venerdí, 4 dicembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vendee globe    giancarlo pedote    cantieristica    aziende    windsurf    trofeo jules verne    sodeb'o    orc    vela    cambusa    fincantieri   

SB20

SB20 World Championship: vento a 30 nodi, classifica stravolta

sb20 world championship vento 30 nodi classifica stravolta
redazione

Tre prove molto faticose si sono disputate ieri nella Gold Fleet dell'SB20 World Championship a Torbole. La regata è partita con Ora sui 20 nodi che poi si è intensificata per tutto il pomeriggio fino ai 30 nodi dell'ultima prova. Con l'aumentare del vento, il Comitato di Regata presieduto da Carmelo Paroli, ha deciso di cancellare la terza partenza per la Silver Fleet, così da avere più gommoni a disposizione in caso di necessità.
Nella Gold Fleet, John Polland a bordo di Excellent, si è aggiudicato la prima prova, ma subito dopo è scivolato su un 24esimo posto e un DNF - una delle sette barche che non sono riusciti a concludere la terza prova di oggi. Dietro di lui Robert Jeffreys and Glenn Bourke e il giovane equipaggio francese di Robin Follin, "Give me 5". Per i transalpini è stata una giornata di grande forma - come del resto il Campionato sin qui - e hanno successivamente ottenuto un secondo e un quinto posto, che con l'ingresso dello scarto volano in testa alla classifica con ben 9 punti di vantaggio sui loro inseguitori.
Robin Follin e il suo equipaggio, hanno iniziato ad andare sull'SB20 solo 18 mesi fa. Sono supportati dalla Federazione Francese di Vela (FFV) e tra loro ci sono ottimi match racers e 470isti. Follin, al timone, ha solo 19 anni, e il più 'vecchio' a bordo ne ha 26. Si sono impegnati molto quest'anno e il duro lavoro ha pagato. Domani saranno sotto pressione, avendo già scartato un alto piazzamento, 27° dell’altro ieri.
Roger Hudson e i suoi "Race Ahead - Spirit of Cape Town" hanno vinto l'ultima prova di una giornata consistente, 6 e 5 i precedenti risultati. Si trovano adesso sul secondo scalino del podio con 36 punti overall.
Luka Rodion e gli Ucraini di Skyline hanno invece vinto la seconda prova, la quinta vittoria del Campionato. Si trova adesso al terzo posto in generale dopo un decimo e un settimo che l'hanno penalizzato.  
Il primo equipaggio italiano della Gold Fleet è PROtect tapes di Gian Matteo Paulin, settimo con 71 punti.
Nella Silver Fleet i gardesani di Carlo Tomelleri su "Enjoy" hanno vinto la prima prova e l'irlandese Ronan Downing la seconda. Vladislaav Ivanovskiy mantiene la leadership.

Oggi è l'ultimo giorno di regata con primo segnale alle 11.00.

foto: Jurij Plavnik/Circolo Vela Torbole/SB20 Class


10/07/2015 10:09:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe: falla a bordo per Escoffier, Jean Le Cam tenta di raggiungerlo

Kevin Escoffier, che si trovava al terzo posto nel Vendée Globe posizionato a circa 550 miglia nautiche a sud di Città del Capo, ha attivato il suo segnale di soccorso

FLASH - Jean Le Cam ha avvistato Escoffier e procede al recupero

La Direzione di corsa del Vendée Globe ha dirottato sul punto del Distress di Kevin Escoffier anche Boris Herrmann, Yannick Bestaven e Sébastien Simon

Vendée Globe: Pedote supera Sam Davies ed è 10°

Pedote:"Voglio solo continuare a cercare di fare le cose bene, preservare i materiali, cosa molto importante perché la barca è la mia sicurezza e la mia sorgente di velocità"

Vendée Globe: la calma è la virtù dei Pedote

Il nostro Giancarlo Pedote sta procedendo bene e senza scosse e guadagna posizioni. Ora è decimo a 646 miglia dal leader e viaggia spedito a più di 20 nodi

Trofeo Jules Verne: Coville vola, Cammas si ritira

Thomas Coville su Sodebo Ultim 3 continua la sua discesa dell'Atlantico del Nord in questo sabato mattina, scivolando a oltre 30 nodi mentre Franck Cammas sta rientrando a Lorient dopo aver urtato un UFO

Vendée Globe: problemi (risolti) per Giancarlo Pedote

La cima “furling line” che tiene il Code 0 ancorato alla barca si è rotta, la vela ha iniziato a sbattere ed era impossibile chiuderla

Vendée Globe: per Pedote nel mirino c'è Buona Speranza

Dopo tre settimane di regate e quasi il 25% delle 21.638 miglia previste dal Vendée Globe sulla scia, Giancarlo Pedote vede la longitudine di Buona Speranza incombere all'orizzonte

Vendée Globe: Yes HE Cam! Solo Jean poteva salvare Kevin

Non poteva cadere in mani migliori. Lo ha detto lo stesso Jean: « Il est tombé dans la bonne maison ! ». Yes we Cam…. ma solo lui poteva! Disegno della bravissima Manu Guiavarch per Jean Le Cam

Ecco la prima Italia Yachts 14.98 Bellissima

E' una vera easy sailing con molti accorgimenti utili per la navigazione da soli o in equipaggio ridotto: tra queste le 8 manovre rinviate in pozzetto permettono di regolare al meglio le vele e navigare sempre in tranquillità

Vendée Globe, Charlie Dalin:"Cerco il pedale del freno"

Ancora non confermato il passaggio di Kevin Escoffier su una fregata della marina francese, la Nivose, che potrebbe incontrare Yes We Cam vicino alla Crozet o alla Kerguelens

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci