giovedí, 3 dicembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vendee globe    cantieristica    aziende    giancarlo pedote    windsurf    trofeo jules verne    sodeb'o    orc    vela    cambusa    fincantieri   

TP52

Azzurra a Puerto Portals per il Rolex TP52 World Championship

azzurra puerto portals per il rolex tp52 world championship
redazione

Azzurra competerà con altri dieci TP52 per il titolo iridato del 2019 nella baia di Palma di Maiorca. Il Rolex TP52 World Championship fa base a Puerto Portals che ospita la flotta di undici TP52. Le regate si svolgeranno da domenica 25 a venerdì 29 agosto.
----------------
Si è svolta oggi nella rinnovata marina di Puerto Portals la conferenza stampa che ha dato ufficialmente il via alla manifestazione, valida anche come quarta tappa della 52 Super Series 2019, che si concluderà a Porto Cervo con la tappa finale dal 23 al 28 settembre. 

Particolare attenzione da parte dei giornalisti è stata rivolta a Guillermo Parada, lo skipper di Azzurra, perché la barca armata dalla famiglia Roemmers è al comando della classifica provvisoria del campionato 52 Super Series con un margine di 8 punti su Quantum racing e Platoon.
 
Non solo, proprio qui Azzurra vinse il Mondiale TP52 nel 2015, anno in cui la barca portacolori dello Yacht Club Costa Smeralda, letteralmente dominò la 52 Super Series. Una situazione che non si è più ripetuta, ormai le prestazioni di tutti i team sono molto più ravvicinate ed è quasi impossibile che possa emergere un dominatore assoluto. Guillermo Parada ha sottolineato come l’obiettivo primario per il 2019 sia quello di vincere la stagione nella 52 Super Series, non tanto le singole tappe. Il regolamento della 52 Super Series prevede infatti che il team vincitore sia quello che ottiene il miglior punteggio dato dalla somma di tutte le prove, un massimo di 50, svolte nel corso della stagione senza alcuna possibilità di scarto. 
 
Azzurra è arrivata a un soffio dalla vittoria di tappa, mancata per un solo punto,  sia a Cadice che a Cascais, ma la somma dei suoi punti la vede comunque al comando della classifica provvisoria.  “Siamo ben preparati e determinati a vincere qui a Puerto Portals – ha specificato Guillermo Parada – però consideriamo la vittoria come un bonus, personalmente preferisco la nostra attuale posizione in classifica rispetto a chi ha vinto una tappa ma sta dietro di noi nella generale”.
 
Nella tappa precedente, a Cascais in Portogallo, Azzurra ha dimostrato ancora una volta di essere molto competitiva con vento sostenuto, sia grazie all’abilità dell’equipaggio, sia per le forme dello scafo leggermente più potenti rispetto ad altri concorrenti, favoriti viceversa con aria più leggera, condizione tipica della baia di Palma. Il team di Azzurra ha lavorato molto sulla forma delle vele e su tanti, piccoli, dettagli con lo scopo di ottimizzare la barca per le condizioni di vento tipiche del luogo. Aggiunge Parada: “Le prime tre regate della stagione si sono decise per molto poco, nonostante questo a Cascais abbiamo dato undici punti di distacco al terzo grazie al nostro vantaggio con vento sostenuto, che però paghiamo con le arie leggere. L’obiettivo è di ottenere un buon risultato qui a Portals per arrivare a Porto Cervo con il miglior vantaggio possibile in classifica generale”.
 
Riccardo Bonadeo, commodoro dello YCCS: “Buon vento! Che sia un campionato mondiale ricco di soddisfazioni, Azzurra si presenta in testa alla classifica generale provvisoria e questo è indice di consistenza nei risultati, ma per scaramanzia non aggiungo altro. Come di consueto ringrazio i nostri soci armatori, la famiglia Roemmers, presenti a Puerto Portals. Li aspettiamo a Porto Cervo per la tappa finale della 52 Super Series”.  

La entry list vede la presenza di 11 team, in occasione del campionato mondiale saranno sulla linea di partenza anche Gladiator, Phoenix 11 e Team Vision Future, il cui programma non prevede la partecipazione all’intero circuito 52 Super Series. 
 
Le regate iniziano domenica 25 agosto con il segnale di avviso previsto alle ore 13 CEST e si concluderanno venerdì 29. Saranno interamente trasmesse in streaming sul sito della 52 Super Series e su 
www.azzurra.it
Come di consueto, aggiornamenti dal campo di regata verranno postati sulla pagina Facebook di Azzurra, mentre una selezione delle migliori immagini sarà disponibile su Instagram.
 
Elenco iscritti
1. Alegre (USA/GBR) (Andrés Soriano) 
2. Azzurra (ARG/ITA) (Alberto/Pablo Roemmers) 
3. Bronenosec (RUS) (Vladimir Liubomirov) 
4. Gladiator (GBR) (Tony Langley) 
5. Phoenix 11 (RSA) (Hasso Plattner) 
6. Phoenix 12 (RSA) (Tina Plattner) 
7. Platoon (GER) (Harm Müller-Spreer) 
8. Provezza (TUR) (Ergin Imre) 
9. Quantum Racing (USA) (Doug DeVos)
10. Sled (USA) (Takashi Okura) 
11. Team Vision Future (FRA) (Jean Jacques Chaubard)
 

 


23/08/2019 17:01:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe: falla a bordo per Escoffier, Jean Le Cam tenta di raggiungerlo

Kevin Escoffier, che si trovava al terzo posto nel Vendée Globe posizionato a circa 550 miglia nautiche a sud di Città del Capo, ha attivato il suo segnale di soccorso

FLASH - Jean Le Cam ha avvistato Escoffier e procede al recupero

La Direzione di corsa del Vendée Globe ha dirottato sul punto del Distress di Kevin Escoffier anche Boris Herrmann, Yannick Bestaven e Sébastien Simon

Alghero: per 110 studenti il battesimo della vela

Il Covid non ferma la vela, ad Alghero 100 studenti hanno debuttato in barca

Vendée Globe: Pedote supera Sam Davies ed è 10°

Pedote:"Voglio solo continuare a cercare di fare le cose bene, preservare i materiali, cosa molto importante perché la barca è la mia sicurezza e la mia sorgente di velocità"

Vendée Globe: la calma è la virtù dei Pedote

Il nostro Giancarlo Pedote sta procedendo bene e senza scosse e guadagna posizioni. Ora è decimo a 646 miglia dal leader e viaggia spedito a più di 20 nodi

Trofeo Jules Verne: Coville vola, Cammas si ritira

Thomas Coville su Sodebo Ultim 3 continua la sua discesa dell'Atlantico del Nord in questo sabato mattina, scivolando a oltre 30 nodi mentre Franck Cammas sta rientrando a Lorient dopo aver urtato un UFO

Vendée Globe: per Pedote nel mirino c'è Buona Speranza

Dopo tre settimane di regate e quasi il 25% delle 21.638 miglia previste dal Vendée Globe sulla scia, Giancarlo Pedote vede la longitudine di Buona Speranza incombere all'orizzonte

Vendée Globe: Yes HE Cam! Solo Jean poteva salvare Kevin

Non poteva cadere in mani migliori. Lo ha detto lo stesso Jean: « Il est tombé dans la bonne maison ! ». Yes we Cam…. ma solo lui poteva! Disegno della bravissima Manu Guiavarch per Jean Le Cam

Ecco la prima Italia Yachts 14.98 Bellissima

E' una vera easy sailing con molti accorgimenti utili per la navigazione da soli o in equipaggio ridotto: tra queste le 8 manovre rinviate in pozzetto permettono di regolare al meglio le vele e navigare sempre in tranquillità

Vendée Globe: perso il contatto visivo con Escoffier

Jean La Cam aveva individuato la zattera autogonfiabile di Kevin Escoffier ma il mare agitato e i forti venti lo hanno portato lontano. Le ricerche continuano con 4 skipper giunti sul posto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci