domenica, 20 settembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

persico 69f    regate    roma x due    roma giraglia    solitaire du figaro    29er    cico 2020    nacra 15    melges 20   

MINI 6.50

Mini 6.50: alla Les Sables-Les Açores trionfo di Tanguy Bouroullec

mini 50 alla les sables les 231 ores trionfo di tanguy bouroullec
Roberto Imbastaro

Questo mercoledì 26 agosto alle 11:03:24, Tanguy Bouroullec ha tagliato il traguardo della terza tappa di Les Sables - Les Açores en Baie de Morlaix, completando così le 500 miglia del percorso al primo posto nella classe Proto dopo 3 giorni, 22 minuti e 24 secondi in mare. Già leader nella classifica generale provvisoria della manifestazione con un vantaggio di 2h34 sul secondo classificato dopo le prime due tappe, lo skipper del Pogo con i colori di Cerfrance ha spinto al massimo. Con l’ovvia riserva per le proteste da parte della giuria, dovrebbe quindi aver vinto la regata ed essere diventato così il primo ad averla vinta sia tra i Serie sia tra i Proto. Questa l’intervista rilasciata subito dopo l’arrivo.

Oggi hai vinto la terza e ultima tappa della gara. E' stato un percorso senza errori.

 "Sì, e questo è fico! Tre su tre è fantastico! Quest'ultima fase è stata ancora piuttosto difficile. E’ stata dura. Devo ammettere che mi chiedevo se fosse estate o inverno. Abbiamo fatto quasi tutto controvento, sotto la pioggia e il vento forte per tre giorni! Eravamo permanentemente bagnati, faceva freddo. Francamente, ho trovato questa tappa molto dura. Abbiamo navigato molto controvento e questa velocità, in un Mini, non è mai divertente. È rumoroso, è scomodo... È difficile, comunque”.

Come hai detto prima della partenza, le prime 24 ore sarebbero state cruciali. Questo si è dimostrato vero, ma non sei sempre stato in testa...

"E' vero che sono arrivato secondo dietro Irina (Gracheva) alla prima boa. Sul primo tratto tra Roscoff e la punta della Bretagna, si trattava essenzialmente di un insieme di piazzamenti, ma la cosa più importante era passare il secondo punto di passaggio, a sud-ovest della DST di Ouessant. Sapevamo tutti che chi avesse superato quel punto per primo avrebbe avuto un buon vantaggio per il resto della gara. Ho fatto bene controvento con le virate, e una volta che ho strambato sono partito e non ho più visto gli amici all'AIS. Ma anch'io ho avuto qualche problema. In realtà pensavo che mi sarei fatto prendere e mi sono un po' spaventato. Ieri, mentre stavo raggiungendo il timone, ho colpito qualcosa e ho rotto qualcosa ad una estremità del sistema. Niente di serio ma non sono riuscito a riparare il danno in mare. Di conseguenza, ho passato un'intera giornata sul timone sbagliato e mi sono trovato un po' rallentato, anche se credo di essere riuscito a mantenere una velocità decente. Ho controllato regolarmente l'AIS senza mai vedere nessuno, il che mi ha rassicurato. Dopo aver bypassato la BXA, ero di nuovo sul timone destro e sono tornato alla normalità. Alla fine, ho finito con un bel po’ di vantaggio e sono felice”.

Hai già vinto la Les Sables - Les Açores - Les Sables nel 2016. Quindi hai ottenuto una doppia vittoria senza precedenti!

"È fantastico! Vincere in Serie e Proto, è davvero bello ed è un piacere. Questa edizione 2020 della gara è stata molto completa. Anche chi non aveva mai navigato al largo prima d'ora, è certo che ha imparato tanto quanto se fossimo stati alle Azzorre. Avevamo davvero tutto. Soprattutto in quest'ultima fase, che è stata molto complicata”.

 


26/08/2020 15:57:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

CNRT: una regata per 2

Riparte la grande altura a Riva di Traiano e il 20 settembre prendono il via insieme sia la Roma per 2 che la Roma Giraglia

Restaurazione sul trono Nacra 17: tornano Caterina Banti e Ruggero Tita

Oltre alla vittoria netta per Ruggero Tita e Caterina Banti sul catamarano Nacra 17, c'è la bella sorpresa delle quasi esordienti Jana Germani e Giorgia Bertuzzi, 6° nell'acrobatico 49er FX

Hannibal Classic 2020: vincono Serenity, Nembo II, Tiziana IV e Koala. Tra le vele d’epoca anche Sorella del 1858

Domenica 13 settembre 2020, dopo due belle giornate di regate a triangolo disputate nel Golfo di Trieste con venti tra 5 e 15 nodi, si è conclusa a Monfalcone la quarta edizione dell’International Hannibal Classic – Memorial Sergio Sorrentino

CICO 2020, un fantastico Day 2

Un'altra giornata sontuosa di vela olimpica a Follonica, tanto vento e tante regate. A metà campionato si infiamma la corsa ai titoli tricolori: link alle classifiche

Al via a Trieste la Settimana Velica Internazionale dello Yacht Club Adriaco

Ritorna anche quest’anno, come di consueto nel doppio fine settimana della seconda metà di settembre, il classico appuntamento agonistico nel Golfo di Trieste con la Settimana Velica Internazionale organizzata dallo Yacht Club Adriaco

Tanto vento alla "prima" del CICO 2020

Un inizio praticamente perfetto per i tricolori della vela olimpica a Follonica. Vento a volontà, Maestrale 15-20 nodi, disputate 30 prove in 5 campi di regata

Argentario: l'Invernale inizia il 24 ottobre

Lo Yacht Club Santo Stefano, il Circolo Velico Canottieri Porto Santo Stefano e il Circolo Nautico e della Vela Argentario organizzano la 2° edizione del Campionato Unificato della Costa d’Argento

Cambusa - La ricetta di Marcello Trentini: lingua, gamberi e mandarino

Da First&Food - Un piatto di facile esecuzione ma che rende bene l’eccentricità culinaria dello chef Marcello Trentini

Sotto Gamba Game 2020: grande successo per la kermesse sportiva a Riva degli Etruschi

San Vincenzo (Livorno) ha visto atleti e amatori giocare con lo sport in oltre venti discipline di acqua e di terra superando l’accezione negativa della parola “diversità”

Figaro, Alberto Bona: "Finalmente tengo il passo con i migliori"

Parlano della tappa appena conclusa e della prossima, Alberto Bona ed il direttore di corsa Francis Le Goff

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci