lunedí, 23 maggio 2022


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    press    dinghy 12    minialtura    iqfoil    1000 vele per garibaldi    convegni    confindustria nautica    altura    finn    the ocean race    class 40    normative   

SAILGP

Italy Sail Grand Prix: nella prima giornata a Taranto testa a testa tra USA e Japan SailGP Team

italy sail grand prix nella prima giornata taranto testa testa tra usa japan sailgp team
redazione

Prima giornata dell’Italy Sail Grand Prix sul Mar Grande di Taranto ricca di emozioni. Dopo la spettacolare esibizione delle Frecce Tricolori venute a salutare SailGP, il campionato di punta dei catamarani F50, il pubblico entusiasta ha potuto assistere a tre prove avvincenti. Tantissime le barche di privati che dal mare hanno assistito alle evoluzioni dei catamarani: 950 quelle accreditate, mai così tante a un evento SailGP. Sold out anche le tribune del Race Village e tanta gente sugli spalti e sul lungomare di Taranto. 

Un primo giorno di competizione che ha evidenziato un grande equilibrio tra gli otto team in questo inizio di seconda stagione. Tre regate disputate tutte con vento appena al di sotto dei 10 nodi, con i team in equipaggio ridotto a tre persone anziché cinque; una formazione nuova, provata per la prima volta nella giornata di ieri, in cui il timoniere assume anche il ruolo di flight controller, motivo per cui Francesco Bruni, l’unico italiano in gara, non ha partecipato alle regate di oggi.   

 

Alla fine del primo giorno, dopo le tre regate di flotta, la classifica vede al comando appaiati USA SailGP Team capitanato da Jimmy Spithill e Japan SailGP Team di Nathan Outteridge a 21 punti. Al terzo posto con 17 punti, Spain SailGP Team con al timone Phil Robertson e a seguire gli equipaggi di Francia (13 punti), Gran Bretagna e Nuova Zelanda, entrambi a 11 punti, Danimarca (9) e, ultima, Australia con 5 punti. Tra i favoriti dopo il primo evento di Bermuda, dominato prima di perdere in finale contro GBR SailGP Team, l’equipaggio australiano di Tom Slingsby ha affrontato un problema al sistema idraulico che ne ha compromesso il risultato. 

 

Particolarmente combattuta Race 1: dopo un’ottima partenza, Japan SailGP Team passa la prima boa in testa, seguito da vicinissimo dai team GBR e USA ma è NZL che transita per primo al cancello di poppa cinque secondi davanti a USA, seguito da FRA e GBR. Dopo almeno cinque cambi di leadership e una strepitosa rimonta di Japan SailGP Team, Spithill e l’equipaggio americano vincono la prima prova riprendendo la testa proprio negli ultimi metri del percorso anticipando, nell’ordine, i team giapponese e neozelandese.

 

In Race 2, Nathan Outteridge e Japan SailGP Team riescono a controllare gli avversari dopo le prime battute e tagliano per primi il traguardo davanti a Spain, Great Britain e USA SailGP Team.     

 

La terza e ultima regata di giornata è stata caratterizzata da un vento più inteso e regolare: in queste condizioni SailGP USA Team, Spithill e i suoi, hanno preso la leadership sin dalla prima boa e l’hanno conservata per tutta la prova. Alle loro spalle gli equipaggi di Francia e Giappone si sono contesi il secondo posto per tutto il resto della regata; alla fine la piazza d’onore è stata di France SailGP Team che, da oggi e fino alla conclusione del campionato, sarà decorato con il logo di Taranto Capitale di Mare.

 

Domani, a partire delle 13.30 e con previsioni di vento più intenso e regolare, sono in programma le ultime due regate di flotta che delineeranno la classifica definitiva e le tre imbarcazioni qualificate alla finale dell’evento tarantino. 

 


05/06/2021 17:36:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cambusa - La ricetta dello Chef Waldemarro Leonetti: il caviale italiano (e non russo) per gli spaghetti e un Tataki di Ricciola

La proposta dello Chef Leonetti, due ricette per un pranzo di lusso a base di eccellente caviale italiano dove gli elementi creano un’armonia sequenziale nei contrasti di sapore

Torbole: concluse le qualifiche degli Europei IQFoil

Con quattro regate course si è conclusa la fase di qualifiche degli Europei iQFoil in svolgimento a Torbole: giovedì gold e silver fleet e possibilmente anche la maratona, oltre a regate slalom o course a seconda dell’intensità del vento

Velista dell'Anno FIV: il gran finale a Villa Miani

I finalisti del premio Il Velista dell'Anno FIV quest’anno sono: Ruggero Tita e Caterina Banti, Alberto Bona, Checco Bruni, Enrico Chieffi, Giancarlo Pedote e Antonio Squizzato (nella foto)

RS21 Cup Yamamay: a Sanremo la rivincita di Pietro Negri e Stenghele

Nel Mar Ligure di Ponente, Pietro Negri, si è preso la rivincita nella seconda tappa del circuito nazionale di vela “RS21 Yamamay Cup”

Protagonist 7.50, Salò: si avvicina il Campionato Italiano 2022

A poco più di due settimane dalla data di inizio dell'evento, si iniziano a scoprire le carte degli equipaggi che ambiscono a conquistare il titolo detenuto dai fratelli Cavallini con Gattone di Massimiliano Docali

Iniziati con 4 slalom gli europei iQFoil a Torbole

Nicolò Renna quinto dopo il primo giorno di gare dell'Europeo iQFoil. Quattro slalom per maschi e femmine: mercoledì in acqua dalla mattina per cercare di chiudere già le qualifiche

Loup Alvar conquista il Trofeo Challenge Rotta dei Florio

Con la conquista del Trofeo challenge da parte di Loup Alvar di Francesco Siculiana del Centro Velico Siciliano, si è conclusa con successo la prima edizione della Regata la Rotta dei Florio

Windsurf Adaptive Challenge: il 4/5 giugno 1a tappa al Tutun Club di San Vincenzo

Il Tutun Club di S Vincenzo ospiterà il debutto del Windsurf Adaptive Challenge: dal 4 al 5 giugno gli atleti regateranno con attrezzature monotipo, uguali per tutti, classificandosi in base alla somma del miglior tempo ottenuto nelle diverse regate

Miniatura: il Campionato Italiano 2022 a Gargnano del Garda

L'Italiano 2022 si correrà a Bogliaco di Gargnano, riva lombarda del Garda. Le date vanno dal 20 al 22 maggio

Europei iQFoil, Torbole: in Medal Race per l'Italia Marta Maggetti e Nicolò Renna

Le quattro prove di oggi delineano la classifica definitiva che purtroppo penalizza per una manciata di punti Luca di Tomassi, autore di un ottimo Campionato Europeo ma fuori dalle Madal Series

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci