sabato, 15 agosto 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

optimist    mini 6.50    youth america's cup    cambusa    circoli velici    rs feva    persico 69f    trasporto marittimo    fiv    porti   

TP52

Porto Cervo: il Maestrale fa la gioia dei TP 52

porto cervo il maestrale fa la gioia dei tp
redazione

Condizioni meteo tipiche della Sardegna con sole e vento di Maestrale hanno animato la prima giornata di regate della Audi 52 Super Series Sailing Week. L'evento organizzato dallo YCCS con il supporto del Title Sponsor Audi vede in testa alla classifica Sled seguito da Azzurra e Bronenosec.

 

Dopo lo stop forzato della giornata di ieri, oggi sono state completate 3 prove a bastone nel campo di regata antistante Porto Cervo con vento di Maestrale che dai 16 nodi iniziali si è intensificato nella seconda prova con raffiche fino a 24 nodi, per poi calare a 22 nell'ultima regata. La flotta ha così dato spettacolo nelle acque della Costa Smeralda con regate tiratissime e compatte in cui si è assistito a planate e giri di boa affollati.

In testa alla classifica provvisoria si trova Sled, dominatore della prima prova di giornata, secondo nella successiva, sesto nell'ultima. In seconda posizione provvisoria troviamo la barca portacolori dello YCCS, Azzurra, che dopo le prime due prove in cui si è piazzata rispettivamente terza e quinta ha chiuso l'ultima regata seconda, conducendo tutta la prova in testa insieme a Bronenosec. Il team russo, in prossimità del traguardo, ha avuto la meglio conquistando la vittoria e insieme ai risultati delle prove precedenti - un quarto e decimo posto - si classifica al terzo gradino provvisorio.

 

A conclusione della prima giornata di competizioni a mare, la classifica si configura strettissima e vede Bronenosec a pari punti con altre tre imbarcazioni che lo seguono nell'ordine: Alegre, vincitrice della seconda prova di giornata, Quantum Racing e Phoenix 11, rispettivamente al terzo posto nella seconda e terza prova.

 

Adam Beashel, tattico su Sled ha detto: "Nella prima regata siamo subito balzati davanti alla flotta e abbiamo gestito il vantaggio in modo abbastanza semplice. Nella seconda siamo stati dietro a Quantum, poi abbiamo recuperato e il finale con Alegre è stato molto emozionante. Nella prova finale i ragazzi hanno fatto un bellissimo lavoro di recupero, eravamo penultimi alla prima boa di bolina e siamo riusciti a chiudere la prova sesti. Per domani le previsioni meteo segnalano un aumento del vento, ovviamente vogliamo regatare, vedremo cosa succederà."

Guillermo Parada, timoniere di Azzurra ha commentato così: "È stata una bellissima giornata, tipica della Costa Smeralda, non era così ventoso come ci aspettavamo, abbiamo registrato vento dai 18 fino a un massimo di 24 nodi, ci siamo divertiti moltissimo. Nella terza prova siamo stati sempre davanti ma alla fine Bronenosec ci ha passato per un soffio. Oggi le previsioni davano più vento del previsto e, anche per domani, come sempre terremo d'occhio l'evoluzione del meteo. Speriamo di regatare e di disputare delle belle prove. Il nostro obiettivo nei prossimi giorni è quello di allungare il distacco con i nostri avversari."

 

Alberto Barovier, skipper su Bronenosec ha dichiarato: "La barca è molto veloce e siamo soddisfatti della sua performance anche in queste condizioni meteo, il team sta lavorando molto bene. Nel corso della stagione ci siamo piazzati secondi, terzi, quarti, questo è il momento di puntare a un primo posto. Ed è quello che ho detto ai ragazzi anche all'inizio della settimana: non dobbiamo pensare alla classifica overall, dobbiamo provare a vincere questo evento e a chiudere la stagione nel migliore dei modi."

 

Le regate riprenderanno domani con il primo segnale di partenza in programma alle ore 12 e previsioni di vento da ovest con intensità dai 18 ai 22 nodi.  - ph. Max Ranchi 

 


25/09/2019 22:32:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Persico 69F: a Gargnano primo giorno di "Revolution"

In evidenza alla fine della prima giornata gli equipaggi di Botticini, Gallinaro, e Caldari oltre ai fuoriclasse da Hong Kong

Caos istituzionale e il porto di Venezia soffre

La Venezia Port community chiede di quali poteri possa disporre il neonominato Commissario all'Autorità di Sistema Portuale e quali confini circoscrivano la cosiddetta ordinaria gestione

Optimist, "Ora Cup Ora": conclusione con un bel vento teso da nord

Nella categoria juniores la spunta il campione britannico Santiago Sesto Cosby; la napoletana Caracciolo vince tra le femmine Tra i più piccoli netta vittoria di Mattia Benamati; rimonta della rivana Berteotti, che supera la tedesca Brinkmann

ASSARMATORI: vinta la prima battaglia per rilanciare l’economia del mare

“L’emergenza Covid, nella sua drammaticità, ha in queste ore provocato quella che va considerata una reazione positiva insperata: far comprenderealle Istituzioni nazionali l’importanza dell’economia e dell’industria del mare”

Optimist: prime prove per la "Ora Cup Ora"

Iniziata al Circolo Vela Arco la 25^ Ora Cup Ora, classe Optimist.Tra gli juniores in testa l’azzurra Ginevra Caracciolo, tra i più piccoli parità di punteggio nei primi tre

MINI 6.50: Mengucci e Caparrotti raccontano la 1a tappa della SAS 6.50

Les Sables - Les Açores en Baie de Morlaix - Intervista a Domenico Caparrotti e a Giovanni Mengucci che ci raccontano il loro impatto con la corsa

Garda: due sole prove per la Persico 69F Revolution

A comandare oggi sulla sponda bresciana del Lago di Garda è stato il vento: le condizioni meteo, infatti, hanno rallentato il programma della Persico 69F Revolution.

Mini 6.50, Les Sables d'Olonne: partita la 2a tappa verso Roscoff

Domenico Caparrotti: "Per me è come stare all'Università"

La vela si ferma per la scomparsa di Carlo Rolandi, presidente onorario FIV

Carlo Rolandi è stato la storia stessa di quasi un secolo di Vela sportiva italiana. Nove Olimpiadi, Otto anni Presidente FIV, protagonista in Italia e nel mondo

Optimist: sul Garda vento leggero per la "Ora Cup Ora"

Domenica la conclusione; al comando tra i più piccoli Mattia Benamati (nella foto) e tra gli juniores il romano Alessandro Cirenei. Gaia Zinali passa in testa tra le femmine

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci