sabato, 10 dicembre 2016


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

gaetano mura    altura    marina di varazze    52 super series    press    alinghi    vela oceanica    guardia costiera    suzuki    regate    campionati invernali    windsurf    yacht club sanremo    laser    nautica   

GC32

Extreme Sailing Series: per un punto Martin perse la...Coppa

extreme sailing series per un punto martin perse la coppa
redazione

L’ultima giornata del quarto Act delle Extreme Sailing Series™ ad Amburgo ha visto disputare una sola, cruciale, prova a doppio punteggio, in cui Oman Air è riuscito a strappare la vittoria finale dalle mani di Alinghi per un solo punto.

Nel pomeriggio, condizionato da un vento un pò capriccioso sul fiume Elba, Arnaud Psarofaghis e il team svizzero di Alinghi hanno sognato la vittoria della tappa, avendo concluso la prova al terzo posto con Oman Air rimasto indietro, insieme al resto della flotta, ingaggiato in un serrato match race con Land Rover BAR Academy.

Il team britannico ha tenuto testa a Oman Air fino all’ultimo, ma l’esperienza di Morgan Larson ha permesso al team omanita di chiudere la prova davanti, guadagnando i punti necessari per superare Alinghi di un punto.

“E’ stata davvero una sensazione di sollievo, abbiamo subito molta pressione durante la regata e non il tipo di pressione che può aiutarti a regatare meglio. Fortunatamente tutto ha funzionato bene alla fine e siamo riusciti a fare la nostra regata” ha commentato Larson.

“Amburgo è stata una tappa difficile, sotto diversi aspetti, ma penso che tutti i team usciranno più forti da questa esperienza. Dobbiamo fare tesoro di quanto appreso andare avanti.”

“Mancano ancora quattro tappe prima della fine della stagione, dobbiamo regatare al nostro meglio e cercare di recuperare punti su Oman Air” ha commentato lo skipper di Alinghi, Arnaud Psarofaghis.

“E ‘stato un po’ deludente per noi, ma abbiamo fatto del nostro meglio. Oman Air è una squadra molto forte, sono riusciti a fare una bella rimonta, quindi penso sia stata una vittoria meritata”.

La battaglia per il terzo posto è stata altrettanto intensa tra SAP Extreme Sailing Team e Red Bull Sailing Team. Il secondo posto nella prova finale per il team austriaco e il quarto posto per i danesi, ha lasciato i due team a pari punti, ma per via dei migliori piazzamenti ottenuti il terzo posto è andato a Red Bull Sailing Team.

CHINA One chiude al quinto posto assoluto dopo aver messo a segno una serie di buoni risultati nel corso della settimana e diventa un team da tenere d’occhio anche in chiave podio per il finale di stagione.

Sail Portugal – Visit Madeira si è comportato bene nel corso della tappa, riuscendo anche a vincere la prova finale a doppio punteggio, cosi come la giovane squadra di Land Rover BAR Academy che è riuscita a mettere a segno alcuni buoni piazzamenti grazie al continuo lavoro svolto con i propri mentori, tra i quali Sir Ben Ainslie.

Per Larson e il suo team composto da Pete Greenhalgh, Ed Smyth, James Wierzbowski e Nasser Al Mashari, Amburgo rappresenta la terza vittoria della stagione e con altri quattro Act da disputare, Oman Air è senza dubbio la squadra da battere.

La prossima tappa del circuito sarà a San Pietroburgo, in Russia, dall’1 al 4 settembre.

Extreme Sailing Series™ Act 4, Amburgo. Classifica dopo 4 giorni e 17 prove disputate (31.07.16)

Posizione / Team / Punti

1 Oman Air (OMA) Morgan Larson, Pete Greenhalgh, James Wierzbowski, Ed Smyth, Nasser Al Mashari 188 punti.

2 Alinghi (SUI) Arnaud Psarofaghis, Nicolas Charbonnier, Timothé Lapauw, Nils Frei, Yves Detrey 187 punti.

3 Red Bull Sailing Team (AUT) Roman Hagara, Hans Peter Steinacher, Jérémy Bachelin, Adam Piggott, Brad Farrand 166 punti.

4 SAP Extreme Sailing Team (DEN) Jes Gram-Hansen, Rasmus Køstner, Mads Emil Stephensen, Pierluigi De Felice, Renato Conde 166 punti.

5 CHINA One (CHN) Taylor Canfield, Chris Steele, Hayden Goodrick, Dan Morris, Frederik Aurell 157 punti.

6 Sail Portugal – Visit Madeira (POR) Diogo Cayolla, Luís Brito, João Matos Rosa, Nuno Barreto, Frederico Mello 149 punti.

7 Land Rover BAR Academy (GBR) Neil Hunter, Will Alloway, Adam Kay, Oli Greber, Elliot Hanson 121 punti.


31/07/2016 22:32:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Tir: sicurezza stradale a rischio per autisti stranieri senza formazione

Sono circa il 20% della forza lavoro alla guida nelle imprese di autotrasporto italiane, ma il coinvolgimento di patenti estere nel totale degli incidenti che vedono protagonisti mezzi pesanti supera ampiamente il 40%

Gaetano Mura: danni per Italia sdraiata da 65 nodi di vento

Gaetano Mura:"Ho lottato invano per 40 minuti che mi sono sembrati un' eternità, sotto quello sforzo, spendendo sino all'ultima goccia di energia e di forza dentro le mie braccia e tutto il mio corpo".

Invernale Riva di Traiano: di Lunatika il primo centro nella "Per2"

Vincono Lunatika (Per2), Ulika (Regata), Twins (Crociera) e Giuly del Mar (Gran Crociera) in una giornata caratterizzata da un grande equilibrio in tutte le classi

Campionato Meteor del Golfo di Napoli: Yanez vince il Trofeo Circolo Canottieri Napoli

Una flotta di 30 imbarcazioni che ospita anche alcuni team provenienti da Bracciano e dal Trasimeno

Matteo italo Ratti nuovo Presidente sezione cantieristica Confindustria Livorno Massa Carrara

Inoltre è stato eletto Graziano Giannetti, Amministratore dell’Azienda Metalquattro di Cecina

Extreme Sailing Series: Alinghi in testa dopo la prima giornata

Condizioni di vento extreme a Sydney, ma Alinghi c’è e guida la classifica provvisoria. Spettacolari le foto delle regate odierne con le imbarcazioni in full foiling

L’austriaco Christian Binder vince la 12ª edizione dell’International Christmas J24 Match Race

Atleti da 8 nazioni del vecchio continente si sono dati battaglia in un week end di regate a match race a bordo dei J24, organizzato dalla Sezione di Trieste della Lega Navale

Giro di boa per la Monteargentario Winter Series e l’Argentario Coastal Race

Ottimo riscontro di partecipanti e gradimento per l’innovativa formula proposta dai Circoli dell’Argentario

Gaetano Mura e Italia, con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore

Passato il meridiano di Greenwich, Capo di Buona Speranza è a un passo. In arrivo un fronte con vento a 40-45 nodi

RORC Transatalntic Race: MaseratiMulti70 a 142 miglia da Grenada

Vittoria per Phaedo nella categoria multiscafi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci