venerdí, 23 agosto 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

29er    optimist    windsurf    regate    m32    press    vela olimpica    circoli velici    attualità    match race    laser   

GC32

GC32 Racing Tour: arrivano i cinesi... e Sir Ben Ainslie

gc32 racing tour arrivano cinesi sir ben ainslie
redazione

Sir Ben Ainslie e i velisti britannici di Coppa America  hanno confermato la loro presenza nel GC32 Racing Tour in 2019, e parteciperanno con il nome INEOS Rebels UK alla GC32 Villasimius Cup, nelle meravigliose acque della Sardegna meridionale. Sir Ben Ainslie, conosciuto per le sue quattro medaglie d’oro e una d’argento ai Giochi Olimpici, torna al circuito dei catamarani volanti con un team che mescola velisti giovani ed esperti. 

Ainslie ha vinto la America’s Cup a bordo Oracle Team USA a San Francisco nel 2013 e ha timonato il catamarano AC50 britannico a Bermuda nel 2017, ma ha debuttato solo lo scorso anno nel GC32 Racing Tour. E, malgrado non avendo partecipato alla prima regata, il team di Ainslie ha ottenuto la seconda piazza nella classifica finale, vincendo l’ultimo evento.

Per Ben Ainslie e il suo team, questa stagione sarà incentrata sulla rotazione dell’equipaggio e sullo sviluppo. Del gruppo faranno parte i giovani Oli Gerber and Ben Cornish, che al termine di un lungo processo di selezione sono entrati nell’equipaggio ufficiale di Coppa lo scorso gennaio. Oli Gerber potrà portare in dote la sua esperienza sui GC32, avendo regatato con gli INEOS Rebels nelle Extreme Sailing Series, mentre Ben Cornish è al suo debutto nella classe. 

Ainslie e il suo team si dicono impazienti di scendere in acqua. “Durante l’inverno ci siamo concentrati sullo sviluppo del T5 (la loro barca test AC75) ma non possiamo dimenticare di essere velisti, e dunque vogliamo tornare a regatare. Abbiamo un vero mix di gioventù e di esperienza a bordo questa volta, e siamo felici di avere anche Oli e Ben nel team. So che ci sono equipaggi che si sono allenati molto, ma spero che non saremo troppo indietro con la preparazione.” 

A completare l’equipaggio di INEOS Rebels UK a Villasimius ci saranno due australiani, il veterano della Coppa America Joey Newton e la medaglia d’oro dei 49er Iain Jensen, che si occuperanno rispettivamente della regolazione delle vele di prua e della randa. A occuparsi della tattica, ancora una volta sarà il campione olimpico di Finn Giles Scott 

La scorsa settimana INEOS Rebels UK si è ritrovato a Villasimius per delle sessioni di allenamento, che continueranno anche nei giorni immediatamente precedenti l’avvio della regata, in programma a partire dal 23 maggio. “La scorsa stagione, quando siamo tornati alla classe, abbiamo imparato molto in termini di regolazione, di gestione della barca e di comunicazione a bordo.” Ha spiegato Ben Ainslie. “Il GC32 Racing Tour è stato quello che speravamo fosse, con una flotta molto agguerrita, e l’esperienza è stata molto positiva. Speriamo che quest’anno si possa costruire su questa basa.” A dare manforte al team a questo scopo, a bordo ci sarà anche Leigh McMillan, vincitore del GC32 Racing Tour 2015 con Sultanate of Oman.

A proposito dei nuovi avversari per questa stagione 2019, che vede l’arrivo di diversi equipaggi provenienti dalle Extreme Sailing Series al GC32 Racing Tour, Ainslie crede che: “Aumenterà l’intensità. La loro conduzione della barca sarà facilitata dal fatto di aver corso tanto su percorsi corti, mentre i team del GC32 Racing Tour avranno una migliore velocità. Sarà interessante vedere come andrà.”


Debutto cinese

Una new entry per il GC32 Racing Tour sarà CHINAone NINGBO, anche se il team guidato dal neozelandese Phil Robertson ha un pedigree di tutto rispetto nella classe M32. Con questo gruppo, Robertson ha vinto il World Match Racing Tour nel 2016 e nel 2017 e con CHINAone NINGBO ha vinto il Campionato Mondiale M32 lo scorso anno. 

Da parte sua Robertson possiede anche una considerevole esperienza sui GC32, avendo portato Oman Air al secondo posto alle spalle di Alinghi nelle Extreme Sailing Series, la scorsa stagione, dopo un terzo nel 2017. 

E tuttavia, questa sarà la prima uscita ufficiale  a bordo di un GC32 del team portacolori della Cina nel circuito dei catamarani a foil SailGP. Dell’equipaggio fanno parte Ed Powys e tre velisti cinesi Liu 'Black' Xue, Chen 'Horace' Jinhao, Liu 'Leo' Ming, e Robertson è conscio che il gruppo ha molto da imparare. “Sarà la prima volta che su CHINAone NINGBO la maggioranza dei velisti è cinese. Hanno poca esperienza in questo tipo di vela ad alte prestazioni, ma dare loro proprio questa esperienza di foiling fa parte dei nostri obiettivi a lungo termine. Quindi il GC32 Racing Tour costituirà un’eccellente palestra.”

I nomi dei velisti cinesi suonano familiari però, dato che tutti e tre hanno fatto parte del Dongfeng Race Team che ha trionfato nella scorsa Volvo Ocean Race. 

Avendo partecipato alle Extreme Sailing Series, Robertson non vede l’ora di affrontare il suo ex team omanita, che quest’anno avrà come skipper Adam Minoprio, e tutti gli altri team ora nel GC32 Racing Tour. “Vogliamo che ci siano tante barche, è fantastico avere team professionali e owner-driver che corrono insieme. Siamo competitivi e quello che desideriamo è avere avversari forti.”

Il team non solo debutta con i GC32, ma per lo skipper Phil Robertson sarà anche la prima volta nelle acque di Villasimius, la splendida località della Sardegna meridionale. “Spero avremo condizioni diverse, ma spero non ci sarà vento forte e mare formato, perchè potremmo avere qualche problema!”

 


17/05/2019 00:18:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Presidente Sergio Mattarella a Caprera

Il presidente del CVC Paolo Bordogna, ha omaggiato il Presidente Mattarella con il crest che riporta il simbolo “CVC”, con le bandiere del codice internazionale

In 230 al Porto Turistico di Roma per quattro giorni regate dell'Italia Cup Laser

Sebastiano Majer e Sofia Paradisi vincono il titolo italiano nei Laser 4.7 over 16. Andrea Crisi è campione italiano Laser Radial over 19

Vela Olimpica, Enoshima: da domani si regata

Tutto pronto ad Enoshima per Ready Steady Tokyo, il test event ufficiale dei Giochi Olimpici 2020 di Tokyo

Match Race: poco vento al Mondiale giovanile di Ekaterinburg

Oggi ultimo giorno di match race con la cerimonia di premiazione prevista per le 17 ora locale

Windsurf, Mondiale classe Kona: poker di giornata dell’olandese Tak Huig-Jan

Giornata tersa, vento da sud arrivato regolare dopo una nottata e una mattinata di vento da nord bello teso e altre quattro regate valide per i Campionati del Mondo Classe Kona

Tokio 2020: ad Enoshima buon inizio per gli Azzurri

Sono iniziate ieri in Giappone, nella futura sede olimpica per la vela di Enoshima, le regate del Test Event Ready Steady Tokyo

Enoshima: bene Mattia Camboni e Tita/Banti

Al test event di Enoshima Mattia Camboni sale al terzo posto negli RS:X mentre nel Nacra 17 la coppia Tita/Banti mandiene la leadership

Enoshima: Oro per Tita/Banti, Argento per Mattia Camboni

Una medaglia d’oro e una d’argento conquistate dalla squadra azzurra al test event olimpico ad Enoshima, Giappone, Ready Steady Tokyo.

Torbole, Mondiale Kona: si lotta solo per la terza piazza

Ieri, ad un giorno dalla conclusione dei Mondiali classe Kona il podio maschile può dirsi oramai definito per le prime due posizioni, mentre per il terzo gradino del podio c’è ancora una bella battaglia

Windsurf, classe Kona: vincono l’olandese Huig-Jan Tak e la svedese Johanna Hjertberg

Conclusi con successo i mondiali della classe monotipo di tavole a vela Kona, organizzati dal Circolo Surf Torbole su delega della FIV Federazione Italiana Vela.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci