lunedí, 23 maggio 2022


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    press    dinghy 12    minialtura    iqfoil    1000 vele per garibaldi    convegni    confindustria nautica    altura    finn    the ocean race    class 40    normative   

CANTIERISTICA

Fiart: ecco il Seawalker 39, un walkaround puro di 12,60 ft

fiart ecco il seawalker 39 un walkaround puro di 12 60
redazione

Cosa c’è di più bello di una giornata estiva assolata e limpida in cui godersi il mare insieme alle persone più care? Quasi nulla! Lo sanno bene a Baia, dove da oltre sessant’anni il cantiere Fiart non smette di pensare a chi ama il mare, progettando imbarcazioni che portano a vivere questa passione in modo sempre diverso.

Se le vacanze in barca per molti sono ormai vicine, non si ferma l’attività del cantiere partenopeo, dove le idee, dal primo scafo in vetroresina costruito in Europa in poi, non mancano certo.

A poche settimane dal lancio del Seawalker 35, il dipartimento tecnico Fiart è pronto ad interpretare la voglia di vivere a bordo con un altro modello, che ancora una volta saprà soddisfare le aspettative di una clientela esigente, abituata a chiedere il meglio nel segmento scelto.

 

Il nuovo progetto che toccherà l’acqua tra poche settimane è Seawalker 39, un walkaround puro di 12,60 mt fuori tutto, studiato nei minimi dettagli per una perfetta ottimizzazione degli spazi, attraverso un layout funzionale e razionale per ogni esigenza a bordo.

Seawalker 39 è uno scafo pensato per chi ama vivere all’aperto, un perfetto daily criuser, un’ottima soluzione per una mini crociera con la famiglia o anche un tender per yacht di lusso e grazie alla flessibilità degli allestimenti, può essere anche molto altro: comodo, confortevole, veloce, con quel tocco di sportività ed eleganza senza tempo in linea con i dettami estetici e funzionali della gamma Seawalker.

 

Il profilo esterno è di grande impatto, grazie alla prua quasi verticale che non rinuncia però all’eleganza di una morbida curvatura e alla lunga finestratura con la celebre forma a coltello dei modelli Seawalker, che movimenta da un punto di vista estetico tutta la murata e arricchisce gli interni di tanta luce naturale.

La postazione di comando, che accoglie le diverse opzioni di strumentazione elettronica, è servita da due comode poltrone e può essere riparata da un hard-top o un tendalino opzionali.

Gli spazi esterni destinati agli ospiti sono generosi, caratterizzati da un esclusivo lounge: a prua si trova un comodo lettino prendisole, mentre a poppa il vasto pozzetto può essere allestito in modo personalizzato dal cliente con due comodi divani frontali e tavolo pranzo o con un divano tramutabile in prendisole con tavolino centrale.

La plancia di poppa di ampie dimensioni è una vera spiaggia che conduce facilmente all’acqua e mediante la movimentazione idraulica con 250 Kg di portata, consente anche l’alaggio e il varo di un piccolo tender o dei toys di bordo.

La cucina esterna dotata di mobile con grill o piano cottura, lavandino e frigorifero, si trova alle spalle della seduta di comando e sul lato di sinistra nave si trovano gli scalini per scendere sottocoperta.

 

L’ampio open space interno, elegante e luminoso, può essere configurato con cabina armatoriale con letto a prua ed area realax a poppa, oppure con area notte completamente separata per gli ospiti, con spazi e volumi che rendono questo modello estremamente vivibile anche per una famiglia.

I diversi mobili a murata ed il comodo bagno con doccia rigorosamente separata, rappresentano un’ulteriore dimostrazione dell’efficiente sfruttamento degli spazi, che passa attraverso un’altezza non comune sottocoperta per questa fascia di imbarcazioni.

Gli ambienti multifunzionali del nuovo modello Fiart adottano soluzioni che consentono di garantire il comfort durante la crociera, peculiarità molto ricercata dagli armatori di un’imbarcazione di misura contenuta, che cercano spazi in grado di accompagnarli in una comoda vacanza.

Caratteristica aggiuntiva di questo nuovo modello Fiart è anche la possibilità di scegliere la propria personalizzazione, i colori e il decor preferiti di interni, esterni e scafo attingendo alle numerose opzioni proposte dal cantiere.

 

Seawalker 39, il nuovo walkaround sicuro e divertente di Fiart, disponibile con consegna a partire da ottobre 2021, può ospitare 12 persone in navigazione e fino a 4 persone per la notte.

 

SCHEDA TECNICA

Lunghezza fuori tutto (LOA): 12.60 m

Lunghezza scafo (LH): 11.50 m

Larghezza (BH): 3.86 m

Pescaggio: 1 m

Serbatoio carburante: 810 l

Serbatoio acqua: 620 l

Posti letto: 4

Altezza cabina armatore: 2 m

Motorizzazione: 2 x D4/D6 DPI Volvo Penta o opzione fuoribordo

Velocità: 28-42 knt.

Categoria CE: B 

 

 

FIART Mare Spa

La storia di Fiart, acronimo di Fabbriche Italiane per l'Applicazione di Resine Termoindurenti, inizia nel 1960 con la realizzazione della prima barca in vetroresina d'Europa: Conchita, una lancetta di 3,60 mt che al suo debutto ebbe uno straordinario successo e segnò l'inizio di una nuova era per la nautica italiana.

Negli anni successivi Fiart ha conquistato una posizione di leadership nel settore della nautica da diporto, progettando, costruendo e commercializzando barche uniche sia dal punto di vista tecnologico, che dei processi produttivi utilizzati.

Il gruppo Fiart oggi comprende due brand per la produzione di motoryacht, Fiart e Cetera, che realizzano modelli compresi fra i 35 e i 60 piedi di lunghezza e la divisione Fiart Rent, dedicata alla locazione di imbarcazioni prodotte dallo stesso cantiere.


17/06/2021 16:11:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cambusa - La ricetta dello Chef Waldemarro Leonetti: il caviale italiano (e non russo) per gli spaghetti e un Tataki di Ricciola

La proposta dello Chef Leonetti, due ricette per un pranzo di lusso a base di eccellente caviale italiano dove gli elementi creano un’armonia sequenziale nei contrasti di sapore

Torbole: concluse le qualifiche degli Europei IQFoil

Con quattro regate course si è conclusa la fase di qualifiche degli Europei iQFoil in svolgimento a Torbole: giovedì gold e silver fleet e possibilmente anche la maratona, oltre a regate slalom o course a seconda dell’intensità del vento

Velista dell'Anno FIV: il gran finale a Villa Miani

I finalisti del premio Il Velista dell'Anno FIV quest’anno sono: Ruggero Tita e Caterina Banti, Alberto Bona, Checco Bruni, Enrico Chieffi, Giancarlo Pedote e Antonio Squizzato (nella foto)

RS21 Cup Yamamay: a Sanremo la rivincita di Pietro Negri e Stenghele

Nel Mar Ligure di Ponente, Pietro Negri, si è preso la rivincita nella seconda tappa del circuito nazionale di vela “RS21 Yamamay Cup”

Protagonist 7.50, Salò: si avvicina il Campionato Italiano 2022

A poco più di due settimane dalla data di inizio dell'evento, si iniziano a scoprire le carte degli equipaggi che ambiscono a conquistare il titolo detenuto dai fratelli Cavallini con Gattone di Massimiliano Docali

Iniziati con 4 slalom gli europei iQFoil a Torbole

Nicolò Renna quinto dopo il primo giorno di gare dell'Europeo iQFoil. Quattro slalom per maschi e femmine: mercoledì in acqua dalla mattina per cercare di chiudere già le qualifiche

Loup Alvar conquista il Trofeo Challenge Rotta dei Florio

Con la conquista del Trofeo challenge da parte di Loup Alvar di Francesco Siculiana del Centro Velico Siciliano, si è conclusa con successo la prima edizione della Regata la Rotta dei Florio

Windsurf Adaptive Challenge: il 4/5 giugno 1a tappa al Tutun Club di San Vincenzo

Il Tutun Club di S Vincenzo ospiterà il debutto del Windsurf Adaptive Challenge: dal 4 al 5 giugno gli atleti regateranno con attrezzature monotipo, uguali per tutti, classificandosi in base alla somma del miglior tempo ottenuto nelle diverse regate

Miniatura: il Campionato Italiano 2022 a Gargnano del Garda

L'Italiano 2022 si correrà a Bogliaco di Gargnano, riva lombarda del Garda. Le date vanno dal 20 al 22 maggio

Europei iQFoil, Torbole: in Medal Race per l'Italia Marta Maggetti e Nicolò Renna

Le quattro prove di oggi delineano la classifica definitiva che purtroppo penalizza per una manciata di punti Luca di Tomassi, autore di un ottimo Campionato Europeo ma fuori dalle Madal Series

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci