giovedí, 25 aprile 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nacra 15    regate    mini 6.50    ran 630    ufo22    swan    class 40    niji 40    melges 24    america's cup    interviste    guardia costiera    turismo    trofeo princesa sofia    cnsm    la duecento    foiling   

ALTURA

Italiano Altura: Morgan V e Sugar sempre in testa

italiano altura morgan sugar sempre in testa
redazione

Una sola prova disputata quest’oggi sul campo di regata dello Yacht Club Monfalcone (7 nodi da 240 di direzione) porta alcuni stravolgimenti in vetta alla classifica generale, senza toccare i leader, del Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura che si concluderà domani. Cinque le prove disputate fino ad ora che, da quest’oggi, fanno subentrare lo scarto e con la possibilità di disputarne ancora tre nella giornata finale di domani.
 
Restano invariati i nomi dei leader delle classifiche generali; nel gruppo 1, lo Swan 42 Morgan V di Nicola de Gemmis  (YC Barion) difende il primato (3,1,1,1,3: pt. 6) dagli attacchi dei diretti avversari. Al secondo posto sale l’altro Swan 42, Be Wild (8,3,2,2,1) di Renzo Grottesi (YC Portocivitanova), timonato da Roberto Strappati, coadiuvato alla tattica da Michele Regolo, che con il primo posto di giornata di oggi si porta a sole due lunghezze. Solo un punto più indietro si trova Athyris  (1,2,4,5,2) il Grand Soleil 48 R di Sergio Taccheo (LNI Monfalcone), sceso dalla seconda alla terza posizione della classifica generale del gruppo 1, ma primo tra i classe crociera. La lotta per il titolo a questo punto sembra, se pur non aritmeticamente, una questione privata tra questi tre team laddove il quarto della classifica, il Farr 40 Marinariello di Franscesca De Bona (YC Monfalcone), con Claudia Rossi al timone, ha dieci punti di distacco dal terzo gradino del podio.
 
Più “comoda” la situazione per il leader del gruppo 2, il Corsa 915 Sugar (2,9,1,2,2: pt. 7) di Alex Magnani (YC Cattolica), timonato da Sandro Montefusco, con Matteo Ivaldi nel ruolo di tattico, a cui basta un secondo posto nella quinta prova di oggi per tenere a distanza di sicurezza il primo degli inseguitori, l’X35 Trottolina Bellikosa Race dell’armatore/timoniere Saverio Trotta (YCM Gargano) che prova a mettere pressione conquistando il successo quest’oggi e beneficiando al contempo di uno scarto pesante (16,5,2,5,1: pt. 13). Apertissima la lotta per il podio con l’altro X35 Extrema di Andrea Bazzini (CV Ravennate) attualmente al terzo posto (leader tra i classe crociera) con 15 punti (5,1,5.5,4,5) con una sola lunghezza di vantaggio sul M37 Escandalo (4,13,7,1,4: pt. 16) di Tommaso Di Blasi (Il Portodimare) mentre Take Five Jr, l’Italia 998 di Roberto Distefano (YC Porto San Rocco) ha il podio nel mirino a soli quattro punti (10,3,4,3,9: pt. 19).
 
Domani previsioni meteo permettendo (che si preannunciano alquanto capricciose) si disputerà la giornata dei verdetti con i nomi dei neo Campioni Italiani 2022 di Vela d’Altura.
 
Renzo Grottesi, armatore di Be Wild – “I presupposti per questo primo successo di giornata c’erano tutti e finalmente siamo riusciti ad esprimerci al massimo come sappiamo fare. Questo in una prova con condizioni di vento che non sono le nostre preferite essendo la barca ottimizzata per venti medio-forti. Ora siamo al secondo posto in classifica, ma questo conta poco perché in tanti anni di regate ho imparato che il penultimo giorno non conta nulla. Speriamo di disputare altre due prove domani e di riuscire ad esprimerci ancora al massimo. Poi vedremo”.
 
Saverio Trotta, armatore e timoniere di Trottolina Bellikosa Race – “Siamo molto contenti della nostra giornata perché finalmente abbiamo regatato sempre dalla parte giusta del campo di regata in tutti i lati e di fatto, oggi, non abbiamo sbagliato nulla. Il subentro dello scarto ci ha permesso di “prendere l’ascensore” per risalire dalla sesta alla seconda posizione della graduatoria generale, cancellando l’OCS della prima prova. Siamo stati bravi a restare sereni e a pensare al Campionato prova per prova, cosa che ci ha permesso di essere dove siamo in questo momento”.

 


27/08/2022 22:28:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caorle, La Duecento: già 90 barche a 15 giorni dalla partenza

A due settimane dal via de La Duecento, gli iscritti raggiungono quota 90 imbarcazioni, un record assoluto per la regata del Circolo Nautico Santa Margherita di Caorle che festeggia quest’anno la 30°edizione

America's Cup: anche Ineos Britannia è bellissima!!!

Rivelata la barca che tutti i fan britannici sperano abbia la migliore possibilità di vincere la 37ª America's Cup di Louis Vuitton in 173 anni di vani tentativi

Ufo 22: partita la Turbocup 2024

Imprevedibile Sebino, Pura Vida al comando prima tappa Turbocup '24.

Medaglia d’Oro al Valore Atletico per gli uomini del Moro di Venezia

Mercoledì 17 aprile alle ore 12.00, presso il Centro di Preparazione Olimpica Acquacetosa a Roma l’equipaggio de Il Moro di Venezia è stato insignito della Medaglia d’Oro al Valore Atletico alla presenza del Ministro dello Sport e i giovani Andrea Abodi

Gli Swan ripartono da Scarlino

ClubSwan Racing conferma le eccezionali sedi del 2024 per Swan One Design in giro per il Mediterraneo. La Rolex Swan Cup a Porto Cervo a settembre rappresenta il clou della stagione con l'atteso Swan One Design Worlds di ottobre

Mini 6.50, l'altura sono loro!

Parte la Roma-Barcellona ed è la Classe Mini a tenter alto il vessillo della vela "dura". Pochi i partecipante nelle regate lunghe come la RAN 630 e la Roma; boom di presenze alla 151 Miglia

Intervista al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai

L’intervista “live” di Gianni Loperfido dal Circolo ufficiali della M.M.I. a Roma, al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai durante il premio "Carlo Marincovich"

Melges 24, Trieste: il croato Razjaren si conferma leader

Nulla cambia in vetta alla classifica con il leader della prima giornata il croato Razjaren di Lukasz Podnieski che conferma e consolida il primato (2,2 i suoi parziali di oggi). Alle sua spalle si incendia la lotta per il podio

Niji40: primo Xavier Macaire, secondo Alberto Riva

Poco meno di un'ora ha separato all'arrivo Acrobatica da Group SNEF. Alberto Riva e il suo equipaggio sono stati gli unici a tener bene testa al francese Xavier Macaire

Scatta domani da Trieste la stagione europea 2024 della classe Melges 24

26 i team iscritti a questo appuntamento in rappresentanza di 9 Nazioni (Germania, Gran Bretagna, Slovenia, Croazia, Danimarca, Svizzera, Austria, Ungheria, Italia)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci