venerdí, 28 novembre 2014

VOLVO OCEAN RACE

VOR: dopo l'ultima edizione guarda al futuro

vor dopo ultima edizione guarda al futuro
redazione

Vela, Volvo Ocean Race - L’undicesima edizione della regata intorno al mondo, una battaglia emozionante vinta dal team debuttante francese Groupama, sebbene si sia svolta in condizioni non semplici ha ottenuto un enorme successo fra i team, i patrocinatori e il pubblico tanto che il futuro dell’evento è garantito, grazie al sostegno delle due società proprietarie Volvo Cars e Volvo Group.
"La Volvo Ocean Race non è mai stata in forma migliore.” ha detto Frostad, che ha preso parte ben quattro volte alla regata prima di diventarne il CEO nell’edizione 2008/09. “Malgrado il difficile scenario economico mondiale, la minaccia della pirateria nell’Indiano e una serie di danni alle barche maggiore di quella che avremmo gradito, siamo riusciti a portare a termine la regata di più grande successo della storia. Milioni di fan hanno visitato i race village e abbiamo anche avuto un notevolissimo aumento della copertura media con numeri che si avvicinano al doppio di articoli online sulla regata e del numero di pagine visitate sul nostro sito, un dato che potrà essere confermato una volta ricevuti i dati finali.”
Le ultime stime disponibili indicano che fino alla settima tappa, il sito internet ufficiale ha fatto registrare 109 milioni di pagine visitate (ossia il 91% in più che nell’edizione precedente) e sono stati più di 51,000 gli articoli pubblicati sui maggiori siti (più 70% di copertura online). La regata è anche di gran lunga l’evento velico più popolare su Facebook con oltre 200.000 fan e lo strumento della cartografia elettronica, che permette di seguire il progresso delle barche in mare 24 ore su 24 è stato visitato 16 milioni di volte con 234 milioni di pagine visitate.* I numeri totali verranno pubblicati nel corso del secondo semestre del 2012.
Let's Do It Global, società organizzatrice della tappa finale di Galway in Irlanda, in un comunicato stampa hanno dichiarato che sono stati ben 900.000 i visitatori del Race Village e del vicino Global Village nel corso dei nove giorni di presenza dell’evento.
Durante la tappa di Lorient del mese scorso, inoltre, Knut Frostad ha annunciato che le due società proprietarie del gruppo Volvo hanno garantito il supporto finanziario per la costruzione di almeno otto nuove barche da utilizzare per le prossime due edizioni. Porto di partenza sarà nuovamente Alicante, in Spagna, dove hanno sede gli uffici e il Museo, aperto di recente.
La nuova barca sarà un monotipo, disegnato dallo studio americano Farr Yacht Design e verrà costruita da un consorzio di cantieri con sede nel Regno Unito, in Italia, Svizzera e Francia. La nuova barca sarà considerevolmente meno costosa dell’attuale Volvo Open 70 utilizzato nelle ultime tre edizioni della regata, e permetterà quindi ai potenziali team di gestire una campagna competitiva con un budget di 12/15 milioni di Euro.
“Essere in grado di annunciare i piani per le prossime due edizioni ci mette in una posizione più forte che mai.” Ha detto Frostad. “Abbiamo anche decine di città interessate a ospitare la regata e il sostegno di Volvo mi dà grande fiducia di poter avere almeno otto barche sulla linea di partenza per le prossime due edizioni. Lo scorso mese abbiamo aperto al pubblico il nuovo Museo accanto alla nostra sede di Alicante e mi auguro che possa avere il successo che merita. Il futuro della Volvo Ocean Race è molto brillante.”


12/07/2012 12.03.00 © riproduzione riservata





I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Palermo: concluso l'Invernale con la vittoria di Cochina

Si è concluso sabato 22 Novembre, con la quarta ed ultima prova, il XVIII Campionato invernale del Sabato organizzato dalla Società Canottieri Palermo in collaborazione con la Lega Navale Italiana, Sezione Palermo Centro

Andrea Mura: piedi in Guadalupa, testa al Vendée Globe

Qualche battuta tra Andrea Mura e i giornalisti in banchina. Questa Route du Rhum è già alle spalle. Il pensiero corre al Vendée Globe.

Route du Rhum: secondo posto in classe Rhum per Andrea Mura

Una corsa contraddistinta da una splendida rincorsa: Mura, scivolato al quinto posto, ha coraggiosamente e inesorabilmente risalito le posizioni fino al secondo posto assoluto finale e primo dei monoscafi

Invernale Riva di Traiano: sabato in onda su Linea Blu e domenica in acqua per la 2a regata

Attesa anche una telefonata dall'Atlantico di Matteo Miceli, che ha finalmente messo la prua verso il capo di Buona Speranza

Volvo Ocean Race (Video): il Team Sca completamente sotto un'onda

Volvo Ocean Race: oggi 21 novembre da bordo di SCA un attimo di vita in mezzo alla tempesta. Wipeout! Un’onda ha completamente sommerso la barca

E' online il n. 100 di ItaliaVela con Loïck Peyron, Ian Walker, Matteo Miceli

E’ ON LINE ITALIAVELA N. 100 !!!! Disponibile su iPad e iPhone. L’App gratuita, può essere scaricata anche da iTunes

America's Cup: se il Lussemburgo avesse avuto il mare.....

La Coppa verso le Bermuda dove nessuna imposta è prelevata sui redditi delle persone fisiche residenti o sui redditi di fonte locale delle persone fisiche non residenti

VOR: il dilemma della tempesta

E' passata una settimana dalla partenza della seconda tappa della Volvo Ocean Race e i sette team partecipanti hanno sperimentato ogni tipo di condizione e di andatura - ph. Matt Knighton

Giancarlo Pedote e Fantastica decimi alla Route du Rhum

Alle ore 4:26 e 42 secondi di venerdì 21 novembre, Giancarlo Pedote ha tagliato la linea di arrivo della 10° Route du Rhum a bordo del Class 40 Fantastica di Lanfranco Cirill - @Pen Duick

Ci ha lasciato Bob Salmon, ideatore della Mini Transat

Un’idea, quella della Mini Transat, partita nel 1977 e che venne a Salmon per un’esigenza molto sentita anche ai giorni nostri: la mancanza di sponsor