire lo sbarco

Quebec Saint Malò: Ambrogio Beccaria si ritira ufficialmente

Non è possibile proseguire senza rischi. I problemi strutturali della barca erano noti ed affrontati con una lunga manutenzione a Portland. Ora dovranno essere analizzati con attenzione perché la "potenza è nulla senza controllo" (Pirelli dixit)

Parte il 2 agosto la 26ma Carthago Dilecta Est

La Carthago Dilecta Est/Tunisie Sailing Week 2024, arrivata alla 26ma Edizione, è una delle più importanti Regate d'altura del Mediterraneo sia dal punto di vista velico sportivo che da quello mediatico

A Monfalcone la Optimist Gold Cup

La stagione di grandi eventi e regate firmate Yacht Club Monfalcone entra nel vivo con la quarta edizione della Gold Cup, la regata internazionale per la classe Optmist

Porto Cervo: Django vince la Coppa Europa Smeralda 888

Vince Django in rappresentanza del Royal Thames Yacht Club, seguito da Vamos Mi Amor e Canard a L’Orange dello Yacht Club de Monaco, rispettivamente secondo e terzo classificato

Quebec-Saint Malò: "highlander" Bona

Ibsa e Alberto Bona non hanno mollato, hanno recuperato 220 miglia in 6 giorni ed ora sono a sole 13 miglia dalla testa della corsa a 250 miglia dall'arrivo

Confindustria Nautica: il mercato globale cresce del +11% e raggiunge i 33 miliardi di euro

Il mercato globale della nautica continua a crescere e, nell’ultimo anno[1] disponibile, è arrivato a toccare quota 33 miliardi, di cui oltre 25 miliardi solo per i superyacht

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci