martedí, 26 marzo 2019

VOLVO OCEAN RACE

VOR: Alberto Bolzan con Team Brunel fa sua la più epica delle tappe

vor alberto bolzan con team brunel fa sua la pi 249 epica delle tappe
redazione

Dopo quasi 7800 miglia percorse attraverso il profondo sud, attorno a Capo Horn e risalendo l'Atlantico fino a quasi metà della costa brasiliana, Team Brunel ha conquistato la più iconica delle tappe della Volvo Ocean Race. Una frazione epica, funestata dalla scomparsa di John Fisher, velista di Scallywag disperso in Oceano Pacifico, e segnata dai danni più o meno gravi che hanno colpito Vestas 11th Hour Racing, costretto al ritiro a causa della rottura dell'albero, Desafio Mapfre e Turn The Tide On Plastic.
Preso il comando delle operazioni verso metà dell'Oceano Pacifico, dove il vento raramente è sceso sotto i 30 nodi, Team Brunel ha doppiato Capo Horn in prima posizione, guadagnando un punto extra e resistendo poi al tentativo di rimonta di un mai domo Dongfeng Race Team, tenuto a minima distanza al termine di un duello in stile match race: sulla linea di arrivo i due equipaggi sono stati separati da appena 15 minuti.
Alberto Bolzan, primo italiano a doppiare Capo Horn per due volte consecutive da leader della flotta (era già capitato nella precedente edizione, quando il velista italiano era impegnato su Team Alvimedica), racconta: "E' un risultato importantissimo per la nostra classifica: i punti doppi messi in palio ci faranno fare grandi passi avanti nella generale. Dopo il brutto finale della tappa precedente, quando ci siamo fatti sfuggire un buon piazzamento proprio in dirittura di arrivo, sentivamo bisogno di un  piazzamento importante. Sin dalla partenza abbiamo spinto molto, trovando poi il giusto equilibrio tra il prendere rischi e il navigare conservativi in tutti quei momenti nei quali è stato necessario farlo. E' stata una tappa dura, durissima. Gli attimi difficili sono stati tanti: su tutti la scomparsa di John Fisher, una notizia che ci ha svuotato di ogni risorsa, un momento terribile che ricorderò per tutta la vita, poi, quasi contestualmente, l'incontro con un fronte violentissimo che ci ha messo davvero alla frusta. Vincere qui a Itajai è semplicemente fantastico: è uno degli stopover più caldi, dove il pubblico fa sentire grande passione. Anche oggi, il porto canale era invaso di barche e lungo le banchine siamo stati accolti da migliaia di persone: non vedo l'ora di staccare e godermi un po' di riposo che credo sia assolutamente meritato".
Tra i primi a complimentarsi con il velista friulano è stato Francesco Ettorre, presidente della Federazione Italiana Vela, che, raggiunto da Zerogradinord, ha commentato: "A nome della Federazione Italiana Vela esprimo grandissima soddisfazione per questo prestigioso risultato ottenuto da Alberto Bolzan: a lui e al suo team vanno i complimenti di tutta la Federazione da me presieduta. Nella sua drammaticità, questa tappa è stata una delle più dure e competitive di sempre e sapere che un velista italiano ha svolto un ruolo determinante nell'affermazione del proprio team è qualcosa che ci riempie di orgoglio. Speriamo altresì che questo serva da stimolo, e da esempio, per far si che altri velisti italiani si lascino affascinare dall'Oceano e da navigazioni così uniche".
Grazie a questa affermazione Team Brunel dà uno scossone alla classifica generale. Il valore doppio della tappa, infatti, permette al team di Bouwe Bekking di passare dalla sesta alla terza posizione del ranking, sopravanzando in un colpo solo Vestas 11th Hour Racing, Scallywag e Team Akzonobel. Bisognerà invece aspettare l'arrivo di Desafio Mapfre per scoprire se il team spagnolo riuscirà a difendere la testa della classifica o se dovrà cedere il passo al citato Dongfeng Race Team.
La Volvo Ocean Race ripartirà alla volta di Newport il prossimo 22 aprile. Il 20 è invece in programma la InPort Race, da disputarsi nelle acque di Itajai.


04/04/2018 11:01:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Torre del Greco pronta per il Campionato Nazionale Meteor

Si lavora con lena perché tutto sia pronto per la 46esima edizione del Campionato Nazionale Meteor, quest’anno ospitato del Circolo Nautico di Torre del Greco, in collaborazione con il Club Nautico della Vela e con la Lega Navale Italiana sez. di Napoli

Ambrogio Beccaria al via della Defì Atlantique

Una nuova sfida per Ambrogio Beccaria che, a bordo di Eärendil, è sulla linea di partenza della “Défì Atlantique”, una transatlantica di soli Class 40, dalla Guadalupa a La Rochelle, in Francia

Roma per 1: il "veterano" Oscar Campagnola teme la bonaccia più del vento

Oscar Campagnola è alla sua quinta partecipazione in solitario. Sabato e domenica prossima i corsi di sopravvivenza ad Anzio. La Garmin premierà con apparati inReach i vincitori di tutte e cinque le regate

Invernale Otranto: in testa c'è "Il Gabbiere"

La nona regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ che si è svolta domenica nelle acque di Otranto è stata la più impegnativa del campionato

A La Maddalena il progetto di formazione marinaresca "L'Aula sul Mare"

Il progetto "L'Aula sul Mare" vede la partecipazione di molti giovani studenti provenienti da tutta Italia che vivranno per sei giorni a bordo di imbarcazioni a vela d’altura

Marina di Loano: numeri da record nel 2018

Citata tra le dieci marine più belle a livello internazionale da “Yachting Pages”, nel 2018, Marina di Loano ha ottenuto dal RINA la certificazione MaRINA Excellence 24 Plus, i ‘5 Timoni’ e “50 Gold”

Torna a Pozzallo il premio internazionale "Trofeo del Mare"

Al Mediterraneo e al suo essere elemento di unione, legame indissolubile e centro propulsivo da cui si irradiano flussi e riflussi inarrestabili, è dedicato il “Trofeo del Mare

Sul Garda di Gargnano il 41° Trofeo Bianchi

Domenica il Circolo Vela Gargnano aprirà la sua stagione 2019 con il "41° Trofeo Roberto Bianchi" per le classi monotipo (Asso, Protagonist 7.5, Dolphin Mr) e stazza Orc (Offshore Vari)

Genova: Slow Fish al Porto Antico dal 9 al 12 maggio

Petrini: «Giovani di tutto il mondo, venite a Slow Fish e fatelo vostro»

Domenica 24 marzo è la Giornata Europea del Gelato Artigianale

Il gelato artigianale, delizia per i palati di ogni età e nazione, si prepara ad essere il protagonista indiscusso del primo weekend di primavera

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci