lunedí, 22 luglio 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

rs feva    regate    melges 24    altura    ecologia    ambiente    azzurra    tp52    solidarietà    vela olimpica    giovanni soldini    trasporto marittimo    normative    aprea   

GC32

I campioni di Coppa America guidano la GC32 Villasimius Cup

campioni di coppa america guidano la gc32 villasimius cup
redazione

Condizioni complicate per la seconda giornata della GC32 Villasimius Cup hanno costretto gli organizzatori e i concorrenti a una lunga attesa prima che il vento, di un’inaspettata direzione est/sudest si decidesse a comparire sul campo di regata. Contro tutte le aspettative la brezza ha permesso di portare a termine quattro prove, a pochi metri dalla Marina di Villasimus.

Sebbene i due team di America’s Cup siano da molti considerati come i favoriti della vigilia del penultimo evento del GC32 Racing Tour 2018, e effettivamente ora sono al vertice del tabellone dopo la seconda giornata, non hanno avuto vita facile. Nella prima prova NORAUTO powered by Team France è partito in anticipo, concedendo a  Franck Cammas e il suo equipaggio la sola possibilità di chiudere in sesta piazza. Tuttavia lo skipper francese si è presto ripreso, vincendo la seconda e quarta prova. Il primo successo è arrivato dopo un lieve incidente con l’altro team di Coppa America, i britannici di INEOS Team UK, dello skipper Ben Ainslie. 

Eravamo troppo sottovento e li abbiamo spinti, non ha risposto all’orzata e quindi ci siamo ritrovati in una posizione difficile” Ha raccontato Franck Cammas. è riuscito a concludere al secondo posto dopo il successo della prima regata del giorno.

Il team britannico ha rimediato una penalità ma  è riuscito a finire secondo, dopo aver vinto la prima prova del giorno. I francesi di NORAUTO invece, hanno conquistato la vittoria nell’ultima prova, quando il vento era calato sotto i 10 nodi e era diventato molto instabile di direzione. Cammas ha detto che per il suo team è stata importante la strategia pre-partenza. “Volevamo partire mura a sinistra e continuare su quel lato e poi andare a destra del campo perché nella regata precedente c’era stato un buco di vento in quella zona. Ha funzionato la prima volta ma non la seconda…” Tuttavia il team transalpino aveva già accumulato un vantaggio sufficiente per tagliare in testa.

Dopo la seconda giornata i francesi occupano la prima posizione della graduatoria provvisoria, benché a pari punti con INEOS Team UK. Ainslie ha detto della giornata odierna: “Abbiamo fatto una buona prima prova, anche la seconda è stata buona ma poi c’è stato quel problema con Franck: ci hanno orzato per cercare di togliere l’ingaggio e noi abbiamo preso una penalità. Le ultime due prove abbiamo perso un po’ di posti perchè non abbiamo trovato l’aria giusta, è stato un po’ frustrante. Sto ancora imparando a navigare con questo equipaggio e dobbiamo affinare la comunicazione.”

Questa è in effetti la seconda regata per il super campione olimpico inglese nel GC32 Racing Tour. La proprietà di INEOS, la società che appoggia la sua campagna, è presente a Villasimius. “Apprezzano molto l’evento e le barche, speriamo di avere un paio di giorni con più vento.” Ha concluso Ainslie. 

La terza regata di oggi è andata al neozelandese Simon Hull e al suo giovane equipaggio a bordo di Frank Racing. Hull si è detto felice e anche un po’ sorpreso dal risultato.“Non riesco a guardarmi intorno, devo tenere la testa bassa!” Ha detto. “Oggi abbiamo fatto una buona prova e due non male. Le condizioni erano molto variabili. Pagava andare dalla parte giusta, ma qual era?” 

La regata vinta dai neozelandese è stata anche la più complicata della giornata, dato che tutta la flotta è partita in anticipo, tanto che ci sono stati due OCS e due penalità. Poi, alla fine, quando Frank Racing tagliava il traguardo, quasi simultaneamente Zoulou di Erik Maris stava arrivando dalla direzione opposta. “Abbiamo fatto fatica, ma è stata una bella vittoria.” Molto felice per l’andamento dell’ultima regata l’argentino Federico Ferioli su Codigo Rojo Racing, che ha concluso con tutto l’equipaggio sottovento dopo aver superato a pochi metri dalla linea INEOS Team UK. L’ANONIMO Speed Challenge di oggi è andato agli svizzeri di  Realteam. 

Domani si riprende, con il primo segnale previsto alle 13 e, se possibile, la disputa di cinque prove.

La GC32 Villasimius Cup gode del supporto di: 

Comune di Villasimius

Regione Sardegna

Area Marina Protetta Capo Carbonara Villasimius

Consorzio Turistico Villasimius

Marina di Villasimius

Lega Navale Sezione di Villasimius

Classifica Overall provvisoria

Pos

Team

R1

R2

R3

R4

R5

R6

Tot

1

NORAUTO

1

4

6

1

3

1

16

2

INEOS TEAM UK

3

2

1

2

4

4

16

3

Realteam

5

1

2

7

5

2

22

4

Frank Racing

4

5

4

3

1

6

23

5

Zoulou

2

3

5

4

2

7

23

6

Argo

6

DNF/8 

3

5

7

5

34

7

Código Rojo Racing

7

6

7

6

6

3

35


Classifica Owner-driver
 

Pos

Team

R1

R2

R3

R4

R5

R6

Tot

1

Frank Racing

4

5

4

3

1

6

23

2

Zoulou

2

3

5

4

2

7

23

3

Argo

6

DNF/8 

3

5

7

5

34

4

Código Rojo Racing

7

6

7

6

6

3

35

 

 


15/09/2018 10:24:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Attrazione fatale: Giovanni Soldini pesca l'ennesimo oggetto galleggiante (VIDEO)

Nel video Giovanni Soldini spiega le dinamiche dell'impatto ed i danni subiti

Salpano domani bordo di Nave Italia i ragazzi di Talenti fra le Nuvole

Al via da Cagliari la navigazione didattica dei ragazzi di Talenti fra le Nuvole: a bordo di Nave ITALIA per riconquistare la libertà di apprendere

#avelaconilcuore - Torna sul Garda la Childrenwindcup

Regata festa con i piccoli dell'Ospedale dei Bambini di Brescia con Abe (Associazione Bambino Emopatico), Fondazione Terzo Pilastro - Internazionale, Yacht Club Cortina d'Ampezzo.

Crotone, Campionato Italiano Altura Day 2

Prosegue il Campionato Italiano Assoluto di Vela d'Altura 2019 – trofeo BPER Banca, organizzato dalla Federazione Italiana Vela insieme al Club Velico Crotone e all’Unione Vela d’Altura Italiana

Lido di Arco: assegnati i titoli mondiali ZOOM8 a Danimarca ed Estonia

Lo staff del Circolo Vela Arco impegnato negli eventi che promuovono il turismo velico, come questo mondiale disputatoorganizzato per una classe velica diffusa esclusivamente nell’Europa del Nord e dell’Est

Optimist: il Tris dell'inarrivabile Marco Gradoni

Marco Gradoni vince il terzo Mondiale Optimist ed entra nella storia

Foiling Week: Francesco Bruni vince in classe Moth

Continuano i successi di Francesco Bruni nella competitiva classe Moth. Alla Foiling Week 2019, conclusasi ieri a Malcesine, sul lago di Garda, Checco ha conquistato il primo posto in una flotta di oltre 80 Moth

Youth World Championships: bene gli azzurrini di lago, Renna e Benini Floriani

Nicolò Renna (CS Torbole) con due primi e un secondo, poi scartato, di giornata si piazza in testa alla classifica degli RS:X maschili. Chiara Benini Floriani (FV Riva) mantiene la testa della classifica nei Laser Radial femminili

Evo R6 debutta a Cannes

Il sorprendente e innovativo walk around di quasi 18 metri debutterà in anteprima mondiale al Cannes Yachting Festival dal 10 al 15 settembre

Custom Line 106’: l'arte di andare oltre

Debutta il nuovo yacht della linea planante Custom Line, secondo modello disegnato da Francesco Paszkowski Design.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci