giovedí, 3 dicembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vendee globe    cantieristica    aziende    giancarlo pedote    windsurf    trofeo jules verne    sodeb'o    orc    vela    cambusa    fincantieri   

TP52

52 Super Series: guida Quantum, ma Azzurra c'è

52 super series guida quantum ma azzurra 232
redazione

Giornata positiva per Azzurra nelle acque portoghesi di Cascais, dove è in corso la terza tappa della 52 Super Series. Con un primo e un terzo posto di giornata Azzurra sale in seconda posizione nella classifica provvisoria a soli tre punti dal primo, Quantum.
 
Vento da nordovest sostenuto, con raffiche oltre 25 nodi, anche per il secondo giorno della Cascais 52 Super Series Sailing Week. Con vento forte Azzurra si trova sempre a suo agio e lo ha dimostrato anche oggi, con una vittoria per distacco nella prima prova e un ottimo recupero fino al terzo posto nella seconda. Ma la lotta al vertice è serrata, sia il leader provvisorio, Quantum, che il terzo classificato, Platoon hanno sommato lo stesso punteggio parziale di Azzurra: 4 punti.

La prima prova è iniziata con 18 nodi saliti a 21 nel corso della regata. Grande bagarre in partenza per partire in barca comitato, Azzurra ha fatto la scelta di accodarsi, perdendo qualche secondo, pur di avere la certezza di essere la prima a virare verso la destra del campo di regata. Scelta che ha pagato, portandola al comando nel corso del primo lato di bolina e ad estendere il distacco rispetto al resto della flotta grazie a una grande velocità e perfetta pulizia di manovre nei laschi, sempre in planata. Dietro alla barca dello YCCS, Quantum e Platoon.
 
La seconda prova, con vento salito fino a 25 nodi sotto raffica, è stata decisamente più complessa:  la tattica di partire sulla destra anche se non perfettamente “on time” è stata messa in atto anche da Quantum e Bronenosec, che hanno costretto Azzurra ad inseguire. Con un caparbio lavoro di recupero, soprattutto nei lati di poppa, Azzurra è dapprima risalita in quinta posizione, quarta al termine della seconda bolina e infine terza sul traguardo dietro a Platoon e Quantum nell’ordine.
 
Lo skipper Guillermo Parada ha commentato la giornata con queste parole: "Oggi abbiamo mantenuto la stessa differenza in punti rispetto a Quantum e siamo in una manciata di punti con Platoon e Quantum, quindi possiamo ben dire che è stata una buona giornata. La prima prova è stata un po’ più facile per noi della seconda: abbiamo combattuto per la destra e ce l'abbiamo fatta, abbiamo un po’ pagato per ottenerla, ma in particolare al termine della prima poppa siamo riusciti ad allungare e gestire il prosieguo. Nella seconda prova abbiamo voluto di nuovo la destra, ma ho fatto una partenza terribile e ci siamo ritrovati fin dall'inizio posizionati male. La flotta era molto più distribuita per via dei salti di vento da sinistra, ci siamo ritrovati coperti dagli avversari e costretti a seguire senza molte opzioni nel corso della prima bolina. Fortunatamente siamo stati in grado di recuperare e abbiamo concluso con un terzo che ci tiene alti nella classifica di questo evento e anche in quella complessiva per la stagione”.
 
Le regate riprendono domani con condizioni di vento analoghe a oggi e un orario ulteriormente anticipato, alle ore 12 in Italia, le 11 locali.
Le regate potranno essere seguite con il Virtual Eye sul sito www.52superseries.com oppure su www.azzurra.it
Come di consueto, aggiornamenti dal campo di regata saranno postati sulla pagina FB di Azzurra, mentre le migliori foto verranno pubblicate su Instagram.


Cascáis 52 SUPER SERIES Sailing Week dopo quattro prove
1. Quantum Racing (USA) (Doug DeVos) (2,1,2,2) 7 ps.
2. Azzurra (ARG/ITA) (Alberto/Pablo Roemmers) (3,3,1,3) 10 p.
3. Platoon (GER) (Harm Müller-Spreer) (5,4,3,1) 13 p.
4. Bronenosec (RUS) (Vladimir Liubomirov) (4,2,4,7) 17 p.
5. Provezza (TUR) (Ergin Imre) (1,5,7,5) 18 p.
6. Phoenix 11 (RSA) (Hasso Plattner) (6,6,5,4) 21 p.
7. Alegre (USA/GBR) (Andrés Soriano) (7,7,6,6) 26 p.

 

PH: Max Ranchi

 


17/07/2019 19:57:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe: falla a bordo per Escoffier, Jean Le Cam tenta di raggiungerlo

Kevin Escoffier, che si trovava al terzo posto nel Vendée Globe posizionato a circa 550 miglia nautiche a sud di Città del Capo, ha attivato il suo segnale di soccorso

FLASH - Jean Le Cam ha avvistato Escoffier e procede al recupero

La Direzione di corsa del Vendée Globe ha dirottato sul punto del Distress di Kevin Escoffier anche Boris Herrmann, Yannick Bestaven e Sébastien Simon

Alghero: per 110 studenti il battesimo della vela

Il Covid non ferma la vela, ad Alghero 100 studenti hanno debuttato in barca

Vendée Globe: Pedote supera Sam Davies ed è 10°

Pedote:"Voglio solo continuare a cercare di fare le cose bene, preservare i materiali, cosa molto importante perché la barca è la mia sicurezza e la mia sorgente di velocità"

Vendée Globe: la calma è la virtù dei Pedote

Il nostro Giancarlo Pedote sta procedendo bene e senza scosse e guadagna posizioni. Ora è decimo a 646 miglia dal leader e viaggia spedito a più di 20 nodi

Trofeo Jules Verne: Coville vola, Cammas si ritira

Thomas Coville su Sodebo Ultim 3 continua la sua discesa dell'Atlantico del Nord in questo sabato mattina, scivolando a oltre 30 nodi mentre Franck Cammas sta rientrando a Lorient dopo aver urtato un UFO

Vendée Globe: per Pedote nel mirino c'è Buona Speranza

Dopo tre settimane di regate e quasi il 25% delle 21.638 miglia previste dal Vendée Globe sulla scia, Giancarlo Pedote vede la longitudine di Buona Speranza incombere all'orizzonte

Vendée Globe: Yes HE Cam! Solo Jean poteva salvare Kevin

Non poteva cadere in mani migliori. Lo ha detto lo stesso Jean: « Il est tombé dans la bonne maison ! ». Yes we Cam…. ma solo lui poteva! Disegno della bravissima Manu Guiavarch per Jean Le Cam

Ecco la prima Italia Yachts 14.98 Bellissima

E' una vera easy sailing con molti accorgimenti utili per la navigazione da soli o in equipaggio ridotto: tra queste le 8 manovre rinviate in pozzetto permettono di regolare al meglio le vele e navigare sempre in tranquillità

Vendée Globe: perso il contatto visivo con Escoffier

Jean La Cam aveva individuato la zattera autogonfiabile di Kevin Escoffier ma il mare agitato e i forti venti lo hanno portato lontano. Le ricerche continuano con 4 skipper giunti sul posto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci