domenica, 29 novembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vendee globe    giancarlo pedote    windsurf    trofeo jules verne    sodeb'o    orc    vela    cambusa    fincantieri    press    aziende    ambiente   

PRESS

Lignano: il 5 e 6/09 la Lignano SUP Marathon World Cup 2020 e la Lignano SUP race

lignano il 09 la lignano sup marathon world cup 2020 la lignano sup race
redazione

Lignano Sabbiadoro conferma la propria vocazione per il SUP, lo Stand Up Paddle, divertente incrocio tra il surf e la canoa, sempre più popolare in tutto il mondo e particolarmente amato nella località friulana, indiscussa capitale italiana di questa disciplina, con numerose scuole ed eventi di respiro internazionale.

 

E anche quest’anno, il 5 e il 6 settembre, andranno in scena due appuntamenti immancabili come la Lignano SUP Marathon World Cup 2020 e la Lignano SUP race. La prima, come recita il nome, è valida per il titolo di categoria, si misura su un percorso di 23 chilometri e si rivolge prevalentemente agli atleti professionisti, con annesso montepremi, la seconda avrà luogo su tre lunghezze differenti per dare veramente la possibilità a tutti di partecipare e provare l’ebbrezza di scorrere in equilibro sull’acqua, lungo la costa di Lignano e tra i canali della laguna alle sue spalle.

 

L’allegra macchia di colore definita in mare dai numerosi partecipanti è davvero spettacolare, l’adrenalina prima della partenza di entrambe le competizioni è palpabile ed è davvero divertente osservare le evoluzioni di atleti e principianti che a colpi di pagaia cercano di guadagnare metri in mare, dribblando gli avversari. Non mancano le cadute, più o meno appariscenti, ma quello che prevale anche nel corso della gara per il titolo mondiale è lo spirito del divertimento, reso ancora più bello dall’amore per il mare.

 

Oltre che dalla competizione, questa due giorni sarà resa interessante dalla presenza di un villaggio dedicato dall’intrattenimento e alla valorizzazione dello sport dove non mancheranno le occasioni di aggregazione per grandi e piccoli. 

La promozione del SUP di Lignano risponde al desiderio di incentivare la scoperta del territorio in modalità green, favorendo anche le attività che permettono di fare sport, in modo semplice e appagante, anche senza una lunga preparazione o una particolare competenza tecnica.

Per apprendere le basi fondamentali sono sufficienti poche ore di lezione (gli istruttori di Lignano Sabbiadoro sono bravissimi) e dopo un po’ di pratica ci si può già avventurare su distanze medio-lunghe e andare, per esempio, a scoprire l’incanto di un’oasi naturalistica unica come la laguna di Marano. Tra i maggiori benefici legati a questa disciplina, oltre alla fortificazione di tutto il sistema motorio e dell’apparato muscolare, il netto miglioramento della coordinazione e della capacità di stare in equilibrio. E per le famiglie i SUP dalle grandi dimensioni sono un ottimo “mezzo di trasporto” acquatico per più persone. Gli adulti pagaino e i bimbi si godono comodamente il panorama!









I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe: ancora non chiari i problemi di Hugo Boss; acqua a bordo (risolta) per Pedote

Hugo Boss procede lentamente e gli ingegneri sperano di poter riparare il danno in corsa. Per Pedote un'infiltrazione d'acqua dovuta ad una trappa del ballast

Vendée Globe: Thomson si ferma per tentare la riparazione

Guai grandi e piccoli per tutta la flotta. Anche il leader, Thomas Ruyant è dovuto salire in testa d'albero

Alghero: per 110 studenti il battesimo della vela

Il Covid non ferma la vela, ad Alghero 100 studenti hanno debuttato in barca

Vendèe Globe: match race tra Dalin e Ruyant verso l'Indiano

Per Pedote un 13° posto nel gruppo degli inseguitori. Un controllo alla barca rivela che è assolutamente pronta per il Grande Sud (foto on board Prysmian Group)

Vendée Globe: la calma è la virtù dei Pedote

Il nostro Giancarlo Pedote sta procedendo bene e senza scosse e guadagna posizioni. Ora è decimo a 646 miglia dal leader e viaggia spedito a più di 20 nodi

Europeo Windsurf RS:X a Vilamoura (POR)

Cinque azzurri presenti, tre uomini e due donne. Mattia Camboni, Daniele Benedetti e Carlo Ciabatti nella flotta maschile.Marta Maggetti e Giorgia Speciale in quella femminile

Vendée Globe: così parlò Jean Le Cam

"Per me il bello di essere vecchio è che più si è vecchi più si ha esperienza. Più cose stupide hai fatto quando sei più giovane e, quando ne hai fatte tante, allora impari cosa non fare"

Trofeo Jules Verne: Coville vola, Cammas si ritira

Thomas Coville su Sodebo Ultim 3 continua la sua discesa dell'Atlantico del Nord in questo sabato mattina, scivolando a oltre 30 nodi mentre Franck Cammas sta rientrando a Lorient dopo aver urtato un UFO

Italia: ecco i migliori ristoranti del Gambero Rosso

2650 locali recensiti in tutta Italia. Quattro big conquistano le Tre forchette. E’ calabrese il Cuoco emergente dell’anno. Il Premio ristoratore dell’anno a una famiglia orientale di Milano

Ma... adottare un delfino per Natale?

Sulla pagina del sito del Centro Ricerca Cetacei troverete tante idee per i regali natalizi da oggettistica, alle adozioni di delfini, all'aggiornato libro di delfini e balene d'Italia e voucher per esperienze a bordo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci