sabato, 25 maggio 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

la cinquecento    cnsm    optimist    attualità    maxi    tre golfi    regate    foil    rigasa    ambiente    porti    conftrasporto    america's cup    leggi e regolamenti    class 40    vele d'epoca    star    protagonist    orc    manifestazioni   

TRIMARANI

Maserati Multi70 vola verso l’Oceano tra innovazione e sperimentazione

maserati multi70 vola verso 8217 oceano tra innovazione sperimentazione
redazione

La rivoluzione in atto nel mondo dei multiscafi volanti passa per la sfida appena lanciata da Giovanni Soldini e il Team del trimarano Maserati Multi70, pronto ad affrontare la stagione agonistica 2016.
Dopo mesi di prove, Maserati Multi70 è il primo trimarano al mondo che ha stabilità di volo navigando sul piano portante della deriva centrale, inaugurando così una nuova era sulla via dell’innovazione e della sperimentazione.
Maserati Multi70 mette in pratica l’idea del progettista Guillaume Verdier e del suo Team (che hanno lavorato alle modifiche sulle appendici, ndr) di volare sulle onde appoggiandosi su tre punti sfruttando il piano portante di deriva, un foil a L e un timone, anziché due timoni e un foil come avviene sui cat di Coppa America.
«Il nostro obiettivo è navigare in mare aperto e la soluzione adottata su Maserati Multi70 ci fa volare su tre punti appoggiandoci su due piani portanti in centro barca (deriva e foil a L) e utilizzando il timone di poppa per stabilizzare l’asse longitudinale. Noi siamo i primi a provare che con quest’assetto è possibile volare a velocità adrenaliche. Anche con mare formato».
Fin dall’inizio di luglio, il Team di Maserati Multi70 si è lanciato in una sfida appassionante quanto complessa: trasformare Maserati Multi70 (ex Gitana) nel primo trimarano volante che metta le prue sugli oceani. Un progetto ambizioso che porta con sé un grande lavoro fatto da Guillaume Verdier e oltre 4000 miglia navigate quest’estate da Giovanni Soldini e dal suo Team.
Il nuovo assetto del trimarano è stato testato per la prima volta in luglio montando la nuova deriva in carbonio. Due mesi di prove, 4000 miglia di navigazione, e test anche con venti a 40 nodi con mare formato nel Golfo del Leone hanno dimostrato che la barca è sicuramente molto più stabile di prima e che si riesce a volare in condizioni insperate fino a un mese e mezzo fa. Navigando in sicurezza anche con mare grosso.
Per i due appuntamenti al varco - la Rolex Middle Sea Race (22 ottobre  2016) e la Rorc Transatlantic Race (26 novembre 2016) – Maserati Multi70 navigherà con questo nuovo assetto, che offre il vantaggio di poter regolare l’altezza del foil e del piano portante della deriva (non del timone) e regolare l’angolo d’incidenza del piano portante di deriva ammortizzando al meglio la caduta dalle onde, ulteriore garanzia di stabilità e sicurezza per un trimarano così avveniristico.
«La sfida è in continua evoluzione e le prue di Maserati Multi70 sono già allineate sugli oceani per noi», conclude Giovanni Soldini, «Confidiamo nel fatto che le onde oceaniche sono molto più lunghe e che si dovrebbe riuscire a volare in un maggior range di condizioni che non in Mediterraneo, dove le onde molto corte mettono a dura prova la barca in termini d’impatto. Siamo ancora in una fase sperimentale, consapevoli dei punti di forza trovati, ma anche dei punti deboli di questo assetto che sicuramente ci penalizza con poco vento per la maggior superficie bagnata. Non vediamo l’ora di provare in oceano».


23/09/2016 21:46:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Sugar 3 di Ott Kikkas vince il Campionato ORC del Mediterraneo

Ott Kikkas:"Abbiamo partecipato con un equipaggio misto estone e italiano che ha fatto un lavoro fantastico, sono davvero soddisfatto di loro, in particolare delle nostre leggende a bordo come Sandro Montefusco e Matteo Ivaldi"

Tre Golfi: il riscatto di Arca SGR

Dopo una battaglia senza esclusioni di colpi durata quasi 20 ore il maxi 100 italiano Arca SGR del Fast and Furio Sailing Team trionfa alle Regata dei Tre Golfi conquistando in un vero e proprio fotofinish la line honours dell’edizione 2024

Villasimius: al via il Sardinia Challenge, il Trofeo Kinder Joy of Moving e la Coppa Italia WingFoil

Dal 23 al 26 maggio Villasimius ospita il Sardinia Challenge, una serie di eventi legati al mondo della vela che comincia con la terza tappa del Trofeo Kinder Joy of Moving - Coppa Touring

Sardinia Challenge: a Villasimius il Trofeo Kinder e la Coppa Italia WingFoil

Dal 23 al 26 maggio prossimi, Villasimius ospita il Sardinia Challenge, una serie di eventi legati al mondo della vela che comincia con la terza tappa del Trofeo Kinder Joy of Moving - Coppa Touring

Class 40: Sericano e Rosetti in lizza per la Paprec 600

Le belle regate per i Class 40 esistono e le fanno i francesi. Il Trophée Mediterranée ha completamente snobbato la Roma per 2 ed ora le barche sono in acqua per questa bella regata che parte da Saint Tropez e si snoda tra le isole toscane

A Barcellona l'America's Cup si tinge di rosa con Puig

Il trofeo della Puig Women's America's Cup presentato a Barcellona

Marina Genova, concluso il 2° Classic Boat Show

Conclusa la seconda edizione del Classic Boat Show, la mostra-mercato rivolta al mondo della marineria tradizionale tenutasi dal 17 al 19 maggio 2024 presso il Marina Genova in contemporanea a Yacht & Garden

Draghetto di Enrico de Crescenzo è il 30° Campione Italiano ESTE 24

La barca del C.C.ANIENE, conferma la forza del sodalizio capitolino in questa classe, prendendo l’eredità di Ridecosì e di Aniene Young, predecessori vincenti di quattro titoli italiani

Protagonist: vittoria per El Moro alla 26ma Gentlemen's Cup

Nel weekend del 18-19 Maggio si è disputata la 26^ edizione della Gentlement’s Cup, campionato Open per Armatori Timonieri organizzato dal Circolo Vela Gargnano, quinto appuntamento per la Classe Protagonist per il circuito Bossong Sailing Series

Viareggio, classe Star: Chieffi e Colaninno firmano il VI Trofeo Seven Stars

Enrico Chieffi e Nando Colaninno firmano il VI Trofeo Seven Stars -Memorial Sergio Puosi nella classe Star, Andrea Poli vince nei Finn

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci