martedí, 24 novembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vendee globe    fincantieri    windsurf    ambiente    giancarlo pedote    solidarietà    manifestazioni    emirates team new zealand    j24    america's cup   

ASSOCIAZIONI

A Marina di Loano il primo Captain's Day di ITALIANYACHTMASTERS

marina di loano il primo captain day di italianyachtmasters
redazione

Fondata lo scorso mese di Aprile, ITALIANYACHTMASTERS riunisce i Comandanti Italiani della flotta delle più importanti navi da diporto in circolazione.

Nel corso del primo meeting dell’associazione, sempre organizzato presso lo Yacht Club Marina di Loano sede istituzionale di ITALIANYACHTMASTERS, erano chiaramente emerse l’esigenze e l'importanza di riaffermare con forza la serietà e la professionalità dei Comandanti Italiani di mega-yacht in seno alla comunità internazionale dello yachting. L’Italia è una nazione di navigatori, ma le statistiche ufficiali dicono che soltanto il 5% degli equipaggi di megayacht è comandato e formato da professionisti Italiani. ITALIANYACHTMASTERS ha pertanto stabilito di perseguire i suoi fini seguendo un cammino di etica e di solidarietà.

 

A seguito di un’approfondita analisi sulle qualità e i difetti del comparto, ITALIANYACHTMASTERS ha deciso di diventare portavoce di una categoria di professionisti in passato poco coesa, al fine di contribuire al miglioramento della  reputazione e dell’immagine collettiva della categoria. “Il nostro primo obiettivo è quello di realizzare le basi necessarie per sfruttare tutte le occasioni e le opportunità che offre il mercato e garantire così una maggiore occupazione ai Comandanti e di conseguenza agli equipaggi Italiani” afferma il Comandante Gino Battaglia, promotore di ITALIANYACHTMASTERS che aggiunge: “se la missione che ci proponiamo avrà successo, tutto l'indotto della nautica da diporto Italiana ne trarrà un grande beneficio”. 

 

In questo senso il primo Captain's Day di ITALIANYACHTMASTERS ha trovato supporto e contributi da parte di una serie di realtà del settore quali:

Catalano Shipping Services, Domosystems Engineering, GP Marine Department, Lomac, Luise Associates, Mansueto Marine, Marina di Loano, MYS, Navigo, Palumbo Malta Superyachts, Rossmare Int, Sacomar, Ship and Crew Services. Team Italia, Yacht Club Marina di Loano.

 

ITALIANYACHTMASTERS non intende sostituirsi alle agenzie di crew recruitment, ma si propone di selezionare accuratamente i propri associati garantendone professionalità, onestà e capacità professionali e offrendo così a cantieri, agenzie e armatori un portfolio di contatti di alto profilo.

 

Siamo certi di annoverare tra i nostri associati Comandanti professionisti in grado di trasmettere tutto il loro amore  per il mare, la loro immensa  passione per la professione scelta e quel tocco di cultura,  classe e buongusto italiano che ci distingue nel mondo. Approfitto dell’occasione per ringraziare lo YCML e i suoi soci per l’ospitalità e l’accoglienza” queste le parole del Comandante Dario Savino componente del consiglio direttivo di ITALIANYACHTMASTERS.

 

I relatori del Captain's Day ITALIANYACHTMASTERS saranno:

il Com. Gino Battaglia c.l.c. ITALIANYACHTMASTERS  Board of Directors

il Com. Dario Savino c.l.c. ITALIANYACHTMASTERS  Board of Directors

l’ing. Vincenzo Poerio,  Yare –Navigo Ceo Benetti Yachts

Mr. Darrel Hall Yacht-zoo

Mr. Fabio Ermetto C.E.O. Frazer Yacht

Ing. Enrico Bertacchi  Consigliere Delegato Marina di Loano

 

I relatori proporranno insieme le sinergie e le rotte da seguire per realizzare la missione dell’associazione aumentando l’impiego di Comandanti Italiani, che rappresentano un esempio di professionalità da trasmettere anche ai giovani che manifestano interesse e desiderio di abbracciare questa professione.

 


08/10/2013 16:42:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe: ancora non chiari i problemi di Hugo Boss; acqua a bordo (risolta) per Pedote

Hugo Boss procede lentamente e gli ingegneri sperano di poter riparare il danno in corsa. Per Pedote un'infiltrazione d'acqua dovuta ad una trappa del ballast

America's Cup: New Zealand presenta in nuovo AC75 "Te Rehutai"

Sarà lo scafo che scenderà in acqua per difendere l'America's Cup. Il nome scelto come sempre dall'Associazione per la cultura maori Ngāti Whātua Ōrākei

Vendée Globe: in serata Equatore per Pedote

Giancarlo sta finalmente navigando negli Alisei, dirigendosi ad alta velocità verso l'Equatore grazie ad una situazione metereologica molto particolare: una zona di convergenza intertropicale quasi inesistente

Ripartito! Per Jérémie Beyou un nuovo Vendée Globe tutto da scoprire

Alex Thomson è entrato nel Pot au Noir seguito da Thomas Ruyant che sta recuperando. Riparte Jérémie Beyou mentre Nico Troussel si avvia mestamente verso Capo Verde

Vendée Globe: Thomson si ferma per tentare la riparazione

Guai grandi e piccoli per tutta la flotta. Anche il leader, Thomas Ruyant è dovuto salire in testa d'albero

Vendée Globe: Thomas Ruyant al 2° posto davanti a Jean Le Cam

Alex Thomson continua a guidare la corsa e questa mattina dovrebbe entrare nella zona del Pot au Noir con poco vento, temporali e grossa variabilità

America's Cup: primi bordi per New Zealand

Bene le prime prove in acqua, la barca vola e il Team è molto soddisfatto

Vendée Globe: Thomson conquista l'Equatore, ma Ruyant incalza a 7 miglia

L’aggiornamento di questa mattina ci regala un duello serrato con gli immediati inseguitori, perché Thomas Ruyant è a sole 7.8 miglia da Alex Thomson e Charlie Dalin a 36.1 miglia (alle ore 10:30)

Il Vendée Globe e i suoi piccoli amici

Alex Thomson è sempre in testa e Jean Le Cam scivola in 4a posizione. A bordo con i solitari anche tanti piccoli amici che impareremo a conoscere

Vendèe Globe: match race tra Dalin e Ruyant verso l'Indiano

Per Pedote un 13° posto nel gruppo degli inseguitori. Un controllo alla barca rivela che è assolutamente pronta per il Grande Sud (foto on board Prysmian Group)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci