mercoledí, 5 ottobre 2022


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    barcolana    alinghi    america's cup    campionati invernali    j24    rs21    optimist    platu25    vele d'epoca    kite    sport    techno293    iqfoil    rs feva    52 super series   

VELA OLIMPICA

Hempel World Cup: per l'Italia niente medaglie ma un'ottima prova complessiva

hempel world cup per italia niente medaglie ma un ottima prova complessiva
redazione

Giornata conclusiva per tante classi in gara: 470, 49er, 49erFX, ILCA 6. L’Italia non coglie medaglie ma riesce a piazzare nelle Medal Race tanti equipaggi che sfruttano la tappa di Coppa del Mondo per fare esperienza e testare la loro condizione in rapporto agli altri equipaggi in gara. Domani i kite piazzano tutti gli azzurri nelle Final Series: ben messi gli uomini, situazione difficile per le donne, ma con la nuova formula tuttoipossono ambire a una medaglia.

 

470 Mix

Classifica finale:

1° Mermod – Siegenthaler (SUI)

2° Charlwood – Catt (AUS)

3° Okada – Yoshioka (JPN)

 

Gli italiani in gara:

6° Di Salle – Festo (ITA)

7° Berta – Izzo (ITA)

9° Totis – Linussi (ITA)

 

Le dichiarazioni dei protagonisti:

 

Elena Berta: “Oggi abbiamo concluso una discreta Medal Race. Il nostro equipaggio è ancora in via di rodaggio, sappiamo dove lavorare ma ovviamente il tempo a disposizione per adesso è stato poco. Queste uscite ci danno la misura dei progressi che stiamo facendo e di questi siamo soddisfatti. Abbiamo una buona velocità in bolina, dobbiamo assolutamente lavorare, invece, su quella di poppa. Facciamo tesoro di quanto fatto in questa prova di Coppa del Mondo e siamo pronti per nuove sfide.”

 

Benedetta Di Salle: “Per noi è stata una regata sperimentale nella quale mettersi alla prova con gli altri equipaggi mix – cosa che non avevo ancora fatto – e capire come sono cambiate le condizioni. Devo dire che mi sono divertita molto, abbiamo avuto buoni spunti e con il prodiere diverso da quello di Palma abbiamo dovuto prendere un po’ le misure. L’importante era provare a regatare puliti, facendo cose facili con precisione e provare a divertirci senza obiettivi specifici al momento. Il tutto ha funzionato abbastanza bene,”

 

Il tecnico FIV Gabrio Zandonà“Giornata partita in salita perché i nostri tre equipaggi alla prima bolina erano attardati, ma sono stati bravi a recuperare e a dare continuità alle prestazioni settimanali. La squadra ha lavorato bene, ci sono margini di miglioramento e credo che questa regata abbia aiutato a capire certe peculiarità che abbiamo e certi limiti su cui dovremo lavorare.”

 

 

49er

Classifica finale:

1° Lambriex – Van De Werken (NED)

2° Dickson – Waddilove (IRL)

3° Bildstein – Hussl (AUT)

 

Gli italiani  in gara:

9° Ferrarese – Chistè (ITA)

15° Anessi – Gamba (ITA)

21° Crivelli Visconti – Calabrò (ITA)

 

Le dichiarazioni dei protagonisti:

 

Simone Ferrarese: “Oggi abbiamo disputato un Medal Race all’attacco, non avevamo nulla da perdere e volevamo metterci alla prova. L’abbiamo conclusa al sesto posto rimanendo un po’ risucchiati dal gruppo dopo la prima bolina che avevamo girato secondi. Questa regata ci ha permesso di fare un punto sulla nostra preparazione e capire ancor di più su cosa lavorare per migliorarci. Siamo soddisfatti e non vediamo l’ora di ritornare in acqua.”

 

Il tecnico FIV Gianmarco Togni: “Oggi Medal Race abbastanza difficile perché il vento era sui 16 nodi e c’era una bella onda. Ferrarese – Chistè si sono giocati fino alla fine le loro possibilità dimostrandosi comunque molto bravi anche in questa circostanza. Alla fine hanno perso qualche posizione ma devo dire che hanno fatto un bel percorso. Per quanto riguarda Anessi – Gamba – hanno concluso le regate in quindicesima posizione quindi in crescita. Secondo me hanno le potenzialità per crescere più velocemente, devono prenderne coscienza e riuscire a limare dei peccati di gioventù che spesso li frenano. Discorso già affrontato ieri per Crivelli Visconti – Calabrò: hanno avuto un problema che li ha fermati e costretti a una Silver Fleet che hanno dominato in tutte le prove disputate. Le sfortune è meglio che arrivino prima degli appuntamenti importanti. Sono soddisfatto della squadra che mi trovo ad allenare, sono ragazzi seri e con grande voglia di mettersi in gioco e migliorare. Stiamo facendo progressi che possono portarci lontano.”

 

 

 

49erFX

Classifica finale:

1° Van Aanholt – Duetz (NED)

2° Maenhaut – Geurts (BEL)

3° Price – Haseldine (AUS)

 

Le italiane in gara:

5° Germani – Bertuzzi (ITA)

6° Stalder - Speri (ITA)

7° Omari – Carraro (ITA)

11° Giunchiglia - Schio (ITA)

12° Passamonti – Fava (ITA)

 

Le dichiarazioni dei protagonisti:

 

Giorgia Bertuzzi: “Ultimo giorno di Medal Race: iI risultati sono rimasti invariati, anche se avremmo voluto ottenere un risultato migliore. Abbiamo ancora tutta la stagione davanti per migliorare i nostri punti deboli che sono venuti fuori durante questa regata.”

 

Il tecnico FIV Gianfranco Sibello“Medal Race impegnativa per il vento sui 16 nodi e onda corta e ripida. I risultati di oggi hanno consolidato la classifica del terzetto italiano che si è collocato tra il quinto e il settimo posto. Abbiamo avuto modo di lavorare su aspetti specifici che sono venuti fuori durante la regata e mi reputo soddisfatto per il cammino che hanno fatto le ragazze. Il bersaglio grosso è il Campionato Europeo di inizio luglio che spero possa trovarci pronti e concreti.”

 

FORMULA KITE MASCHILE

Sedici prove che producono la seguente classifica:

1° Benoit (FRA)

2° Boschetti (ITA)

3° Pianosi (ITA)

 

Gli altri italiani in gara:

8° Brasili (ITA)

 

Le dichiarazioni dei protagonisti:

 

Lorenzo Boschetti: “Questa è una tappa di Coppa del Mondo che non mi vede in perfette condizioni fisiche. Ho un problemino alla gamba che non mi ha permesso di dare il massimo: incidenti di percorso che capitano e che sto già monitorando per tornare presto al massimo della condizione. Per questo motivo non mi sono sentito di tirare fino alla fine l’ultima prova e ho preferito abbandonare in modo da essere più rilassato per domani visto che la classifica non mi avrebbe penalizzato. Spero donami di poter provare ad attaccare e migliorare il secondo posto, sarà dura ma bisogna provarci.”

 

FORMULA KITE FEMMINILE

Quattordici prove che producono la seguente classifica:

1° Lammerts (NED)

2° Pulido Borrell (ESP)

3° Zukerman (ISR)

 

Le italiane in gara:

9° Tomasoni (ITA)

11° Pescetto (ITA)

12° Laporte (ITA)

 

Le dichiarazioni dei protagonisti:

 

Sofia Tomasoni: “Giornata abbastanza tranquilla che mi ha permesso di controllare e di non essere costretta a strafare. Purtroppo dopo aver esaurito le possibilità di scarti era fondamentale mantenere una costanza di risultati che mi facesse andare avanti neella competizione. Domani sarò in semifinale a giocarmi la possibilità di meedaglia, sarà molto difficile ma darò il massimo.”

 

Il Tecnico FIV Simone Vannucci (maschile e femminile): “Giornata positiva sia per gli uomini che per le donne. Viste le situazioni di classifica abbiamo deciso di non forzare con Boschetti che non è al meglio della condizione. Entriamo nella Final Series con tutti e tre i ragazzi che potranno provare ad arrivare a medaglia Anche le ragazze hanno fatto una buona giornata riuscendo a raggiungere le fasi finali. Per loro la situazione è un po’ più difficile ma mi auguro che possano trovare il giusto ritmo.”

 

 

ILCA 6

Classifica finale:

1° Karachaliou (GRE)

2° Plasschaert (BEL)

3° Munch (DEN)

 

Le italiane in gara:

14° Zennaro (ITA)

15° Benini Floriani (ITA)

24° Albano (ITA)

25° Della Valle (ITA)

26° Cattarozzi (ITA)

34° Savelli (ITA)

52° Santorum (ITA)

 

Le dichiarazioni dei protagonisti:

 

Il tecnico FIV Egon Vigna: “Giornata conclusiva che registra buone prove da parte delle italiane impegnate nell’ultima regata. Questa tappa della Coppa del Mondo si conclude in crescendo anche se sarà importante trovare solidità di risultati per poter ambire a posizioni di vertice. È necessario lavorare con la squadra per limare tanti difetti che al momento sono ancora presenti. Ci sono cose positive a cui dobbiamo dare continuità in modo da acquisire quell’esperienza che ci consenta di alzare l’asticella. La nuova location della Coppa del Mondo dovrebbe essere qui per i prossimi anni quindi sarà necessario prendere confidenza con. Queste condizioni in modo da essere maggiormente competitivi.”

 


05/06/2022 09:26:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

L'Amerigo Vespucci saluta "Liberi nel Vento"

Nave Amerigo Vespucci farà un passaggio rappresentativo per salutare Liberi nel Vento e la Città di Porto San Giorgio

Al via la Barcolana di Trieste: 10 giorni di eventi a terra e in mare

La grande festa del mare di Trieste è stata presentata stamani, poco prima dell’alzabandiera che segna l’avvio ufficiale dell'evento

Iniziato sotto la pioggia il Memorial Ballanti-Saiani, ultima tappa di Coppa Italia Techno 293 e iQFoil

La sede dell'Adriatico Wind Club Ravenna, a Porto Corsini, è tornata a ricoprirsi di vele per l’edizione 2022 del Memorial Ballanti Saiani, evento valido come ultima tappa di Coppa Italia per i giovanissimi delle classi Techno 293 e iQFoil Youth e Junior

Nel week end il Circuito Nazionale J24 protagonista sul Lago di Como

La Regata Nazionale valida come settima tappa del Circuito del Monotipo più diffuso al Mondo ritorna come da tradizione alla Lega Navale di Mandello del Lario

Barcolana inclusiva per tutti con i team Sea4All-Tiliaventum

All’edizione 2022, Tiliaventum sarà presente con Càpita, un daysailer performante e accessibile, su cui è possibile essere a bordo in autonomia con le proprie carrozzine ed avere un ruolo veramente attivo, da protagonisti anche durante la regata

Fiart P54 incanta e stupisce

L’anteprima mondiale del nuovo 54 piedi al Salone Nautico di Genova

RS21: a Puntalda assegnati i titoli tricolore e la RS21 Cup Yamamay

Si è regatato, con la regia della Lega Navale di San Teodoro, in condizioni di vento in crescendo: dopo le due prove del venerdì con vento medio è arrivato il maestrale toccando punte di 25/30 nodi

Arca SGR inizia sabato dal Warm Up al Trofeo Bernetti

Al termine della la presentazione al Salone di Genova del primo progetto al mondo di certificazione ESG del Maxi 100 Arca SGR, il Fast and Furio Sailing Team si appresta a dare il via alle proprie sfide adriatiche

La Royal Cup 52 SUPER SERIES Scarlino, Sled nuovo leader

A bordo di Sled Francesco Bruni: “Oggi e ieri sono stati giorni durissimi, entrambi, non è facile sapere dove andare. È fantastico lavorare con Murray che ha così tanta esperienza

1st RS Feva Autumn Meeting sul Garda Trentino: in testa i toscani Morandini-Scarpellini

Alla Fraglia Vela Riva iniziata venerdì una nuova manifestazione riservata ad una deriva giovanile FIV in doppio, la prima di una probabile lunga serie: l'Autumn Meeting della classe RS Feva

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci