venerdí, 15 novembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

barcolana    press    campionati invernali    convegni    mini transat    attualità    hobie cat16    circoli velici    cambusa    transat jacques vabre    giancarlo pedote    arc    alinghi    gc32   

VELA OLIMPICA

World Cup Series, RS:X: Camboni sale al 2° posto, bene anche Tartaglini e Maggetti

world cup series rs camboni sale al 176 posto bene anche tartaglini maggetti
redazione

La terza giornata di regate nella Biscayne Bay di Miami si è svolta con vento intorno agli 8 nodi proveniente da Nord in rotazione a Est e passaggi di perturbazioni. Tutte le classi sono riuscite a scendere in acqua e le classifiche hanno subito numerose modifiche per via dell'intensificarsi del vento.
 
Azzurri in grande spolvero nelle tre prove effettuate dagli RS:X maschili: Mattia Camboni (CS Fiamme Azzurre) sale in seconda posizione in classifica generale con 2,4,3 come risultati di giornata mentre Daniele Benedetti (SV Guardia di Finanza) piazza un primo posto nella seconda prova che unito al 17 e 12 della altre lo posiziona al 12 esimo posto in generale. Il podio è formato dai polacchi Radoslaw Furmanski e Pawel Tarnowski, primo e terzo, con Mattia Camboni (CS Fiamme Azzurre) in seconda posizione.
 
Tre prove anche per gli RS:X femminili dove l'azzurra Marta Maggetti (SV Guardia di Finanza) vince la prima e poi con due 17 sale in decima posizione facendo un consistente balzo in avanti in classifica. Molto costante Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza) che con 5, 10 e 7 è quarta in una classifica molto corta e dove l'azzurra vanta un 11 come  peggior risultato. Il podio è formato dalla polacca Zofia Noceti-Klepacka, prima, dalla francese Charline Picon, seconda e dall'israeliana Katy Spychakov, terza. Migliora la sua posizione  anche Veronica Fanciulli (Aeronautica Militare) che da 35esima passa 16esima con 8,15,15 di giornata.
 
Tornano in acqua con due prove i 470 maschili dove Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) rimangono nei primi dieci pur scendendo dal podio, sono sesti a 2 punti dal terzo posto. Primi gli statunitensi Stuart McNay e David Hughes, secondi gli svedesi Anton Dahlberg e Fredrik Bergström e terzi i giapponesi Naoki Ichino e Takashi Hasegawa. 28esimi gli altri azzurri Matteo Capurro e Matteo Puppo (YC italiano).
 
Due prove al rientro anche per i 470 femminili in cui le azzurre Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (Marina Militare/SV Guardia di Finanza) scivolano in decima posizione con 14 e 17 di giornata, Elena Berta con Bianca Caruso (Aeronautica Militare/Marina Militare) occupano la 23esima posizione con un podio formato dalle polacche Agnieszka Skrzypulec e Jolanta Ogar prime seguite dalle britanniche Hannah Mills e Eilidh McIntyre, seconde e dalle tedesche Fabienne Oster e Anastasiya Winkel, terze. 
 
I Laser Radial chiudono la giornata con tre prove effettuate. Bene l'azzurra Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza) che risale in classifica con 3,13,44 e si piazza in 18esima posizione. Sul podio si trovano la britannica Alison Young, prima, l'americana Paige Railey, seconda e la cinese Dongshuang Zhang, terza. 22esima Valentina Balbi (YC Italiano), 35esima Carolina Albano (RYCC Savoia) e 48esima Francesca Frazza (FV Peschiera del Garda).
 
Tre prove anche per i Laser Standard nei quali l'azzurro Giovanni Coccoluto (SV Guardia di Finanza) risale al 22esimo posto in generale con 6, 18, 17 come score di giornata. Sempre al comando il danese Herman Tomasgaard seguito dal neozelandese Sam Meech e dal belga William De Smet. 38esimo Marco Gallo (SV Guardia di Finanza), 41esimo Gianmarco Planchestainer (SV Guardia di Finanza) e 53esimo Nicolò Villa (CV Tivano).
 
Quattro le prove per la classe 49er al cui comando si piazzano i tedeschi Erik Heil e Thomas Ploessel seguiti dai britannici Dylan Fletcher-Scott e Stuart Bithell e dai croati Sime e Mihovil Fantela. Salgono in 21esima posizione gli azzurri Simone Ferrarese e Valerio Galati (CV Bari/LNI Trani) mentre Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (Marina Militare) scivolano in 25esima posizione incappando in una squalifica nella prima prova.
 
Due prove per la classe 49er FX dove l'equipaggio italiano formato da Maria Ottavia Raggio e Jana Germani (CV La Spezia - Sirena CN) migliora ancora di due posizioni in classifica generale ed è ora 25esimo, sempre prime le neozelandesi Alexandra Maloney e Molly Meech seguite dalle britanniche Charlotte Dobson con Saskia Tidey e dalle tedesche Victoria Jurczok con Anika Lorenz.
 
Nella classe Finn comanda lo svedese Max Salminen seguito dal finlandese Tapio Nirkko e dal francese Jonathan Lobert. 
 
Nei Nacra 17 salgono in prima posizione gli australiani Jason Waterhouse e Lisa Darmanin seguiti dai brasiliani Samuel Albrecht e Gabriela Nicolino de Sá e dagli inglesi John Gimson Anna Burnet.
 
Il programma di oggi prevede la prima partenza per i 49er FX alle ore 10 locali (16.00 ora italiana) con l'ultima giornata di regate di qualificazione per le classi 49er, 49er FX, Nacra 17 e RS:X maschile e femminile prima delle Medal Race in programma domani, sabato 2 febbraio.

 


01/02/2019 15:47:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Jacques Vabre: per Pedote un altro tassello verso il Vendée Globe

Il foil di dritta rotto e il timone sullo stesso lato danneggiato da un urto con un oggetto sommerso hanno rallentato la corsa di Prysmian

Vennvind al Mets di Amsterdam e a Boot Düsseldorf

Vennvind, abbigliamento tecnico e fashion per velisti si presenta al mercato internazionale. La collezione uomo-donna sarà presente al Mets di Amsterdam e a Boot Düsseldorf

Transat Jacques Vabre: nei Multi 50 vince Groupe GCA - Mille et un Sourires

Venerdì 8 novembre, alle 5h 49mn 41s (ora italiana), Gilles Lamiré e Antoine Carpentier hanno tagliato il traguardo della 14a edizione della Transat Jacques Vabre Normandie Le Havre al primo posto nella categoria Multi50

Transat Jacques Vabre: in IMOCA la vince Apivia

Charlie Dalin e Yann Eliès sul loro Imoca 60 piedi, Apivia (Groupe Macif), hanno vinto nella loro classe la 14a edizione della Transat Jacques Vabre Normandie Le Havre

Fabrizio Lisco: dal CV Bari alla Coppa America con Rossa

Un sogno, quello di far parte del team italiano, che Fabrizio ha coltivato con entusiasmo sin da quando era piccolo e che ora sta vivendo ad occhi aperti con la consapevolezza che nulla dopo questo sarà più come prima

Chioggia: al via nel weekend il 43° Campionato Invernale

Prende il via domani a Chioggia la quarantatreesima edizione del Campionato Invernale di vela d'altura organizzato da Il Portodimare con la collaborazione di Darsena Le Saline

XII Invernale Porto Santo Stefano: bene Iemanja di Piero De Pirro

Si è disputata ieri, 10 novembre, la seconda giornata di regate del XII Campionato Invernale di Porto Santo Stefano evento al quale partecipano 22 imbarcazioni

Per Francis Joyon è record sulla Mauritius Route

Da Port Louis, in Bretagna, a Port Louis, a Mautitius, in 19 giorni, 18 ore, 14 minuti e 45 s3condi

Patrick Phelipon all'ARC 2019

In attesa di poter rimettere in mare la sua imbarcazione “Elbereth” con cui intende intraprendere il giro del mondo in solitario sulla rotta di Moitessier, Patrick Phelipon – il più italiano dei navigatori francesi – prenderà parte alla regata ARC 2019

Chioggia: Furia Buia leader provvisorio del 43° Campionato Invernale

A Capo Horn, Arkanoè, Demon X, Furia Buia e My Way le vittorie di classe

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci