mercoledí, 24 luglio 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

fiv    hobie cat16    centomiglia    press    salone nautico di genova    team italia    altura    rs feva    regate    melges 24    ecologia    ambiente    azzurra    tp52    solidarietà    vela olimpica   

VELA OLIMPICA

Princesa Sofia: volano i Nacra italiani

princesa sofia volano nacra italiani
redazione

La seconda giornata del Trofeo S.A.R. Princesa Sofia Iberostar a Palma di Maiorca ha riservato agli oltre 1200 velisti presenti, ottime condizioni di regata, con vento da Sud-Ovest sui 10 nodi e cielo perlopiù sereno.
Per i 49er e gli RS:X, oggi è stata di fatto la prima giornata del Trofeo, visto che il meteo incerto di ieri non ha consentito loro di disputare alcuna prova. Anche i Laser Standard erano indietro con il programma, avendo concluso una sola prova nella prima giornata.
 
Conquista la testa provvisoria della classifica dei Nacra 17 il team italiano di Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) grazie ad un secondo, un terzo ed un primo posto di giornata. Sono seguiti dai neozelandesi Gemma Jones e Jason Saunders e dai tedeschi Paul Kohlhoff e Alica Stuhlemmer, terzi. Poco distanti, in quarta posizione, gli azzurri Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre/CC Aniene), che conquistano, nell’altra flotta, due secondi ed un terzo posto; continua bene anche la settimana dei giovani Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei (Compagnia della Vela Roma) che chiudono la seconda giornata in dodicesima posizione (5, 10, 4).
 
“Tutto decisamente positivo per i nostri equipaggi – dichiarano da Palma Gabriele Bruni e Gigi Picciau, i due tecnici che il DT Marchesini schiera sul campo Nacra 17 – una giornata tipica di Palma con sole e brezza locale. Tita e Banti sono stati molto bravi, e la loro regata migliore è stata quella in cui hanno fatto terzi, non quella che hanno vinto, perché erano dodicesimi ed hanno recuperato rientrando molto bene in classifica. Bissaro e Maelle stanno regatando davvero molto bene, puliti e senza errori, posizionandosi bene geometricamente sul campo in modo molto maturo. Anche del giovane Gianluigi Ugolini siamo contenti, crediamo che sia servito l’allenamento invernale perché la sua velocità è aumentata molto. E anche Bressani e Zorzi sono stati penalizzati da una bandiera U, ma sarebbero stati secondi in quella prova”.
 
 
Due prove per i 470 femminili oggi, arrivando così a quattro totali. Elena Berta e Bianca Caruso (CS Aeronautica Militare/Marina Militare) sono seconde in classifica generale grazie alla vittoria conquistata nell’ultima prova (vanno male nella terza, 29, ma la scartano). Davanti a loro le francesi Camille Lecointre e Aloise Retornaz, e dietro, in terza posizione le britanniche Hannah Mills e Eilidh McIntyre, con la timoniera oro olimpico a Rio 2016. Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (Marina Militare/SV Guardia di Finanza) rientrano a terra con un 24 ed un 22: scartano il 24 ma il 22 le fa arretrare in 14esima posizione.
 
Salgono a quattro anche le prove dei 470 maschili, così che Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) possono scartare la seconda prova di ieri (15) e con un sesto ed un secondo posto di oggi salgono in quinta posizione nella classifica provvisoria. Un secondo ed un 14esimo posto per Matteo Capurro e Matteo Puppo (YC Italiano) li portano a chiudere dopo due giorni in 29esima posizione. Al comando nel doppio olimpico maschile, troviamo gli spagnoli Jordi Xammar e Nicolas Rodriguez, seguiti dagli austriaci David Bargehr e Lukas Mähr con i giapponesi Kejiu Okada e Jumpei Okazono in terza posizione.
 
Prime tre prove per i 49er, che ieri non sono scesi in acqua. Partono bene gli australiani Kurt Hansen e Simon Hoffman, in testa davanti ai britannici Dylan Fletcher e Stuart Bithell e ai polacchi, Dominik Buksak e Szymon Wierzbicki, terzi. Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (Marina Militare) e Simone Ferrarese e Valerio Galati (CV Bari/LNI Trani), entrambi nella flotta gialla, chiudono in miglioramento una giornata in salita. Il team della Marina Militare scarta un 31esimo e registra un 17 ed un quinto posto, e sono 41esimi in generale; i ragazzi pugliesi scartano un 27 e registrano un 25esimo ed un secondo.
 
Altre tre prove per gli skiff femminili dove c’è già una gran battaglia tra i primi quattro equipaggi raggruppati in 3 punti. In testa ci sono Alexandra Maloney e Molly Meech (NZL) a pari punti con le seconde, le britanniche Charlotte Dobson e Saskia Tidey, ed in terza posizione le brasiliane Martine Soffiatti Grael e Kahena Kunze. Carlotta Omari e Matilda Distefano (Sirena CN Triestino/Soc.Triestina Vela) risalgono la classifica di quattro punti, sono 24esima grazie a dei buoni parziali di giornata (15, 8, 9).
 
Tre le prove di oggi per i Laser e parecchie penalità per bandiera nera e U, che non sono toccate però a Nicolò Villa (CV Tivano), 32esimo con i parziali 27, 21 e 9 né a Gianmarco Planchestainer (SV Guardia di Finanza), 53esimo (20, 15, 11) o Giovanni Coccoluto (SV Guardia di Finanza), 58esimo (24, 19, 17), ma ha invece penalizzato Marco Gallo (SV Guardia di Finanza), nella seconda prova odierna, che ha poi chiuso la giornata con un ottimo secondo posto. In testa alla classifica provvisoria il norvegese Hermann Tomasgaard, seguito dall’irlandese Finn Lynch e dal finlandese Kaarle Tapper.
 
Nei Laser Radial continua la leadership indiscussa della danese Anne-Marie Rindom, quattro primi in quattro prove, seguita dalla svizzera Maud Jayet e dalla belga Emma Plasschaert. L’azzurra Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza) è in 31esima posizione con i parziali odierni 18 e 14; Carolina Albano (Reale YCC Savoia) è poco distante, 40esima, con 15 e 18 come risultati di oggi; e Joyce Floridia (SV Guardia di Finanza) è 51esima con un 20esimo ed un 19esimo posto di giornata.
 
Nei Finn, una grande giornata per il neozelandese Andrew Maloney, due primi posti nella sua batteria lo portano ad essere il leader provvisorio incontrastato della classifica, ma nessuno si sentirebbe al sicuro se fosse inseguito dal britannico, oro olimpico a Rio, Giles Scott, e da Josh Junior (NZL), vincitore della Coppa America del 2017 con Team New Zealand. Federico Colaninno (YC Gaeta) e Matteo Iovenitti (CC Aniene) si trovano dopo quattro prove nella seconda metà della classifica.
 
Oggi hanno regatato anche gli RS:X, classe in cui la squadra azzurra ha deciso di non partecipare in vista dell’imminente Campionato Europeo proprio a Palma di Maiorca. I leader provvisori delle classifiche sono Mateo Sanz Lanz (SUI) negli uomini e la cinese Jie Du nelle donne.
 
Concluse oggi le fasi di qualifica della maggior parte delle classi, domani si torna in acqua alle 11 per la terza giornata di regate nella Baia di Palma per la 50esima edizione del Trofeo Princesa Sofia Iberostar.

ph. j.renedo

 


02/04/2019 21:03:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

#avelaconilcuore - Torna sul Garda la Childrenwindcup

Regata festa con i piccoli dell'Ospedale dei Bambini di Brescia con Abe (Associazione Bambino Emopatico), Fondazione Terzo Pilastro - Internazionale, Yacht Club Cortina d'Ampezzo.

Hobie Cat: che bell'Italia all'Europeo de La Rochelle!

Grande risultato del numeroso team Italia alla prima fase del Campionato Europeo Hobie Cat 16 che ha assegnato i titoli di Campioni Youth, Master, femminile e il trofeo Spi Cup

Lido di Arco: assegnati i titoli mondiali ZOOM8 a Danimarca ed Estonia

Lo staff del Circolo Vela Arco impegnato negli eventi che promuovono il turismo velico, come questo mondiale disputatoorganizzato per una classe velica diffusa esclusivamente nell’Europa del Nord e dell’Est

Crotone, Campionato Italiano Altura Day 2

Prosegue il Campionato Italiano Assoluto di Vela d'Altura 2019 – trofeo BPER Banca, organizzato dalla Federazione Italiana Vela insieme al Club Velico Crotone e all’Unione Vela d’Altura Italiana

Follonica: partiti i Campionati Mondiali del doppio giovanile RS Feva

Da oggi, lunedì 22 luglio, il vento termico del Golfo di Follonica dovrà fare il suo “dovere” per accontentare la flotta e permettere di disputare un mondiale appassionante anche dal punto di vista tecnico e agonistico

Evo R6 debutta a Cannes

Il sorprendente e innovativo walk around di quasi 18 metri debutterà in anteprima mondiale al Cannes Yachting Festival dal 10 al 15 settembre

Primo giorno di regate a Crotone per il Campionato Italiano Vela d'Altura 2019

Prima prova in acqua per il Campionato Italiano Assoluto di Vela d'Altura 2019 – trofeo BPER Banca, organizzato dalla Federazione Italiana Vela insieme al Club Velico Crotone e all’Unione Vela d’Altura Italiana

Apreamare propone una nuova versione del Gozzo Sorrentino

Il vero punto di forza è una carena progettata dallo studio Marine Design, che ha già firmato gran parte dei progetti di successo dell’Apreamare

Custom Line 106’: l'arte di andare oltre

Debutta il nuovo yacht della linea planante Custom Line, secondo modello disegnato da Francesco Paszkowski Design.

Crotone: tutti i vincitori dell'Italiano di Altura 2019

Grande soddisfazione da parte del Vela Club Crotone che è riuscito nel difficile compito di portare a casa tutte le regate in programma, nonostante le difficili condizioni meteo dei primi giorni

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci