martedí, 27 febbraio 2024

RS21

Ad Alassio "Fremito D'Arja" di Dario Levi vince l'Act1 della RS21 Cup Yamamay

ad alassio quot fremito arja quot di dario levi vince act1 della rs21 cup yamamay
redazione

Porta la firma di Dario Levi e del suo “Fremito d’Arja” il primo Act della RS21 Cup Yamamay con record di partecipanti (27) andato in scena ad Alassio con la regia del Circolo Nautico Al Mare e con la collaborazione del Comune Assessorato Sport e della Marina di Alassio.

Levi, romano ma ormai milanese d’adozione (portacolori del Circolo Vela Torbole), in condizioni di vento debole nelle tre giornate di regate, ha fatto valere la sua esperienza di campione dl Mondo, d’Europa e di quattro circuiti della classe Melges 20. In barca il tattico triestino Stefano Cherin, Jas Farneti e Fausto Surini.

Una vittoria non agevole ottenuta, dopo il pari punti con “Arvenis” di Davide Albertini Petroni del Circolo Nautico Loano (con Diego Negri, Samuel Naldi e Martino Tortarolo), sulla base dei piazzamenti. Entrambi avevano vinto una prova mentre l’ultima del programma era andata a Martin Reintjes della Fraglia Vela Desenzano con “Caipirinha” e l’equipaggio composto da Giulio Desiderato, Francesco Rubagotti e Daniele Cassinari, finito poi sul terzo gradino del podio finale. 

Risultati che confermano quanto l’edizione 2023 della RS21 Cup Yamamay sarà molto combattuta e imprevedibile se è vero che molti dei team favoriti, in primo luogo il defender “Stenghele” di Pietro Negri, non hanno avuto vita facile.

Se la categoria Open ha offerto ad Alassio spunti interessanti per i prossimi appuntamenti, non da meno è stata la categoria dei Corinthian (velisti di Gruppo 1, non professionisti). Qui la marchigiana Federica Archibugi (Sef Stamura An), con “Stick ‘N Poke” - e il team composto da Gabriele Rosati D’Amico, Jacopo Lacerra e Marco Mancinelli - è partita subito con il “vento giusto” mettendo in bacheca addirittura un secondo posto assoluto nell’ultima prova del programma e confermando tutto il suo valore con la vittoria finale e il sesto posto nella graduatoria Open.

Ma la vera sorpresa arriva del secondo posto di categoria (e settimo Open) al debutto, con un solo punto di distacco dalla vincitrice, per il più giovane team in gara e cioè “Ita 238” dell’armatore Riccardo Benvenuto della Lega Navale di Mandello Lario con al timone Alessandro Venini e in team Filippo Benvenuto e Giancarlo De Franco. Con un settimo e un undicesimo posto assoluto nelle prime due prove erano addirittura largamente al comando nei Corinthian. Poi l’acuto dell’Archibugi ha rimescolato la classifica a suo favore.

Terzo gradino del podio per il defender “Code Zero Sailing Team” di Vincenzo Liberati (Cn Sanbenedettese) con il rinnovato team composto da Nicola Torchio, Matteo Barison e Pietro Salvadego.

Soddisfazione per Davide Casetti, presidente della RS21 Italian Class: «Sono molto contento dell’organizzazione di questo primo Act di Alassio. Dopo la pausa invernale è sempre impegnativo riprendere ma devo dire che è andato tutto bene. Questo grazie soprattutto all’impegno del Circolo Nautico al Mare di Alassio, con in prima fila il presidente Carlo Canepa. Per noi hanno messo in campo una quarantina di volontari e non possiamo che dire grazie di cuore. Anche i partecipanti, ventisette team, erano soddisfatti malgrado, purtroppo, il vento non sia stato dalla nostra parte: ma questo fa parte del regole del gioco».

Ma ecco la “top 15” Open dell’Act1 di Alassio della RS21 Cup Yamamay: 1) “Fremito d’Arja” (Dario Levi, Jas Farneti, Stefano Cherin e Fausto Surini – Cv Torbole – 2/1/5 i piazzamenti); 2) “Arvenis” (Davide Albertini Petroni  - Cn Loano – 1/3/4); 3) “Caipirinha” (Martin Reintjes – Fraglia Vela Desenzano Bs – 3/6/1); 4) “Torpyone” (Edoardo Lupi - Varazze Club Nautico – 5/8/3); 5) “Asante Sana” (Claudio Dutto - Lni Riva del Garda Tn – 9/4/6) ; 6) “Stick ‘N Poke” (Federica Archibugi (Sef Stamura An) – 13/12/2 – 1° classificato Corinthian); 7) Ita 238 (Riccardo Benvenuto/Alessandro Venini – Lni Mandello Lario – 7/11/10 - 2° classificato Corinthian); 8) “Beyond Freedom” (Gianluca Grisoli - Cnam Alassio – 11/10/7); 9) “Stenghele” (Pietro Negri - Cv Torbole Tn – 4/5/21); 10) “Das Sailing Team” (Alessandro Zamponi - Cnam Alassio - 6/9/15); 11) “Freccia Blu” (Andrea Musone – Club Nautico Rimini – 10/13/14); 12) “Code Zero Sailing Team” (Vincenzo Liberati - Cn Sanbenedettese – 8/20/12 - 3° classificato Corinthian); 13) “Yamamay Stella Maris” (Pietro Locatelli/Maria Stella Pinto – Yc Costa Smeralda – 14/18/8); 14) “Gioia” (Carlo Brenco - Cv Malcesine Vr 28 Ufd/2/11); 15) “Reset” (Roberto Iorio – Yc Parma – 15/7/20). La classifica completa su: https://www.hubsail.it/classifica/26011

La RS21 Cup Yamamay, come anticipato, si articolerà su 5 Act. Dopo il debutto di Alassio, sarà la volta di Rimini 9/11 giugno, Torbole 7/9 luglio, Riva del Garda 24/27 agosto con la disputa anche del Campionato Italia ed epilogo a Porto Rotondo dal 27 al 30 settembre in contemporanea con il Campionato del Mondo. Inoltre, le tappe di Torbole e Riva del Garda, saranno valide per l’assegnazione, novità per il 2023, del Trofeo “King Of the Lake”.


08/05/2023 21:12:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Cambusa: “Cavolo che zuppa”, i benefici dell’orto e dei legumi nella ricetta della chef Alessandra Ingegnetti

La chef de La Locanda del Mulino a Valcasotto, propone un Piatto ricco di proprietà nutritive e salutari di facile realizzazione ma di grande sapore (grazie anche al formaggio di Valcasotto)

Sanremo: concluso il Campionato Invernale Classe Dragone

Quarto ed ultimo atto delle Dragon Winter Series, il Campionato Invernale Classe Dragone, a Sanremo, nel week end del 23/25 Febbraio

Arkea Ultim Challenge: Edmond de Rothschild è ripartito da Horta

Dopo tre giorni di attesa a Horta, nella marina principale dell'isola di Faial, il Maxi Edmond de Rothschild ha ripreso il largo sabato 24 febbraio alle 10:45 UTC, il che equivale a una sosta di circa settantotto ore

Arkea Ultim Challenge: riflessioni di Thomas Coville prima della sua ultima grande cavalcata verso il traguardo

Sabato notte Coville si è preso del tempo per riflettere su alcune delle cose che hanno avuto grande influenza sulla sua carriera straordinaria, sulla gara, su come si sente

Arkea Ultim Challenge: Eric Peron passa Capo Horn

Per Eric Peron, che ha l'Ultim più vecchio della flotta e senza foil, la traversata del Pacifico è stata la più veloce di tutti i concorrenti, 1 ora e 14 minuti meno di Charles Caudrelier

Arkea Ultim Challenge: Biscaglia impraticabile, stop alle Azzorre per Caudrelier

Il team: "Una grande depressione sta bloccando la strada per Brest. Venti stabili di 40 nodi, con raffiche oltre i 50, e mari di 8 a 9 metri"

Al Salone del Vino di Torino 2024 torna la notte Rosso Barbera

14 piole incontrano 14 musicisti e 14 produttori di Barbera. Una serata tra note, vino e cucina dà il via al lungo weekend del Salone del Vino di Torino 2024

WWF, Castelporziano: al via "Operazione Capodoglio"

In occasione della Giornata Mondiale delle balene tecnici, biologi, veterinari dell’IZS Lazio e Toscana, WWF, Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa al lavoro per riportare alla luce il capodoglio spiaggiato 5 anni fa sul litorale laziale

RORC Caribbean 600: Line Honours per Leopard 3, con un pensiero all'overall

Il Farr 100 Leopard 3 di Joost Schuijff si è aggiudicato la vittoria in tempo reale per i monoscafi nella RORC Caribbean 600 e, visto il vento instabile che accompagnerà i prossimi arrivi, spera anche nella vittoria in compensato

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci