giovedí, 27 febbraio 2020

RS FEVA

Doppietta kiwi al Mondiale RS Feva di Follonica

doppietta kiwi al mondiale rs feva di follonica
redazione

Sul Golfo di Follonica si è conclusa con le ultime due regate di venerdì una splendida settimana di vela dedicata ai Campionati Mondiali del doppio giovanile RS Feva. La manifestazione, organizzata ottimamente dal pool di circoli GV LNI Follonica, Club Nautico Follonica e Club Nautico Scarlino ha segnato il nuovo record di partecipanti per un Mondiale di questa classe, molto sviluppata in Gran Bretagna e che in Italia sta raggiungendo numeri importanti, che d’ora in poi - grazie anche a questo mondiale - potranno essere seguiti da una crescita tecnica altrettanto importante. A Follonica sono state oltre 20 le nazioni presenti con Gran Bretagna e Italia con le flotte più numerose. E' stata una bella settimana di vela, di mare, di sport, di amicizie: un’occasione per i ragazzi e per le famiglie, che hanno apprezzato il territorio, le condizioni meteo che sono sempre state di bel tempo e vento medio-leggero e soprattutto l’ospitalità dei volontari dei circoli organizzatori, che non hanno fatto mancare nulla a partecipanti, parenti e coach. Dal punto di vista agonistico le regate si sono svolte con 6 prove di qualifica nei primi due giorni, che hanno permesso di dividere la flotta nei tre raggruppamenti gold, silver e bronze (i primi 67 in gold, e via via in successione); nei tre giorni successivi il programma è proseguito con ulteriori 8 prove, un numero più che sufficiente per dare a tutti la possibilità di recuperare qualche regata negativa.

 

Per la vittoria finale non c’è stata storia: l’equipaggio neozelandese formato da Simon Cooke e Oskar Masfen non è mai andato oltre un secondo posto con 5 vittorie parziali nelle 8 regate finali; risultati che li ha fatti vincere il titolo iridato infliggendo ben 60 punti ai britannici Raulf Berry-Olly Peters, che solo nell’ultimo giorno sono riusciti a superare gli altri neozelandesi Blake Hinsley-Nicholas Drummond, che hanno letteralmente buttato l’argento con due pessimi ventottesimi posti finali.

A seguire una sfilza di britannici tra cui il primo equipaggio femminile e ottimo quarto assoluto formato da Alice Davis e Abby Hire, mentre per il titolo “family” c’è stata una bella battaglia tra gli inglesi Nevile e gli olandesi Vreeburg-Braassemermeer, che dopo le ultime due prove hanno avuto la meglio. 

 

L’Italia torna a casa con un bagaglio tecnico enorme: una settimana con gli equipaggi più forti al mondo è stata utilissima sia per i ragazzi, che per i coach che hanno potuto osservare accorgimenti sulla preparazione delle barche, sia a terra, che negli assetti in andatura. L’impegno della classe italiana RS Feva ha iniziato a dare i suoi frutti, dato che si aggiudica il titolo iridato under 13, forse il più importante considerando il futuro dell’attività della classe stessa. L’equipaggio del Circolo Velico Gargnano formato da Riccardo Andreoli e Lorenzo Rossi, campioni italiani in carica dopo il campionato FIV di Loano nel 2018, ha vinto nella categoria junior con un buon distacco sui secondi, i ceki Bastar-Pelnar. I due giovanissimi allenati da Paolo Virgenti si sono presi anche la soddisfazione di piazzare un sesto e un nono assoluti, risultati di tutto rispetto considerando il livello tecnico della flotta e l’esperienza maggiore degli avversari.

 

Nella flotta silver doppietta degli italiani Savoldi-Ariotti (ANS) e Werpers-D’Apote (SV Cervia). Anche il Presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre è arrivato a Follonica l’ultimo giorno e dopo aver seguito le fasi finali del Campionato ha presenziato alla cerimonia di premiazione.

 


26/07/2019 21:39:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

RS Aero, arriva in Italia il primo circuito di regate "RS Fun Club Contest"

Quattro tappe fra Ostia, Arco e Maccagno per la nuova deriva in singolo adatta a giovani ed adulti

Giancarlo Pedote: il sogno Vendée Globe si avvicina

Questo 2020 sarà per Giancarlo Pedote sicuramente un anno impegnativo e cruciale. L’ 8 novembre prossimo partirà da Les Sables d’ Olonne il tanto anelato Vendée Globe, giro del mondo senza scalo e senza assistenza

Soldini e Maserati pronti per la RORC Caribbean 600

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70 sono arrivati ad Antigua, nei Caraibi, pronti per la 12a edizione della RORC Caribbean 600, che partirà il 24 febbraio alle 11.30 ora locale

Ancora tre mondiali di vela olimpica in Australia

Questa volta è il turno dei windsurf RS:X maschili (75 concorrenti) e femminili (47 concorrenti), a Sorrento (Victoria). A Melbourne il singolo femminile Laser Radial

Concluso il raduno federale Mach Race a Torre del Greco

Dal 14 al 19 febbraio si è svolto il raduno federale Match Race a Torre del Greco presso il Centro Federale Zonale del Comitato V Zona FIV a bordo delle imbarcazioni RS 21, simili a quelle che saranno utilizzate al mondiale giovanile

RORC Caribbean 600: partenza sprint per Giovanni Soldini

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini sono partiti per la RORC Caribbean 600. Il trimarano italiano in testa alla flotta dei multiscafi dopo pochi minuti

Mondiale RSX: Mattia Camboni parte bene

Ottimo avvio per l'azzurro Mattia Camboni (Fiamme Azzurre), primo nella ranking mondiale stagionale e campione europeo 2018, che dopo le prime tre prove nelle quali è stato molto regolare, è al 5° posto (4-4-5 di giornata)

Invernale Argentario: guida sempre Iemanja di Piero De Pirro

Sole e vento leggero (6 nodi) da Ovest hanno caratterizzato questa domenica di febbraio nella quale è stata disputata una sola prova

Fine settimana con cinque prove al Campionato invernale di Anzio e Nettuno

Dopo una domenica senza regate per mancanza di vento, sabato 15 e domenica 16 febbraio il Campionato invernale di Anzio e Nettuno ha ripreso il via con cinque prove disputate per J24 e Platu 25 e due prove per l’Altura

Le chiusure autostradali sul "Tronco 1" penalizzano l'industria nautica del Nord Ovest

I gravi disagi che interessano le infrastrutture stradali del Nord Ovest del Paese stanno mettendo in ginocchio l’industria nautica e le infrastrutture del territorio ligure che ne sono il naturale sbocco al mare

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci